Vomito giallo nei gatti: cause, sintomi, rimedi

Il vomito giallo nei gatti potrebbe essere un sintomo preoccupante: leggiamo insieme da cosa è causato e come può essere curato

Indurre vomito nel gatto come fare e quando

Il colore del vomito giallo nei gatti è dovuto ad una particolare secrezione: la bile. Questa, di colore giallo/verdino, viene secreta dal fegato e prende parte al processo di digestione del cibo. Se il vostro gatto vomita la bile, quindi, dobbiamo andare a ricercare le cause di questo problema a livello digestivo, che andiamo a vedere qui di seguito insieme a sintomi e rimedi.

Le cause


Diverse sono le cause del vomito giallo nei gatti:

Disturbi alimentari

Una delle principali cause del vomito giallo è la cattiva digestione. Ad esempio, il vomito giallo può manifestarsi in concomitanza all’espulsione di palle di pelo. Oppure, potrebbe anche essere causato da un digiuno prolungato del vostro gatto: in questi casi, la bile si accumula nello stomaco dove, non trovando nulla da degradare, attacca le pareti dello stomaco provocando bruciore e acidità.

Intossicazione o avvelenamento

L’intossicazione di un gatto può essere causata da abitudini alimentari scorrette: assicuratevi che nel cibo del vostro gatto non siano presenti coloranti, conservanti o sostanze appetenti artificiali che alle lunghe potrebbero provocare intolleranze alimentari o, nei casi più gravi, vere e proprie allergie. Queste si manifestano tramite conati di vomito, a volte subito dopo aver mangiato, a volte lontano dai pasti (a causa dell’irritazione delle mucose).

Il vomito giallo può anche essere sintomo di avvelenamento: preoccupatevi di questa opzione se il vostro gatto si muove liberamente fuori di casa, oppure se avete utilizzato in casa pesticidi e insetticidi.

Malattie gastrointestinali

Più grave è il caso di vomito dovuto a vere e proprie patologie, come ad esempio: infiammazioni dell’intestino, pancreatiti, malattie del fegato.

Tutte queste patologie devono essere identificate da un veterinario. Purtroppo, quando si tratta di questo genere di malattie, il vomito si manifesta ad uno stadio già avanzato: per questa ragione, cercate sempre di fare attenzione ai cambiamenti di comportamento dei vostri amici pelosi!

I rimedi

gatto accarezzato sulla testa

Se sospettate un’intolleranza alimentare, assicuratevi di far seguire al vostro micio una alimentazione corretta. Per prima cosa somministrate al vostro gatto esclusivamente crocchette ipoallergeniche, per almeno tre mesi. Successivamente potrete reintegrare, sotto consiglio veterinario, anche delle crocchette monoproteiche. Se il sintomo del vomito scompare, il problema è risolto. Non fate fare al vostro gatto pasti pesanti: sono consigliati, invece, pasti regolari e leggeri a base di proteine e riso che non appesantiscono la digestione.

Nel caso in cui, invece, il vomito sia causato da una patologia, l’unico rimedio efficace è la tempestività: fate fare al vostro micio controlli veterinari periodici (almeno ogni 6 mesi) e cercate di cogliere tempestivamente i segnali di malessere per intervenire il prima possibile.