Il gatto e le posizioni in cui dorme

Il gatto assume diverse posizioni quando dorme; vi siete mai chiesti che cosa significano e cosa vogliono comunicare?

il-gatto-e-le-posizioni-in-cui-dorme

Dopo aver parlato di come molte volte un gatto sveglia il proprio amico umano e le cause determinanti, è giunto ora il momento di porre l’attenzione su come il gatto dorme. Le posizioni che il gatto assume quando dorme possono essere molteplici e nascondono dietro di se un significato ben preciso. Andiamo a scoprirle insieme:

Rannicchiato su se stesso:

gatto-rannicchiato

Le zampe sono vicine al muso e molto spesso anche la coda.Questo modo di dormire tende a nascondere una parte fondamentale del gatto: la pancia. La pancia infatti è la parte più delicata di un felino. Inoltre è quella parte che mostrano quando accettano una sconfitta durante la lotta o quando riconoscono la leadership in un altro gatto. Ben noto è che è una parte che non si fanno toccare ben volentieri o che può essere toccata solo da pochi eletti.

In questo caso il gatto esprime la sua volontà di essere lasciato in pace durante il sonno

Pancia in aria:

gatto-a-pancia-in-aria

Quando assume questa posizione, vuol dire che è un gatto estremamente fiducioso e in grado di capire che nessuno può nuocere a lui. Attenzione però a non accarezzarlo troppo mentre è in questa posizione: potrebbe cambiare il suo modo di dormire in quanto disturbato.

Nella scatola:

gatto-nella-scatola

Per spiegare questa posizione dobbiamo risalire ai loro antenati; l’antenato del gatto moderno era il gatto selvatico che per nascondersi dai predatori cercavano luoghi ristretti, difendibili e naturalmente poco visibili.

Quindi il gatto che assume una tale posizione, sta chiedendo di non essere disturbato.

A “pagnotta”:

il-gatto-a-pagnotta

Il gatto si siede sulla pancia, poi nasconde le gambe sotto il proprio corpo.

In questa posizione è rilassato e quindi si trova in un momento di calma e tranquillità.

Che ne pensate? Ci sono delle pose che i vostri gatti assumono di cui non abbiamo parlato?