Come realizzare una cuccia per gatti fai da te

Gatto cuccia

Innegabile l’amore del gatto per il riposo ed il relax, per questo realizzare una cuccia per gatti fai da te potrebbe renderlo molto felice incentivando la condizione di benessere. Nulla di più divertente e rilassante se non creare il giaciglio con le proprie mani, magari recuperando materiali e stoffe così da ottenere un progetto fatto con amore ed a costo quasi zero. Un modo del tutto originale per personalizzare la cuccia del nostro amato gatto di casa o per preparare un angolo relax da sfoggiare in presenza di qualche ospite felino, magari un gatto di quartiere solito vivere per strada. Vediamo insieme come unire passione, materiali e creatività per progetti sempre nuovi e originali.

Gatto cuccia

Per chi ama cucire nulla di meglio che realizzare un maxi e comodo cuscino, magari recuperando una vecchia maglietta oppure un maglione di lana da trasformare in cover, per l’imbottitura si possono utilizzare vecchie stoffe e scampoli di recupero. Se invece adorate sferruzzare nulla di meglio che un bel materassino comodo di lana o di cotone creato ad arte, magari a crochet o hand crochet oppure a tricot. Ottima anche l’idea di cucire una cover a patchwork con riquadri di stoffa di recupero, ottenuti ritagliando vecchi abiti ormai pronti per il cestino dell’immondizia.

Gatto cuccia

Se invece in cantina le vecchie valige stanno facendo la polvere potete recuperarle pulendole accuratamente, magari dipingendole con colori pastello atossici e inserendo all’interno un bel cuscino morbido. Meglio un supporto rigido in misura del gatto e da personalizzare foderando l’interno con stoffe, carte e rifinendo con 4 piedini da fissare sotto la base.

Gatto anziano

Una vecchia cassetta della frutta di legno o di plastica può diventare un comodo giaciglio, dopo averla pulita si dipinge con colori atossici e rifinisce con un cuscino di stoffe di recupero, personalizzandola con il nome del gatto creato con lettere adesive. Se invece volete sfruttare l’amore del gatto per il cartone nulla di meglio che sagomare una scatola ottenendo una casetta in misura, con tanto di finestre e porta realizzate con le forbici e unendo le parti con del nastro di carta. Per un look divertente la si può rivestire con carte colorate o dipingere con colori atossici, disponendo un cuscino al suo interno.

Gatto anziano

Un vecchio cassetto o una cesta di vimini possono diventare un ottimo giaciglio per il vostro amico di sempre, basta pulirli, dipingerli e rivestire internamente il primo con carte colorate; come sempre un cuscino di stoffa di recupero potrà completare il progetto. Se invece volete aiutare qualche gattino di quartiere realizzate un mini box con assi di legno precedentemente isolati con pitture e vernici apposite, creando un’apertura adeguata e una grande copertura per il tetto che protegga dal freddo e dalla pioggia. La casetta dovrà risultare trattata con prodotti atossici ma in grado di isolare l’animale dal freddo esterno, meglio se appoggiata sopra una pedana che la separi dal terreno o dall’asfalto umido. Un cuscino con coperte calde farà sicuramente la differenza per il randagio del cuore, da accogliere i casa durante le notti più fredde.