Come organizzare la zona pappa per il gatto?

Per organizzare la zona pappa per il gatto basta stare attenti ad alcuni piccoli dettagli. Vediamo insieme come realizzarla al meglio

Organizzare la zona pappa per il gatto in maniera accurata è un ottimo modo per instaurare con Micio una relazione serena. I rapporti tra gli umani e gli animali passano anche dal momento del pasto. Non basta solamente concentrarsi su che cosa si fa mangiare a nostro amico a quattro zampe. Bisogna anche prestare attenzione al modo in cui il pasto viene presentato.

Sembra un aspetto di poco conto, invece non lo è, soprattutto se il protagonista della questione è il gatto. I piccoli felini domestici, infatti, sono noti per i loro gusti difficili e sofisticati. Riuscire a comprendere che cosa davvero Micio ami mangiare è spesso un’impresa ardua. Per rendere il pasto un momento gradevole per tutti, meglio pensare a come organizzare la zona pappa per il gatto.

Cosa serve al gatto in casa

Vivere con un gatto può sembrare difficile quando bisogna sistemare gli spazi. Questi piccoli felini in realtà hanno una routine stabile e preferiscono evitare interferenze con le loro abitudini. Se li educate sin da subito, riuscirete presto a trovare un equilibrio che vada bene per tutti.

In fin dei conti, infatti, le necessità di un gatto che vive in casa si possono facilmente riassumere come segue. Micio ha bisogno di un’area per il cibo e adesso vedremo meglio come organizzare la zona pappa per il gatto. Fondamentale è la presenza di una lettiera, da posizionare lontana dalla zona dedicata al cibo.

Al gatto in casa serve anche uno spazio per dormire. Dopo del tempo trascorso insieme, capirete qual è la posizione migliore per la cuccia. Ricordate anche di disporre per la casa untiragraffi o degli oggetti con cui il micio può affilarsi le unghie.

Non è difficile rendere il proprio gatto felice durante il pasto. Basta seguire alcuni piccoli consigli per organizzare la zona pappa al meglio.

Per prima cosa, utilizzare due ciotole separate per l’acqua e per il cibo. Se avete più di un gatto in casa, fate in modo che ognuno abbia le proprie ciotole in cui mangiare e bere. Poi state bene attenti a posizionare le ciotole per il gatto almeno a tre metri di distanza l’una dall’altra. Meglio non invertirle, per non confondere il micio. A dire il vero, l’ideale sarebbe un distributore d’acqua a fontana che fornisca continuamente acqua fresca e pulita, oppure una ciotola con dispenser dosatore.

Scegliete ciotole dal diametro grande in modo che le vibrisse del gatto non tocchino i bordi. Gli farete un grande favore dal momento che Micio non ama che succeda.

Tenere le ciotole distanti tra loro e lontane dalla lettiera

Abbiamo già accennato all’importanza di tenere separate le ciotole del cibo e dell’acqua. Questo è un aspetto fondamentale quando si deve organizzare la zona pappa per il gatto, perché questi piccoli predatori non hanno l’abitudine di accompagnare il cibo con acqua e bevande come invece facciamo noi umani.

Spesso infatti si commette l’errore di tenere le due ciotole vicine. È bene invece che tra loro ci sia una distanza di almeno tre metri. Gli animali che sono predatori non mangiano mai le loro prede vicino ai corsi d’acqua, perché queste potrebbero venire contaminate dalla presenza di resti di carcasse di altri animali. Questo istinto è ancora molto forte nel gatto domestico che si sentirà a disagio durante il pasto se sarà costretto a consumarlo vicino alla ciotola dell’acqua. Ecco perché sono sconsigliati i supporti o i tappetini che hanno le due ciotole vicine.

Infine, tenete le ciotole lontane dalla lettiera. Il vostro gatto deve sentirsi a proprio agio quando fa i suoi bisogni. Ricordate anche che la lettiera deve essere regolarmente pulita, altrimenti il vostro piccolo felino potrebbe non utilizzarla e sporcare nelle vicinanze.

Rendere stabili le ciotole nella zona pappa del gatto

Un altro aspetto fondamentale quando si vuole organizzare la zona pappa per il gatto è quello di tenere in considerazione l’acquisto di tappetini antiscivolo per le ciotole, oppure di comprarne con delle basi di gomma che le tengono salde al pavimento.

Spesso, infatti, quando mangiano i gatti tendono a buttare fuori dalla ciotola il cibo urtandolo con le zampe. La pappa si spargerà quindi sul pavimento con la possibilità che si contamini con la polvere o eventuali piccoli insetti.

I gatti sono molto attenti alla pulizia e il cibo non è escluso da queste attenzioni. Non solo i pezzetti di cibo caduti fuori dalla ciotola si potrebbero sporcare ma l’intera zona ne risulterebbe poco pulita e il gatto non si sentirebbe a proprio agio a mangiare in quelle condizioni. Anche per una questione di igiene, quindi, è opportuno utilizzare dei tappetini sotto alla ciotola del cibo per il vostro gatto.

Come scegliere la ciotola giusta per il pasto del gatto

Come abbiamo detto all’inizio di questo articolo, spesso, per far felici i nostri amici a quattro zampe, stiamo più attenti  a “cosa” gli diamo da mangiare che al “come”. Anche la scelta delle ciotole giusto per la pappa del gatto è di fondamentale importanza per rendere piacevole il momento del pasto ed evitare situazioni di disagio e stress per il vostro amico a quattro zampe.

Per prima cosa, prestate attenzione alla forma, che deve essere tonde. La ciotola non deve avere spigoli o altre punte. Eventuali fessure inoltre potrebbero diventare alloggio per il cibo che, rimanendo incastrato, tenderà a diventare marcio oltre che attirare altri animali come gli insetti. Per questo motivo è consigliabile comprare delle ciotole dalla forma circolare.

Abbiamo già accennato all’importanza della stabilità della ciotola. Oltre ad utilizzare ciotole con una base in gomma o inserire sotto dei tappetini antiscivolo, anche il peso può essere un espediente a nostro favore. Più pesante sarà la ciotola, infatti, più difficile sarà per il gatto spostarla.

Passiamo adesso al materiale ideale per le ciotole del cibo del gatto. Evitate quelle in plastica perché tendono a graffiarsi facilmente. Con il tempo, inoltre, potrebbero crearsi delle piccole fessure dove il cibo potrebbe annidarsi con i rischi di cui abbiamo parlato qualche rigo più sopra (imputridimento e scarsa igiene).

Quelle in ceramica sono spesso le più carine esteticamente, soprattutto quelle colorate e con disegnini simpatici. Questo materiale però non è il massimo perché è molto fragile. Il gatto potrebbe urtarle con le zampe e potrebbero quindi scheggiarsi risultando molto pericolose per i vostri amici a quattro zampe.

Se state pensando a quali ciotole comprare per organizzare la zona pappa del gatto, vi diciamo quindi che le migliori in assoluto sono quelle in acciaio. Sono più resistenti delle altre, quasi indistruttibili, sono anche facili da pulire e disinfettare. Una volta lavate, inoltre, perdono completamente tutti gli odori del cibo. L’unica precauzione che dovete adottare è quella di poggiarle su superfici neutre per evitare che si riscaldino troppo in estate o che si raffreddino in inverno. In questo caso un buon tappetino antiscivolo potrebbe fare al caso vostro.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati