Gatto Blu di Russia, aspetto: tutti gli standard e i particolari

Portamento elegante e aspetto unico sono gli ingredienti che rendono il Blu di Russia un gatto affascinante e irresistibile

gatto con il mantello blu

Qualsiasi gatto di razza risponde a uno standard ben preciso e non fa eccezione il Blu di Russia, gatto dall’aspetto particolare e affascinante come pochi.

Proprio l’aspetto è quel che ha reso nel tempo il Blu di Russia tra i gatti più richiesti e ricercati al mondo e il merito va senza dubbio al mantello blu e ai suoi meravigliosi occhi verdi.

Corporatura del Blu di Russia

Il Blu di Russia è un gatto dalla corporatura snella ma muscolosa, caratteristica che nell’insieme gli conferisce un’andatura sinuosa ed elegante.

gatto con il pelo corto e fitto

Nn si può restare indifferenti di fronte a un portamento così aggraziato, frutto di un’ossatura solida ma leggera e di una forma invidiabile.

Secondo lo standard di razza il Blu di Russia non dovrebbe superare i 30 centimetri di altezza, sia che si tratti di un esemplare maschio che di un esemplare femmina.

Cambia, invece, il peso che nei maschi in genere si aggira tra i 3 e i 5 chilogrammi mentre nelle femmine tra i 2 e i 3 chilogrammi.

Questo splendido e sinuoso fisico è completato da zampe lunghe e affusolate e da una coda che diventa sempre più affusolata verso la punta.

Occhi verdi e magnetici

Una delle caratteristiche che rendono l’aspetto del Blu di Russia inconfondibile è il colore degli occhi, di un verde acceso e luminoso a dir poco magnetico.

sguardo intenso del gatto

Facile capirne il motivo se si pensa al bel contrasto che questo verde crea con la colorazione del mantello blu con sfumature di grigio.

La testa del Blu di Russia possiede dei tratti che lo ammettono di diritto nell’Olimpo dei gatti più belli che esistano.

È piatta e leggermente affusolata, senza eccedere, e il taglio tra le vibrisse non è mai esagerato.

Visto di profilo il Blu di Russia ha la parte superiore del cranio piatta, fin sopra gli occhi, con un leggero stop che dagli occhi forma una linea retta che scende fino alla punta del naso.

Le orecchie sono piuttosto grandi e larghe alla base, con le punte appuntite e dei piccoli ciuffi di pelo all’interno del padiglione auricolare.

Sono ben distanziate tra loro, proprio come gli occhi che sono grandi e leggermente a mandorla.

Blu di Russia: lo splendido mantello

Il mantello è quel che rende il Blu di Russia un gatto dall’aspetto inconfondibile e semplicemente affascinante.

una famiglia di blu di russia

Ha un pelo molto corto e fine ma folto che al tatto risulta liscio e morbidissimo. Possiede inoltre un fitto strato di sottopelo che mantiene il mantello gonfio e sollevato dal corpo.

Secondo lo standard di razza il Blu di Russia deve essere di un blu intenso e il più uniforme possibile.

Unica sfumatura ammessa è quella argentata, cioè di un grigio più chiaro che conferisce al mantello dei riflessi e una lucentezza particolari.

Selezione europea e americana: differenze

Il Blu di Russia che conosciamo oggi differisce nell’aspetto rispetto ai primissimi esemplari di questa razza, dalla corporatura più pesante.

Inoltre i primi esemplari avevano un colore del mantello più scuro e intenso e il verde degli occhi non era acceso e luminoso come quello che possiamo osservare oggi.

Ciò si deve alle diverse selezioni effettuate nel corso del tempo che hanno dato priorità allo sviluppo di determinati tratti distintivi della razza.

In generale l’aspetto del Blu di Russia odierno è più leggero e slanciato, il mantello risulta essere più chiaro e con accentuati riflessi argentati e gli occhi sono di un verde molto più intenso.

variante nera del blu di russia

La diffusione del Blu di Russia in Europa e negli Stati Uniti ha fatto sì che nascessero anche diverse tendenze d’allevamento, perciò gli esemplari europei e americani sono leggermente differenti.

La selezione americana punta su un colore di mantello più chiaro e argentato, occhi verdi molto luminosi ma di forma più tondeggiante.

La selezione europea, invece, preferisce il taglio a mandorla degli occhi e il mantello deve essere rigorosamente blu con leggeri riflessi argentati.

All’interno della selezione europea possiamo inoltre individuare altre linee di sangue come quella dell’est, quella nordica e quella inglese.

variante bianca del blu di russia

Proprio la linea inglese si differenzia a sua volta dalle altre linee europee per via del colore del mantello più scuro.

Di recente alcune associazioni indipendenti hanno voluto osare, selezionando dei Blu di Russia dall’aspetto ancor più particolare.

In Belgio è stato selezionato un Blu di Russia completamente nero, in Australia di colore bianco mentre in Russia una variante point, derivante probabilmente dai precedenti incroci con i gatti Siamesi.

Nebelung: il Blu di Russia a pelo lungo

Negli anni Ottanta nella selezione della razza accadde qualcosa di inaspettato: degli allevatori statunitensi si accorsero che in alcune cucciolate i piccoli nascevano a pelo lungo.

gatto di razza nebelung

Successivamente si scoprì che in Russia erano già diffusi esemplari con il pelo più lungo rispetto allo standard di razza e alcuni di questi cominciarono a essere importati negli Stati Uniti.

Così alcuni allevatori si specializzarono nella selezione di Blu di Russia a pelo semi-lungo, chiamati anche Nebelung.

Il Nebelung è praticamente identico al tradizionale Blu di Russia, sia nelle caratteristiche fisiche che nel carattere e nel temperamento.

L’unica distinzione va fatta per il mantello che è, appunto, più lungo e folto rispetto all’originale a pelo corto.

Nel Nebelung il mantello non deve essere soltanto semi-lungo ma anche completamente blu e omogeneo, privo di sfumature bianche o di qualsiasi altro colore.