I gatti corrono più velocemente degli umani?

Come tutti i felini, sono animali veloci ma i gatti corrono più velocemente degli umani? Generalmente sì, ma non sempre. Vediamo perché

I gatti sono animali che amano la tranquillità. I loro movimenti sono generalmente lenti, raffinati, eleganti. È difficile immaginare un gatto che corre velocemente. Tuttavia alcune volte capita di vedere questi piccoli felini scattare via come dei razzi in partenza.

La prima percezione che si ha in questi casi è che siano degli animali molto veloci, e in effetti lo sono ma i gatti corrono più velocemente degli umani? Se vi state facendo questa domanda, siete nel posto giusto. I gatti, se spinti al massimo, possono correre più velocemente degli umani. Tuttavia la differenza di velocità non è tantissima. In questo articolo cercheremo di capire se i gatti sono più veloci degli esseri umani, qual è il loro modo di camminare e correre e quali sono le principali caratteristiche che li differenziano dagli esseri umani.

Come corrono i gatti?

Per capire se i gatti corrono più velocemente degli umani, dobbiamo prima conoscere in che modo corrono. La corsa infatti ha delle modalità diverse rispetto alla camminata. Questo ha a che fare con la loro andatura che cambia in base alla velocità con cui si muovono.

Si parla di andatura quando si fa riferimento al movimento degli arti di un animale mentre si muove sulla terra. Nel caso dei gatti, poi, si parla di “andatura a ritmo”. Il gatto infatti riesce a mantenere le zampe in linea retta quando cammina, spostando le zampe da un lato all’altro mentre cammina. Questo è relativamente raro nei mammiferi ed è in parte il motivo per cui i gatti hanno un così buon equilibrio su passaggi stretti come la parte superiore delle recinzioni.

Nel momento in cui il gatto aumenta la sua velocità, cambia anche la sua andatura. Si passa quindi ad una cosiddetta “andatura diagonale”. In questo caso le zampe diagonalmente opposte sui quarti posteriori e anteriori si muovono contemporaneamente. Questo permette loro di correre più liberamente, ma ovviamente hanno meno stabilità rispetto a quanto camminano.

Secondo uno studio della Duke University del 2008, l’andatura dei gatti è più efficiente per la camminata che per la corsa. Questo permette ai nostri piccoli felini di avvicinarsi di soppiatto alla preda.

Caratteristiche feline che l’uomo non ha

È evidente che gli esseri umani e i gatti abbiano molte differenze tra di loro, ma vediamo insieme quali sono quando si tratta di camminata e di corsa.

Per prima cosa l’equilibrio. Quello del gatto è davvero incredibile e ciò che può atterrare bene e adattarsi al terreno mentre corre. Questo è in parte il motivo per cui i gatti possono sfuggire così bene agli umani. Per quanto siano più veloci, possono anche adattarsi meglio al loro ambiente.

Un altro motivo per cui i gatti riescono a correre velocemente è la loro flessibilità. Pensiamo ad esempio al ghepardo, della stessa famiglia felina del gatto. Il ghepardo è l’animale più veloce al mondo e riesce a raggiungere i 60 mph. Il ghepardo ha una spina dorsale flessibile che ruota in modo tale che le sue zampe anteriori e posteriori si sovrappongano, dandogli la massima efficienza quando si tratta di correre. Sebbene non sia così veloce, il gatto domestico ha anche una colonna vertebrale più flessibile dell’uomo che gli consente di correre in modo simile.

Infine gli artigli, utili quando si tratta di trazione per correre più velocemente. Questo è il motivo per cui noi umani usiamo i tacchetti sulle scarpe, per essere in grado di fornire la trazione che non possediamo naturalmente. Inoltre, la nostra capacità umana di camminare eretti potrebbe renderci più lenti.

Quanto velocemente può correre un gatto?

Così come accade per gli esseri umani, anche per i gatti ci sono molti fattori che incidono sulla loro velocità. Ad esempio, il peso di un gatto lo rallenterà mentre corre, così come un arto rotto o una condizione medica come la displasia dell’anca.

Uno studio sulla velocità dei gatti rileva che la velocità massima registrata per questi piccoli felini è di 48 chilometri orari, che è poco più di 30 mph. Se confrontiamo questo dato con quello dell’uomo più veloce al mondo, possiamo vedere che i gatti corrono più velocemente degli umani. Il campione olimpico Usain Bolt, infatti, nel 2009 raggiunse la velocità di 44, 72 chilometri orari, parti a 27,9 mph. La differenza con la velocità di un gatto non è poi molta. Tuttavia non sappiamo se i gatti utilizzati nello studio di Becker e Spadafor siano realmente i gatti più veloci esistenti al mondo.

Possiamo però chiederci quale sia la razza di gatti più veloce. La risposta è il Mau egiziano, che è la stessa razza utilizzata nello studio. Le razze più tozze con arti più corti o più arrotondati come l’American Shorthair non saranno necessariamente in grado di correre così velocemente, ma le differenze probabilmente non sono enormi e dipenderanno dal singolo gatto.

Perché i gatti sono più veloci degli umani?

Abbiamo visto quindi che i gatti corrono più velocemente degli umani, ma perché questo accade? Non si possono fare delle generalizzazioni, ma sicuramente ci sono delle caratteristiche che ci distinguono dai felini e che non ci consentono di andare più velocemente.

Pensate, per esempio, al modo di camminare. Gli esseri umani sono animali plantigradi. Ciò significa che camminiamo con le dita dei piedi appoggiate a terra. Cosa che ci permette di stare in piedi e mantenere la nostra posizione eretta. I gatti invece sono animali digitigradi, il che significa che camminano sulle punte dei piedi. Ciò consente loro di muoversi più rapidamente sul terreno, proprio come gli umani quando fanno uno sprint sugli avampiedi.

Le caviglie di un gatto sono più alte, il che fornisce loro un movimento più fluido. Tuttavia, mentre questa struttura consente loro di scattare meglio, un essere umano riesce ad avere una maggiore resistenza. La camminata con i piedi piatti fornisce un supporto migliore su lunghe distanze. Un gatto può vincere in uno sprint di 100 m, ma gli umani probabilmente se la caverebbero meglio in una maratona.

Passando invece alla corsa, come abbiamo già detto, l’andatura di un gatto cambia quando aumenta la velocità. Quando il gatto corre, tutte le zampe sono completamente sollevate da terra (cioè sospese in aria). Ciò significa che ha poco attrito o resistenza all’aria e si spinge in modo molto efficiente. Cosa che invece è del tutto impossibile per un essere umano.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati