Dove comprare un gatto: tutti i consigli e come scegliere in modo consapevole

Adottare un quattro zampe è un atto bellissimo, ma che va fatto con senso di responsabilità. Dove comprare un gatto è fra le prime informazioni da conoscere

Un cucciolo di gatto aspetta una famiglia con impazienza, sapere dove cercarlo, però, è fondamentale per evitare brutte sorprese e/o truffe. Ecco allora qualche consiglio utile per chi non ha esperienza in merito.

Una precisazione, prima di cominciare, è d’obbligo: un amico a quattro zampe è come un diamante, per sempre. Non dimentichiamo, inoltre, che i rifugi sono pieni di pelosi con un passato difficile e traumatico che non vedono l’ora di ricevere e dare amore e dedizione incondizionati.

Una volta stabilito che adottare non è un capriccio, né un gioco, è bene capire dove comprare un gatto per essere sicuri che non ci siano rischi per nessuna delle parti coinvolte.

Indice

Dove comprare un gatto, le variabili in gioco
Dove comprare un gatto, la vendita
Gli sbagli da evitare
Dove comprare un gatto, l’allevatore
Non è solo questione di denaro
Dove prendere un gatto evitando le truffe
Molte persone ci hanno chiesto

Dove comprare un gatto, le variabili in gioco

dove comprare un gatto da allevatore

Sapere dove comprare un gatto è uno degli aspetti principali da prendere in considerazione, ma non è l’unico e non il primo. Prima c’è da considerare l’aspetto economico, anche quello relativo al mantenimento, e l’indole: deve essere incline alla propria e allo stile di vita che si conduce, altrimenti si rischia di soffrire e – soprattutto – di fare soffrire un altro essere vivente.

Il lato estetico o la razza di moda in un determinato momento sono solo questioni secondarie, anzi da non prendere in considerazione. Se sono questi i parametri che ci interessano, meglio non adottare. In ultimo, ma non per importanza, è sempre meglio parlare con l’allevatore, che conosce ogni piccola caratteristica della razza di cui ci siamo innamorati e può darci informazioni utili per capire se sia davvero adatta a noi, e noi adatti a lei.

Dove comprare un gatto, la vendita

dove comprare un gatto rosso

Qual è l’iter da seguire se si vuole adottare un gatto? Se stiamo parlando di esemplari con il pedigree, la vendita e l’acquisto sono sottoposti ad alcune regole ferree a tutela di tutti. Prima di tutto, bisogna affidarsi ad allevamenti riconosciuti, che rilascino la certificazione relativa al felino. Solo in questo caso può essere considerato di razza e i prezzi possono essere considerati adeguati.

Si tratta di un certificato genealogico, con al suo interno tutte le informazioni sulla vita del cucciolo, dei suoi genitori e dei suoi nonni. Questo documento ne attesta la purezza della linea di sangue.

Il costo del pedigree è veramente irrisorio e di solito è compreso nel prezzo fatto dall’allevatore specializzato. Mi raccomando, affidiamoci a chi ha esperienza, a qualcuno che ami davvero gli animali e che non li veda solo come un affare.

Oltre al pedigree, bisogna ricevere anche il libretto sanitario, con su scritte tutte le vaccinazioni e i trattamenti effettuati. In ultimo, non deve mancare il passaporto, se Miao deve viaggiare all’estero. A noi, aspiranti acquirenti, verrà chiesto di compilare e firmare il modulo che attesti il passaggio di proprietà.

Le mostre feline

Dove comprare un gatto? Un metodo alternativo per avere la garanzia di comprare un esemplare che realmente ha le caratteristiche che vengono descritte è frequentare le mostre.

Gli stessi proprietari dei felini ci vanno con l’interesse di vendere i loro esemplari a persone affidabili e che sanno a cosa vanno incontro. A tal proposito, ecco quali sono i requisiti per adottare un gatto.

È anche un modo per incontrare veterinari che lavorano a stretto contatto con le razze feline di riferimento e che possono dare delle dritte affidabili rispetto all’iter da seguire per l’acquisto e l’adozione di Miao.

Gli sbagli da evitare

dove comprare un gatto siamese

Quando ci si informa su dove comprare un gatto, ci sono altre cose – documenti a parte – che bisogna tenere in considerazione. Prima di tutto i piccoli non possono essere separati dalla madre prima di 90 giorni di vita. Altrimenti andranno incontro a traumi psicologici anche gravi e non sempre risolvibili con la socializzazione.

In attesa che il nostro amato amico a quattro zampe sia pronto per venire a casa con noi, una sana abitudine (che può aiutarci a creare un rapporto bipede-quadrupede profondo e duraturo) è quella di fare regolarmente visita all’allevamento. Così si impara a relazionarsi con lui e a conoscerne il carattere.

Dove comprare un gatto, l’allevatore

dove comprare un gatto senza pelo

È una figura fondamentale quando si valuta di prendere con sé un felino. È bene rivolgergli tutte le domande possibili. Sul gatto, sui suoi genitori e sulle caratteristiche fisiche e caratteriali della razza. Non è detto, infatti, che il cucciolo che abbiamo sempre immaginato al nostro fianco faccia al caso nostro (e noi al caso suo).

Nella fattispecie, può tornare utile conoscere l’eventuale predisposizione ad alcune malattie genetiche, che si possono presentare durante la crescita e di cui il venditore non può essere responsabile.

L’allevatore, dal suo canto, ha una responsabilità verso i propri gatti. Adottare non equivale a comprare un televisore. Bisogna essere sicuri che chi prende in consegna l’esemplare sia cosciente e premuroso, che sappia a cosa va incontro: l’abbandono non è contemplato.

I costi da non dimenticare

Ecco perché, prima di sapere dove adottare un gatto, è importante capire se si è in grado di accudirlo per tutta la vita. Infatti, il cucciolo durante i primi dodici mesi di vita ha dei costi diversi da quelli di un felino adulto e poi di uno anziano.

Inizialmente ci sono da considerare le vaccinazioni e gli antiparassitari (da ripetere con regolarità), l’eventuale sterilizzazione. Poi ci sono i costi fissi per il cibo e le visite di routine (che possono variare se il gatto sta male). E statisticamente, più si va avanti con gli anni, più è probabile che Miao abbia bisogno di cure mediche.

Non è solo questione di denaro

dove comprare un gatto adatto ai bambini

Prima di procedere con l’acquisto, è necessario conoscere ogni sua caratteristica e prevedere una serie di aspetti non di secondaria importanza: la taglia, l’età, il sesso e l’ambiente in cui vivrà (solo per citarne alcuni).
Tutti i membri della famiglia, inoltre, dovranno essere d’accordo sull’arrivo in casa di un nuovo membro a quattro zampe, in modo tale che la fase di accettazione reciproca fili liscia.

Se ci sono bambini in casa, la scelta della razza deve essere accurata. A tal proposito, ecco come presentare un neonato al gatto e quali sono le razze di gatti adatte ai bambini. Ma sono tante altre le caratteristiche da considerare.

Dove prendere un gatto evitando le truffe

dove comprare un gatto online

Evitiamo gli allevamenti sul web di dubbia provenienza e che non sono disposti a rilasciare tutta la documentazione di cui abbiamo parlato in precedenza.

Poi chi chiede un prezzo extra per il pedigree potrebbe essere coinvolto in qualche vendita illegale, poco trasparente. Lo stesso dicasi dei “gatti in vetrina” nei negozi di animali. Diffidare da chi chiede denaro in anticipo, promettendo sconti o regali.

Visitiamo l’allevamento, affidiamoci a quelli riconosciuti e non siamo timidi. Ogni domanda è lecita da entrambe le parti in gioco. Si sta parlando della vita di un piccolo essere vivente indifeso: non è cosa di poco conto.

Molte persone ci hanno chiesto

dove comprare un gatto e cosa

Dove comprare un gatto è una domanda comune a chiunque sia intenzionato ad adottare e a non ricorrere ai rifugi per animali, ma ogni regione ha le proprie regole che vale la pena conoscere.

Dove comprare un gatto in Italia

Fondamentale è affidarsi alle sedi OIPA, il corrispettivo dell’Enci per i cani, e fare in modo di avere massima chiarezza di ogni step da seguire per raggiungere l’obiettivo.

Dove adottare un gatto in Friuli Venezia Giulia è una domanda che si fanno in molti e che può avere risposta solo rivolgendosi agli organi competenti per territorio. La stessa cosa vale se si vuole scoprire dove adottare un gatto in Campania o in qualsiasi altra regione dello Stivale.

Cosa comprare prima di adottare un gatto

Un’altra domanda frequente, tipica di chi è alla prima esperienza e non sa di cosa ha realmente bisogno un felino, è cosa acquistare per una casa a misura di quadrupede.

Sicuramente le ciotole per l’acqua e il cibo sono fondamentali, così come la cuccia. Ma anche un tiragraffi per farsi le unghie e giocare. A proposito di aspetto ludico, non dimentichiamo che Micio è molto curioso e va stimolato con giocattoli adatti a ogni fase della sua vita. Infine il trasportino per portarlo dal veterinario o affrontare un eventuale viaggio.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati