Posso usare lo shampoo per cani sul gatto?

Difficilmente sarà necessario fare un bagno al gatto ma non si dovrebbe usare lo shampoo per cani sul gatto. Vi spieghiamo perché

Quando si deve fare il bagno al gatto sorgono spesso tanti dubbi. Innanzitutto perché è risaputo che i gatti non amino il contatto con l’acqua, quindi la prima cosa che ci si chiede è se sia necessario fare il bagno al gatto oppure no. Ricordiamo infatti che questi piccoli felini domestici tengono molto alla loro igiene, tanto che passano tante ore a leccarsi per mantenere il pelo pulito.

I gatti infatti generalmente non hanno bisogno di essere lavati poiché dedicano gran parte dei loro programmi quotidiani a pulirsi con la lingua. Lo fanno per mantenere un pelo sano che, a sua volta, influisce sul resto della loro salute. Tuttavia, potrebbero esserci alcuni casi in cui un gatto è particolarmente sporco, è stato contaminato con qualcosa o anche se ha un cattivo odore per un motivo sconosciuto. Questa situazione si verifica più facilmente con un cane, quindi se in casa ci sono più pelosetti ci si chiede se si può usare lo shampoo per cani sul gatto. La risposta è no e in questo articolo cercheremo di spiegare il motivo.

L’importanza della pelle del gatto

Anche se non sempre gli date molta considerazione, la pelle e il pelo del vostro gatto svolgono alcune funzioni fondamentali in termini di salute. Forniscono protezione termica, barriere contro gli agenti irritanti e sono anche indicatori della salute generale del gatto. Un pelo folto e lucente significa che il gatto è sano e sta bene. Inoltre i gatti comunicano molto con il loro pelo, è uno dei mezzi con cui mandano messaggi non solo alle prede ma anche agli umani. Gli animali comunicano con il linguaggio del corpo e il vostro compito è quello di imparare a conoscerlo meglio possibile per riuscire ad interpretare bisogni e richieste del vostro amico a quattro zampe.

A tal proposito vi diciamo che è importante assicurarsi che il pelo del gatto sia ben curato. Bisogna infatti spazzolarlo, sia che si tratti di gatti a pelo lungo che di gatti a pelo corto, e ci sono tanti strumenti utili. Questo elimina i peli morti e aiuta a proteggere da acari e parassiti. Se vedete che il loro pelo non sembra sano, ma per il resto è ben curato, potrebbe essere un segno che il vostro gatto soffre di qualche tipo di problema di salute fisica o mentale.

Ogni tanto è bene anche controllare il pelo e la pelle del gatto. Fate attenzione alla presenza di  infezioni, chiazze di peli mancanti (alopecia) o persino ferite da un attacco o da un infortunio. Se notate qualcosa in diverse aree del corpo, dovreste portarli dal veterinario per ottenere una diagnosi corretta. Per aiutare a mantenere la loro salute generale, compresa la qualità della loro pelliccia, dovete assicurarvi di implementare un adeguato programma di vaccinazione e sverminazione.

Quando fare il bagno a un gatto?

Sebbene sia raramente necessario fare il bagno a un gatto, ci sono alcune circostanze in cui potrebbe essere necessario. Per esempio nei casi in cui il loro pelo è arruffato. Questo infatti potrebbe essere pericoloso quando il micio si lecca perché potrebbe ingerire qualcosa di nocivo oppure delle palle di pelo che andrebbero ad ostruire canali importanti dei suoi organi causando vari danni alla salute. Meglio che si innervosisca per un poco di acqua del bagno e non dover incorrere in malattie.

Se decidete di fare il bagno a un gatto, dovrete assicurarvi di avere tutto ciò di cui avete bisogno. Questi includono asciugamani, prodotti per la pulizia e persino un asciugacapelli se il gatto non è troppo spaventato. Esistono attualmente molti shampoo specifici per gatti che hanno una formulazione specifica per i vostri amici pelosi. Possono anche essere formulati per razze specifiche come pelo lungo, pelo scuro o per gatti con particolari condizioni della pelle.

Tutti questi prodotti dovrebbero essere verificati da un organo di governo in merito alla loro efficacia. Ciò significa che sono adatti al pelo e alla pelle del gatto, rendendo il primo luminoso e sano senza danneggiare il secondo.

Quanto decidete di fare il bagno al vostro gatto però può capitare che vi troviate solo shampoo per cani in casa e la domanda che sorge spontanea è se si può usare lo shampoo per cani sul gatto. I cani generalmente hanno bisogno di fare il bagno più dei gatti e quindi potreste non aver pensato di acquistare uno shampoo per gatti.

Quindi, potete usare lo shampoo per cani per gatti? La risposta è no. Sebbene sia possibile che alcuni shampoo per cani possano essere utilizzati con poco danno, ciò dipende dalla formulazione del prodotto. Alcuni di questi possono essere benigni a breve termine, ma ce ne sono molti che possono rappresentare una minaccia significativa per la salute del vostro gatto e spieghiamo perché di seguito.

Shampoo per gatti e per cani a confronto

Mentre cani e gatti hanno entrambi esigenze simili nel mantenere il loro pelo in salute, i loro manti non sono gli stessi. Differiscono in termini di spessore, struttura e, soprattutto, livelli di pH. Il pH dei gatti è più acido di quello dei cani. Generalmente, i gatti hanno un pH di 6 mentre i cani hanno un pH di 7,5 (gli umani sono solo 5,5), anche se questo può variare a seconda della parte dell’animale.

La differenza viene presa in considerazione quando si realizza uno shampoo specifico per specie. Sono formulati per adattarsi alle singole specie. Potete lavare un gatto con lo shampoo per cani. L’animale sarà pulito e potrebbero non esserci problemi evidenti e immediati per la salute. Tuttavia se usate regolarmente uno shampoo per cani sui gatti, i sottili cambiamenti sulla pelle del gatto possono essere dannosi. Può rendere più difficile per loro pulirsi, seccare la pelle e persino favorire l’avvento di parassiti, che è lo scopo opposto della pulizia. Inoltre, se la salute del vostro gatto è in qualche modo compromessa, questo non lo aiuterà.

Un motivo importante per cui non dovreste mai usare lo shampoo per cani su un gatto è perché potrebbe contenere permetrina. Questo è un insetticida ed è velenoso per i gatti. Se il gatto ha ferite o piaghe, entrare in contatto con la permetrina può essere pericoloso. Se un gatto dovesse inalare una quantità sufficiente di questa sostanza, possono verificarsi paralisi respiratoria, contrazione muscolare e persino la morte. Se ingerito o entrando in contatto con la pelle in una concentrazione sufficiente, il micio potrebbe manifestare ipersalivazione, vomito, diarrea, tremori, atassia (non coordinazione) o stress respiratorio, tra gli altri. Se ciò si verifica, è necessario consultare urgentemente un veterinario.

Se non hai shampoo per gatti

Come abbiamo detto, spazzolando regolarmente e provvedendo al benessere generale del vostro gatto, non dovreste aver bisogno di lavarlo. Tuttavia, se sono malati e hanno smesso di pulirsi e curarsi o hanno bisogno di un lavaggio per qualsiasi motivo, potrebbe non essere sempre disponibile uno shampoo per gatti specializzato. In questi casi, ci sono delle alternative.

In casi estremi si può usare una minima dose di shampoo per cani, ma se è presente la permetrina, allora ve lo sconsigliamo.

Provate ad eliminare lo sporco solo con l’acqua. Potrebbe non essere necessario  un detergente. Soprattutto se lo sporco è localizzato in una piccola area. Tuttavia, dovreste ricordare che il gatto si lecca da solo e potrebbe aver sparso parte di questo sporco sul resto del corpo se ha leccato il punto sporco.

Esistono salviette specifiche per pulire i gatti e sono disponibili anche shampoo a secco, il che significa che potete pulire un gatto in caso di emergenza senza doverlo sottoporre all’esperienza spesso stressante di bagnarsi.

Ad ogni modo, qualsiasi prodotto si usi sul gatto, bisogna assicurarsi di risciacquarlo per bene per evitare che leccandosi possa ingerire sostanze nocive.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati