Gatti, perché russano? Cause e soluzioni

Gatto e sonno

Russare è una caratteristica che può accomunare i gatti agli umani, un fenomeno fisiologico che parte dalle vie respiratorie palesandosi durante le ore di maggiore relax legate al sonno REM. L’esternazione può avvenire sin dai primi tempi ovvero durante l’infanzia del felino, oppure presentarsi in un secondo momento durante l’età adulta o la fase finale della vita. Per valutare la condizione di salute del micio è meglio comprendere la tipologia di russata così da intervenire se necessario.

Perché il gatto russa

Gatto che piange

Anche il gatto può russare, è una condizione che può coinvolgere anche lui ed è causata dalle vibrazioni prodotte da naso e corde vocali, ovvero le vie respiratorie principali. Russare è fondamentalmente una situazione normale che può palesarsi durante le ore più profonde del sonno, e come anticipato la fase REM quella con maggiore attività onirica e miglior rilassamento fisico. Questa manifestazione naturale potrebbe essere parte integrante della sfera comportamentale del gatto, sin dalla più tenera età, escludendo la presenza di malattie e problematiche se non è accompagnata da sintomi e anomalie sospette.

Ad incidere potrebbero concorrere diversi fattori come ad esempio la posizione assunta durante il sonno, così insolita da favorire una sonora russata. Ma anche la particolare conformazione fisica del muso tipica delle razze brachicefale che possiedono una formato della testa leggermente più ampio, accompagnato da un palato più lungo e da un naso leggermente più schiacciato.

Il gatto russa perché obeso

Gatto

L’eccessivo peso corporeo può incidere sulla qualità del respiro e del sonno stesso, l’immagine di un gatto paffuto ma obeso può intenerire ma non trarre in inganno. I chili di troppo possono favorire problematiche fisiche, malattie degenerative come il diabete quindi difficoltà nel movimento e sicuramente affaticamento cardiaco e respiratorio. Il grasso riduce il passaggio di ossigeno verso gli organi incidendo sul benessere dello stesso amico.

Il gatto russa, problemi respiratori

Gatto

Alcuni fattori potrebbe incidere sulla qualità della vita del gatto come le malattie di tipo respiratorio, vero campanello d’allarme di una serie di problematiche più importanti. Il gatto potrebbe russare perché affetto da asma, bronchite, tosse felina, allergia, il tutto accompagnato da una serie di sintomi quali: tosse, starnuti, respirazione a bocca aperta, secrezioni nasali ed oculari, suoni anomali e stridii respiratori. Se la condizione persiste è meglio consultare il medico così da affrontare insieme una cura risolutiva.

Il gatto russa, le patologie

Gatto e sole

Ne casi più estremi la pratica del russare potrebbe segnalare la presenza di patologie più serie come alcuni polipi paranasali in grado di formarsi all’interno delle vie respiratorie ostruendole. Oppure forme tumorali più invalidanti ed aggressive che è bene valutare nel dettaglio con il supporto del veterinario di fiducia, il quale dovrà intervenire a fronte di ogni tipo di anomalia comportamentale che possa mettere in discussione la routine consueta del micio.