Cuccioli di Nebelung, caratteristiche e temperamento: cosa sapere su di loro

Quante cose sapete sui cuccioli di Nebelung? Se non li conoscete bene, ve li presentiamo noi in questo articolo.

gatto grigio in primo piano

Sarebbe piuttosto riduttivo considerare i cuccioli di gatto di razza Nebelung delle semplici varianti a pelo lungo del ben più famoso Blu di Russia: essi sono molto più di questo, e hanno raggiunto lo status di razza indipendente già da un po’ di tempo. Ecco allora un articolo tutto dedicato a loro, grazie al quale potrete imparare a conoscere a fondo questi splendidi animali.

Origini storiche della razza Nebelung

gattino nebelung seduto

Questa razza piuttosto recente si è originata quasi per caso all’inizio degli anni ’80, quando una gatta nera a pelo corto e il suo compagno, un micione nero a pelo lungo di razza simile all’Angora Turco, si accoppiarono e diedero vita a una cucciolata di gattini. Una delle micette appena nate fu regalata al figlio di Cora Cobb, programmatrice informatica di Denver, in Colorado, che la prese con sé e le diede il nome di Elsa.

Qualche anno più tardi anche Elsa ebbe dei cuccioli, da un gatto randagio a pelo corto il cui aspetto ricordava molto quello di un Blu di Russia. Sia Elsa che lui erano probabilmente in possesso del gene recessivo responsabile del pelo lungo, perché tra i 6 gattini della loro cucciolata ne nacque uno con questa caratteristica. Impressionata dal particolare aspetto di questo gattino, dal pelo lungo e di un blu intenso, Cora lo adottò e lo chiamandolo Siegfried, dal nome di un eroe della sua opera di Wagner preferita, L’Anello del Nibelungo.

Man mano che Siegfried cresceva, la Cobb non poté che restare affascinata dalla sua bellezza e dal suo carattere docile e affettuoso. E quando Elsa, accoppiatasi con lo stesso gatto di prima, diede alla luce una splendida gattina che aveva molte caratteristiche in comune con Siegfried, la prese con sé chiamandola Brunhilde, altro nome tratto dalla saga wagneriana. Anche questa piccolina aveva un’indole dolcissima, e il suo pelo era ancora più lungo e soffice di quello di Siegfried.

Il passo successivo sembrò quasi scontato a Cora Cobb: per cercare di preservare la bellezza più unica che rara di questi esemplari era il caso di provare a farli accoppiare, e scoprire se fossero in grado di generare gatti altrettanto straordinari. I primi tentativi ebbero luogo a El Paso, Texas, dove la Cobb si trasferì nel 1985.

Ma fu solo l’anno seguente che i suoi desideri furono esauditi: i tre cuccioli di Siegfried e Brunhilde nacquero tutti con il pelo lungo e blu, con la conformazione del corpo tipica del padre (un Blu di Russia) e il pelo pregiato e lucente della madre. Nebelung, nome scelto per questa nuova razza, è una parola tedesca che significa “creatura della nebbia“, piuttosto calzante per un gatto.

Cora Cobb, dietro consiglio di un genetista della TICA di nome Solveig Pflueger, redasse lo standard di razza basandosi quasi del tutto su quello del Blu di Russia, eccezion fatta ovviamente per la lunghezza del pelo. L’associazione felina iscrisse la razza al suo registro nel 1987, seguita nel corso degli anni da molte altre associazioni a livello mondiale.

Caratteristiche fisiche

due gattini dal pelo grigio

È innegabile che dal punto di vista morfologico l’aspetto dei Nebelung presenti in effetti moltissime caratteristiche con il Blu di Russia. Il corpo è atletico e ben proporzionato, dalla struttura longilinea; muscolatura e ossatura non sono troppo robuste e ciò conferisce all’animale un’aria molto aggraziata. Anche le zampe sono lunghe e dall’ossatura media; i piedi sono arrotondati e dotati di ciuffi di pelo tra le dita. La coda è di lunghezza media e presenta un pelo più lungo che in tutto il resto del corpo.

La testa è proporzionata rispetto al resto del corpo e dai lineamenti più appuntiti e affilati che arrotondati, nonostante ciò sia reso meno evidente dalla presenza del pelo lungo. Il muso è di media lunghezza, i cuscinetti delle vibrisse sporgenti e arrotondati. Le orecchie sono grandi e a punta, in proporzione alla testa.

Gli occhi sono leggermente ovali, di media grandezza e ben distanziati tra loro, e si presentano in varie sfumature di verde e verde/giallo. In particolare, i cuccioli nascono con gli occhi di colore giallo che, con il passare del tempo diventerà verde: un alone verdastro dovrebbe comparire intorno agli otto mesi di vita, mentre entro i 2 anni saranno di un verde molto intenso, in corrispondenza con il raggiungimento della maturità.

Pelo e relativa cura

I cuccioli di Nebelung, come accade per molte razze di gatti a pelo lungo, non nascono già dotati della particolarità del manto che li distingue dal Blu di Russia. Alla nascita e più o meno fino al raggiungimento dei 2 anni di età essi presentano infatti un pelo più corto e a strisce, che con il passare del tempo tendono a sbiadire conferendo ai cuccioli la colorazione blu per cui sono famosi.

Nell’adulto è formato da due strati di pelo soffice e idrorepellente, tra cui quello esterno è più sottile e setoso. IN generale è medio-lungo in tutto il corpo con zone di lunghezza ulteriore, in particolare dalle spalle alla coda (compresa). I maschi presentano una gorgiera molto folta, meno presente nelle femmine.

La muta stagionale del pelo non è eccessivamente abbondante, ma il Nibelung necessita comunque di spazzolate settimanali per evitare nodi e accumuli di pelo morto.

Personalità e temperamento

cucciolo di nebelung

I cuccioli di Nebelung saranno anche diventati famosi per il loro pelo lungo e soffice, ma sono rimasti nel cuore degli appassionati del mondo felino anche per la loro personalità. Sono dei gatti docili e affettuosi, in grado di formare dei legami davvero speciali con la loro famiglia di umani: si tratta di un’amicizia che rimarrà solida e durerà per tutta la vostra convivenza insieme.

Se avete con voi uno di questi gatti capirete subito che vi adora, perché non vuole mai separarsi da voi: non esita a giocare in vostra compagnia, vi segue da una stanza all’altra della casa come per aiutarvi e assistervi nelle vostre attività quotidiane; e se volete semplicemente rilassarvi per un po’ sul divano ve lo ritroverete in poco tempo accoccolato sulle vostre gambe o anche accanto a voi, pronto a ricevere la sua generosa dose di coccole e attenzioni. Questo micio tende a comportarsi in questo modo con un ristretto numero di persone, che solitamente sono le stesse che si prendono maggiormente cura di lui.

Si tratta di un gatto molto intelligente che impara in fretta sia le lezioni che cercate di impartirgli e i trucchi che gli insegnate, sia il modo in cui la giornata (sia sua che vostra) si svolge: creatura estremamente abitudinaria, una volta adattatosi a una determinata routine detesterà qualunque cambiamento, anche piccolo ai vostri occhi; in caso di spostamenti, viaggi o traslochi farà quindi molta fatica a ritrovare un equilibrio e riprendere la sua routine quotidiana, familiarizzando molto lentamente con il suo nuovo ambiente domestico. In periodi come questi abbiate cura di mostrargli tutto l’affetto e il sostegno che potete. Va da sé che un’adeguata socializzazione da cucciolo è estremamente importante per ridurre al minimo situazioni del genere e ampliare il più possibile il grado di versatilità di questo gatto.

Se con la sua famiglia il cucciolo di Nebelung è assolutamente a suo agio e non si fa problemi a sviluppare e mostrare un affetto sincero e duraturo, le cose sono ben diverse nel caso di estranei o comunque persone e animali che non fanno parte del nucleo familiare. Forse perché percepiti come ennesimo turbamento del loro piccolo equilibrio, essi vengono accolti con timidezza o anche diffidenza: al loro arrivo il cucciolo tende a nascondersi in un’area diversa della casa, oppure in un luogo elevato, dal quale lanciare occhiate sospettose agli “intrusi” di turno e vigilare sulla situazione.

Salute e alimentazione

gatto grigio seduto

Quella del Nebelung è una razza di gatti troppo recente perché sia stata già condotta una ricerca sufficientemente esaustiva sulle possibili malattie ereditarie a cui è esposto. Allo stato attuale è considerato un gatto piuttosto longevo (alcuni esemplari raggiungono facilmente i 18 anni di età) che gode di buona salute.

Allo stesso tempo, però, è bene ricordare che la discendenza dal Blu di Russia può non limitarsi a delle somiglianze fisiche ma allo stesso grado di suscettibilità a determinati problemi di salute: tra questi i più frequenti sono i calcoli alla vescica, con relativo rischio di occlusioni e infezioni alle vie urinarie. Altro disturbo parecchio comune presso le razze pure, nonché quelle nate da endogamia, è la FIV o Virus da Immunodeficienza Felina, che attacca il sistema immunitario del gatto fino a metterne a repentaglio la sopravvivenza.

Per quanto riguarda l’alimentazione, sono in molti a osservare che si tratta di un gatto piuttosto goloso ma schizzinoso al tempo stesso: questo vi costringerà probabilmente a provare cibo di diversi tipi e di diverse marche, fino a riuscire ad accontentare i suoi gusti particolari.

La sua indole abitudinaria lo porterà probabilmente a rifiutare i pasti e i sapori con cui non ha ancora molta confidenza, ma una volta che troverà del cibo di suo gradimento non si farà problemi a farvelo capire. Dovrete anzi cercare di fargli seguire una dieta equilibrata al sicuro da ogni eccesso, per evitare che metta su troppo peso e la sua salute corra dei rischi.