Il gatto può mangiare l’hummus?

L'alimentazione del gatto è da tenere sempre sotto controllo e scegliere cibi adatti alla sua conformazione fisica. Ma è pur vero che può in quantità ridotte, mangiare anche i nostri cibi. Ad esempio il gatto può mangiare l'hummus

Ah l’hummus, quella gustosa e invitante salsa a base di ceci che vi piace tanto, in estate, in inverno, è sempre l’ora di mangiare l’hummus.
Sopratutto nelle belle giornate quando scatta l’ora dell’aperitivo con gli amici.
Pensate, l’hummus è così buono che anche il vostro gatto vorrebbe mangiarlo, vorrebbe abbuffarsi di hummus a volontà.

Ma cosa fare quando il vostro gatto vorrebbe mangiare tutto quello che mangereste voi?
Il gatto può mangiare l’hummus? E i legumi in genere?
Sono tutte domande che probabilmente vi sarete fatti almeno una volta nella vita, soprattutto quando notate che il vostro gatto sembra particolarmente interessato al vostro cibo.
Ma chiariamo alcune cose sull’alimentazione felina e se un gatto può mangiare il vostro hummus.

Alimentazione del gatto: come gestirla?

gatto assaggia una patatina

I gatti sono animali molto delicati e in quanto tali hanno la necessità di seguire una dieta che sia ricca di grassi, proteine e, anche se in piccolissima parte, di carboidrati.
Sono degli esseri tanto affascinanti quanto delicati, per questa ragione è meglio confrontarsi sempre con il vostro veterinario di fiducia per capire insieme a lui, in base anche all’età, al sesso, alla razza, ma soprattutto al suo stile di vita, quale dieta è più adatta al tuo micio.

Il gatto è un animale che mangia tutto e ha bisogno di mangiare qualsiasi cosa e in quantità controllate, per mantenersi in forma, ma non sempre è possibile.
Quello che vi consigliamo è comunque di mantenere la sua dieta sempre e abbastanza equilibrata facendo attenzione non solo alle quantità, ma soprattutto alla qualità dei cibi.

Se scegliete di nutrire il vostro micio con cibi confezionati, cercate di variare tra cibo secco e umido e di leggere attentamente le tabelle nutrizionali dei cibi in scatola.
Molte di queste, infatti, suggeriscono alcune dosi in relazione al peso del gatto.

In particolare modo, se il vostro gatto è castrato, prestate particolarmente attenzione alla sua alimentazione per evitare che si presentino in futuro alcuni problemi come: diabete, problemi ai reni e obesità.
Ad ogni modo, anche se siete diventati bravissimi a dosare le quantità e siete preparatissimi sugli apporti nutritivi che ogni cibo dona la micio, il vostro gatto sembra essere particolarmente attratto dai legumi e anche dall’hummus che avete preparato per i vostri ospiti con tanta dedizione.
Ma cosa fare in questi casi?

Il mio gatto può mangiare l’hummus?

gatto tra le buste di cibo

L’hummus, una salsa a base di ceci sembra essere il piatto preferito dal vostro gatto?
Niente paura e nessun allarmismo, in fondo si tratta di una ricetta a base di ceci, i legumi più mangiati e apprezzati da tutti.
Purtroppo anche dal vostro micio.

Considerando che i legumi sono dei cibi che hanno una percentuale molto alta di proteine possiamo assicurarvi che i gatti possono, in piccolissime dosi, mangiarli.
Ad ogni modo è sempre opportuno che assumano sostanze, come le proteine o equivalenti, da cibi più adatti al loro corpo e al loro stile di vita, ma se dovessero assaggiare un po’ di hummus di certo non fa male.

Tuttavia l’hummus non è una salsa composta solo da ceci, ma la ricetta suggerisce di prepararlo anche con paprika e succo di limone, due cose che in realtà non sono indicate nell’alimentazione di un gatto.
Tuttavia i ceci, o i legumi in genere, se assunti in poche quantità non possono far altro che bene all’alimentazione del gatto.
Soprattutto perché sono alimenti ricchi di proteine, sostanze da inserire in una dieta varia e sana.

Quali sono i benefici dei ceci?

gatto con lingua fuori

Sono davvero tanti, ce ne sono per gli umani e ce ne sono parecchi anche per il gatto.
Attenzione sempre alle quantità, perché se noi possiamo mangiarne in quantità moderate, nella dieta di un gatto bisogna considerare porzioni mai eccessive.

Ad ogni modo i benefici sono davvero tantissimi, i ceci sono ricchi sia di fibre che di proteine e come vi abbiamo spiegato finora, se assunte in piccole quantità possono solo arricchire l’alimentazione del tuo gatto di vitamine, come B6 e K. Inoltre sono anche alimenti ricchi di magnesio e ferro e se vengono assunte possono prevenire alcune malattie, vediamone qualcuna:

Pressione alta: il potassio e una dose contenuta di sodio permettono ai vasi sanguigni di dilatarsi, in questo modo l’afflusso del sangue è più scorrevole limitando quindi la pressione alta.

Diabete: il diabete, come lo è per noi umani, è una patologia che purtroppo potrebbe colpire anche i felini.
I ceci, sempre assunti in quantità contenute, potrebbe evitare l’insorgere di questa malattia.

Benefici per l’intestino: la presenza di fibre favorisce la digestione e di conseguenza anche il flusso intestinale.

Obesità: purtroppo l’obesità per i felini, è un’insidia che sta sempre dietro l’angolo.
Soprattutto per i gatti castrati, il cambiamento ormonale causa nel tempo obesità.
I ceci, sempre in quantità ridotte, potrebbe limitare questo rischio in quanto i ceci danno un senso di sazietà al micio non permettendogli di mangiare altro.

Come avete potuto notare, questi sono solo alcuni dei benefici che i ceci possono avere sull’alimentazione del gatto.
Ad ogni modo, anche altri tipi di legumi, come i piselli, anche loro assunti in quantità contenute possono rappresentare un plus per la dieta del vostro gatto.

Il mio gatto vuole mangiare i ceci: quali sono i rischi?

gatto cucciolo

I rischi esistono se si esagera con le quantità.
Vi abbiamo elencato i vantaggi di dare i ceci al vostro gatto, ma è pur vero che se assunte in quantità eccessive e senza controllo, i rischi esistono.

Questo perché lo stomaco dei felini non è predisposto a consumare e digerire qualsiasi tipo di cibo.
Quindi è evidente che se in quantità troppo elevate i ceci hanno dei rischi, come problemi digestivi, gonfiore e anche diarrea.
Sono tutti sintomi che è opportuno mantenere sotto controllo per evitare particolari disagi al vostro gatto.
Ad ogni modo quando e se decidiate di dare i ceci al gatto preferite sempre ceci freschi rispetto a quelli in scatola o quelli precotti perché troppo salati.

Il troppo sale è particolarmente dannoso per la salute del gatto e ne compromette il perfetto funzionamento dei reni.
I ceci devono essere non solo freschi, ma anche molto cotti.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati