Se il gatto scappa poi torna? Ecco cosa sapere

I felini sono curiosi per natura e possono avere al tendenza alle 'fughe', ma se il gatto scappa poi torna? Scopriamo insieme come affrontare il carattere di Miao

gatto alla finestra

Ci sono caratteri e caratteri, esigenze ed esigenze, stili di vita e stili di vita, ma il felino ha la curiosità nel dna. In quest’ottica, se il gatto che scappa poi torna è importante saperlo per prevenire il peggio. Non è detto che il nostro adorato Miao vada via per non tornare mai più, ma non è altrettanto detto che riesca a farlo nonostante la volontà.

I pericoli per la strada sono tanti, soprattutto per degli esploratori come i nostri amici a quattro zampe. Gli investimenti, purtroppo, sono all’ordine del giorno. Lo stesso succede con gli avvelenamenti. Inoltre, può succedere che si perda e non trovi più la strada di casa.

I gatti tornano sempre a casa

gatto nel bosco

Se il gatto scappa poi torna? Purtroppo non sempre accade, e non perché non lo voglia. Lo stile di vita lo decidiamo noi, a volte lo stabilisce Miao (che si avvicina ma non troppo), ma se abbiamo la possibilità e il desiderio di farlo vivere al sicuro delle mura domestiche facciamo in modo che non corra pericoli. Un gatto che non è abituato alla strada, infatti, se scappa ha meno strumenti per difendersi.

Il fatto che il nostro amico a quattro zampe sia tendente alla fuga dipende dal suo dna. Infatti, conserva gli istinti di quando viveva allo stato brado e doveva procacciarsi il cibo per sopravvivere. Indipendentemente dal grado di addomesticamento, gatti e caccia hanno un legame strettissimo ed è questo il motivo principale per cui decidono di andare in lungo e in largo.

Topolini, lucertole, uccellini, ma anche l’accoppiamento sono tutte ragioni che li spingono a uscire da casa. Ecco perché è importante che finestre e balconi siano messi in sicurezza, se il nostro amico a quattro zampe non è abituato alle trasferte fuori porta e soprattutto rischia di cadere e farsi molto male. A tal proposito, potrebbe tornare utile sapere perché i gatti amano le altezze.

Perché i gatti spariscono per giorni

gatti randagi

Siamo di fronte ad animali territoriali e molto abitudinari. Non gli piacciono le sorprese e gli imprevisti. A tal proposito, gatto e trasloco non vanno per nulla d’accordo e se è inevitabile dobbiamo prepararlo per tempo alla novità. Lo stesso vale per le new entry, bipedi o quadrupedi che siano. Quello che però può spingerli oltre i propri limiti è il gentil sesso. Il comportamento del gatto in calore, infatti, li spinge a rispondere ai richiami che sono più forti di qualsiasi routine.

Insomma, caccia e riproduzione sono i motivi principali per cui il nostro amico a quattro zampe potrebbe allontanarsi da cibo sicuro, coccole e cuccia calda e confortevole. Nulla di personale: ci vuole bene e apprezza le nostre attenzioni, ma il richiamo della natura è troppo forte perché noi si possa vincere. Se il gatto scappa e poi torna vuol dire che non gli è successo nulla che potesse, suo malgrado, impedirglielo.

Le nostre piccole palle di pelo possono decidere di andar via anche quando c’è una situazione particolarmente stressante in casa o qualcosa non li fa vivere sereni. A tal proposito, può tornare utile sapere come curare l’ansia del gatto. Prima ancora che arrivi a casa, facciamo in modo che l’ambiente sia a misura di quadrupede e che si senta accolto. Non solo cuccia, lettiera e cibo; ma anche un luogo dove possa sentirsi al sicuro. A tal proposito, ecco come abituare il gatto al trasportino affinché non lo veda solo come un mezzo per andare dal veterinario ma anche come una zona dove sentirsi protetto.

I gatti sterilizzati tornano a casa

Se il gatto scappa poi torna è più facile che accasa quando è sterilizzato. Un esemplare ‘intero’, infatti, sente forte l’esigenza di accoppiarsi. Ma quali sono i segnali che ci dicono che il gatto vuole scappare. Se non vogliamo procedere con l’intervento chirurgico, o il veterinario non lo consiglia per qualche motivo, l’unica soluzione è fare in modo che il nostro amico a quattro zampe non abbia modo di andare in giro.

In commercio esistono delle soluzioni pratiche ed efficaci. Delle reti che servono e tenere in sicurezza le uscite e che non mettono a rischio l’incolumità di Miao. Attenzione però a quello che scegliamo e chiediamo sempre il parere del nostro veterinario di fiducia. Quelle elettriche, per esempio, sono sconsigliate perché mettono in pericolo la salute della nostra piccola palla di pelo. Sia dal punto di vista fisico che mentale possono riportare delle conseguenze anche di una certa entità.

Se Micio è abituato alla semilibertà, se esce durante il giorno e poi fa ritorno la sera, non è facile abituarlo a una vita esclusivamente domestica. Un’alternativa, in questi casi, è fare installare il microchip per gatti. Serve a individuarlo in caso di fuga ed è uno strumento in più per chi ritrova un esemplare per strada. Inoltre sempre in più regioni sta diventando obbligatorio per legge, come per il cane. Il gatto con il microchip in Lombardia è un obbligo di legge. Se volessimo dotarlo di collare, facciamo attenzione che sia quello che evita il soffocamento. A tal proposito, ecco come danneggi il gatto.

Come aiutare un gatto a ritrovare la strada di casa

gattino che esplora

Se il gatto che scappa poi torna, controlliamo che non abbia riportato dei danni a livello fisico e non abbia subito traumi a livello psicologico. Per sapere se si sente bene, dobbiamo comprendere il linguaggio dei gatti correttamente. Determinate anomalie nell’atteggiamento, infatti, possono nascondere dei disturbi.

Se invece non ne abbiamo notizie per diversi giorni e cala il sole. Proviamo a chiamarlo, la nostra voce può essere un richiamo e una guida per ritrovare la strada di casa. In tal senso, può tornare utile sapere come parlare al gatto per farlo sentire al sicuro e protetto.

Inoltre, consideriamo l’eventualità di avvalersi dei localizzatori GPS. Rappresentano una valida opzione per seguire a distanza i movimenti dei nostri amici a quattro zampe. Se abbiamo a che fare con un amico a quattro zampe particolarmente avventuroso, chiediamo consiglio al nostro veterinario di fiducia per stabilire la soluzione migliore per fare in modo che non rischi la vita e torni sempre a casa, almeno si spera.