Perché i gatti leccano i capelli e sembrano volerli mangiare?

Se i gatti ci leccano i capelli è perché ci vogliono bene, ma non solo. Ecco spiegato uno degli strambi comportamenti dei piccoli felini

gatto in braccio alla sua padrona

Avrete sicuramente notato che spesso i gatti leccano i capelli, ma perché lo fanno? È uno dei tanti comportamenti strambi dei nostri amati felini.

Non possiamo negare che a volte è anche un po’ fastidioso, dal nulla il micio si avvicina e ci dà l’impressione che voglia “assaggiarci”.

E non è raro che passi dal leccarli al morderli magari tirando qualche ciuffo e facendoci un tantino male.

Tranquilli, niente di cui aver timore perché quando i gatti leccano i capelli ci stanno comunicando in ogni caso qualcosa di positivo.

Come sempre l’universo dei piccoli felini domestici spesso è incomprensibile e sta a noi imparare a conoscerlo osservandone il comportamento e cercando di decifrarlo.

I gatti ci leccano i capelli perché…ci vogliono bene!

La prima risposta che qualunque esperto vi darà sul perché i gatti leccano o mordicchiano i capelli è che si tratta di un gesto di affetto.

gatto che strofina la testa sul padrone

E non è del tutto sbagliato perché un gesto simile dimostra l’attaccamento del micio nei nostri confronti.

In un certo senso lo fa perché ci vuole bene e perché ci considera come una parte del suo branco, anche se siamo esseri umani.

Basta guardare un qualsiasi documentario con protagonisti leoni o altri grandi felini per capire di che stiamo parlando.

Quando questi animali vivono insieme si prendono cura l’uno dell’altro e lo fanno anche leccandosi a vicenda.

È un comportamento riservato soltanto a una ristrettissima cerchia di felini e conferma il profondo legame che li unisce fatto di rispetto, fiducia e, perché no, affetto.

Così se i gatti ci leccano i capelli lo fanno perché sentono di appartenere alla famiglia e vogliono condividere con noi un gesto tanto intimo.

Una questione di igiene

Chiunque conosca i gatti sa quanto possono essere maniacali quando si parla di igiene personale. Passano intere ore a leccarsi il pelo e a pulire minuziosamente ogni singola parte del loro corpo.

gatto si pulisce la zampa

Quando i gatti leccano i capelli o la barba e li mordicchiano ripropongono la medesima routine di igiene che compiono su se stessi (o sui loro simili).

Il paradosso sta nel fatto che nella maggior parte dei casi lo fanno quando abbiamo appena lavato i capelli utilizzando i nostri shampoo e i nostri prodotti.

Ed ecco che entra in gioco il concetto tutto personale di igiene dei signori gatti: iniziano a leccarci i capelli perché considerano l’odore di questi prodotti come estraneo.

Profumi troppo intensi coprono il naturale odore della nostra cute e della nostra chioma e il gatto molto semplicemente per istinto vuole eliminarlo.

Anche in questo specifico caso possiamo ricondurre il gesto alla logica del “branco”. Sostituendo un odore sconosciuto con il suo, Micio vuole sottolineare la nostra appartenenza a lui.

È un modo per essere più vicini, per accorciare le distanze: se abbiamo lo stesso odore siamo come una cosa sola!

Perché i gatti leccano i capelli: relax o stress?

Qualsiasi comportamento del gatto va sempre contestualizzato e, proprio come accade per certi termini che hanno più di un significato, anche in questo caso possiamo trovare delle eccezioni.

mamma pulisce il suo gattino

Non è una regola che i gatti lecchino i capelli per esprimere affetto, anche se di base è proprio così.

Ci sono volte in cui questo gesto assume dei significati completamente diversi e dobbiamo essere noi in grado di decifrarli.

Generalmente oltre a esprimere affetto l’azione di leccare i capelli è un’espressione di relax e benessere.

Del resto se un gatto si avvicina così tanto a noi al punto di toccarci come farebbe con un suo simile non può che essere segno di totale fiducia nei nostri confronti.

famiglia di gatti

Succede in particolar modo con i gattini che per istinto tendono a cercare il contatto con la mamma gatta quando sono in fase di svezzamento.

Perciò non è raro vederli in questo atteggiamento intimo in cui non solo ci leccano i capelli o ce li mordicchiano ma talvolta ciucciano delle parti del nostro corpo come se cercassero la mammella.

Se da una parte i gatti ci leccano i capelli in situazioni di relax, dall’altra possono farlo per una questione di stress.

Ebbene sì, parliamo di una situazione diametralmente opposta ma può capitare che sia una reazione dovuta a uno spavento, all’insicurezza o alla frustrazione.

gatto spaventato

E in questi casi specifici approdiamo sulla sfera dei comportamenti compulsivi, quelli che il gatto inizia a ripetere di continuo senza neanche rendersene conto.

Dipende tutto dal suo status mentale che, chiaramente, ha qualcosa che non va. Può dipendere da fattori ambientali oltre che da fattori puramente fisiologici, sta di fatto che in questo caso dobbiamo prendere dei provvedimenti.

Il problema dei comportamenti compulsivi è che sfociano nei casi più gravi in vero e proprio autolesionismo che porta il gatto a provocarsi brutte ferite.

Data la vicinanza e il legame che ci lega può capitare che il gatto rifletta questi comportamenti su di noi.

Come possiamo fermare questo comportamento?

Se i gatti ci leccano semplicemente perché siamo seduti sul divano e ci stiamo facendo le coccole non c’è da preoccuparsi.

gatto che lecca un ragazzo

Ma quando questo comportamento inizia a prendere una piega un po’ molesta dobbiamo trovare il modo di bloccarlo prima che sia troppo tardi.

Per prima cosa dobbiamo cercare di far capire al gatto che questo gesto non ci è gradito e per farlo basta innanzi tutto non premiarlo quando lo fa.

Quindi quando il gatto ci lecca i capelli non accarezziamolo e non diciamo nulla che possa fargli pensare che ci piaccia quello che fa.

Un altro modo per farglielo capire è proprio allontanarci. Non appena inizia dobbiamo soltanto alzarci dal divano e andare in un’altra stanza.

Anche il gioco può essere un ottimo diversivo con i gatti che ci leccano e mordono i capelli perché tra una pallina e un peluche possiamo distrarli.

La buona riuscita di questi metodi dipende naturalmente dal nostro micio e dal suo carattere, oltre che dalle sue abitudini.

Qui dobbiamo essere noi bravi a capire quale delle tecniche potrebbe essere la più efficace. Possiamo anche provarle tutte!

L’unica cosa certa è che il gatto non va mai e poi mai sgridato perché non faremo altro che stressarlo, farlo arrabbiare e innervosire o, peggio, spaventare.

E in ogni caso reagirebbe male nei nostri confronti con morsi e graffi che non fanno altro che peggiorare la situazione.