Gattino che fissa il vuoto, cosa significa? Ecco perché lo fa

Gattino che fissa il vuoto, cosa significa? Ecco perché lo fa, le cause del suo comportamento e quando questo si può considerare un'anomalia

gattino che fissa il vuoto

Vi sarà di certo capitato di imbattervi nel vostro gattino che fissa il vuoto, un comportamento molto particolare in grado di scatenare la curiosità nei presenti.

Per quanto possa risultare inconsueto questo del fissare il vuoto è un atteggiamento che possiede significati precisi e reali. Scopriamo insieme quali sono.

Cosa guarda il gattino che fissa il vuoto

gattino che fissa il vuoto

Un gattino che fissa il vuoto è un’immagine che può scatenare sempre reazioni contrastanti in che la osserva perché singolare e anomala.

Molti proprietari risultano confusi davanti al piccolo che improvvisamente ferma le dinamiche legate al gioco o all’interazione, solo per immobilizzarsi guardando l’infinito.

Un atteggiamento che potrebbe preoccupare chi non è pratico di gatti e di comportamento felino, oppure semplicemente scatenare una reazione divertita.

L’improvvisa contemplazione del vuoto potrebbe assumere contorni mistici, il gatto forse medita o visualizza qualcosa che sfugge alla comprensione umana.

Ma per quanto possa sembrare anomalo è un comportamento del tutto naturale e in linea con le incredibili capacità visive del gattino stesso.

Una vista di precisione che gli permette di osservare e intercettare anche il movimento o la presenza più impalpabile, sicuramente non distinguibile dall’occhio umano.

Non solo perché il gattino potrebbe immobilizzarsi perché catturato da un suono o un rumore lontano, una sonorità impercettibile dall’uomo.

Ma che il gatto è in grado di percepire e ascoltare anche se a distanza, tanto da apparire immobile mentre fissa il vuoto.

In realtà Fufi è concentratissimo, i suoi sensi sono in allerta massima mentre cerca di visualizzare o identificare ciò che stimola la sua attenzione.

Un insetto, del pulviscolo, un verso lontano, un rumore, qualcosa di presente per il gatto ma non per il proprietario che rimane escluso così dai giochi.

Un elemento che il gatto non fisserà direttamente, spostando lo sguardo verso l’ipotetico spazio dove probabilmente la preda o l’insetto andrà a posarsi.

Così da essere pronto, in tensione e proiettato con tutto il suo corpo per la cattura finale del motivo della sua attenzione.

Un momento del tutto personale per il gattino che fissa il vuoto

gattino che fissa il vuoto

Il senso di questo comportamento può nascondere molteplici significati, come abbiamo scoperto non è un’anomalia comportamentale.

Ma una conseguenza diretta dell’incredibile attenzione mostrata dal cucciolo nei confronti di un suono, di un rumore e di una presenza impercettibile all’uomo.

E nel caso di un insetto o di un mini animaletto potrebbe essere riconducibile a una strategia di caccia nei confronti della preda.

Un gattino che fissa il vuoto sta mettendo in pratica le sue arti predatorie, sta simulando una mini battuta di caccia anche tra le mura di casa.

Oppure sta semplicemente giocando a rincorrere un granello impercettibile di polvere, un capello svolazzante, una piuma minuscola, un moscerino.

Presenze che possono stimolare la sua curiosità destandolo dalla noia casalinga, magari frutto di troppe ore trascorse in solitaria.

Una variante davvero interessante per il gattino che così può mettere alla prova udito e vista, ma anche le sue incredibili capacità atletiche.

Ma nel caso non dovesse lanciarsi verso nessun obiettivo non bisogna drammatizzare, e neppure preoccuparsi pensando al peggio.

Il gattino che fissa il vuoto sta semplicemente riposando, si sta prendendo una pausa dalle attività del quotidiano o dal caos domestico.

Un piccolo stop di contemplazione del vuoto e del silenzio pari alla meditazione umana, utile a rilassare corpo e mente.

Necessario a ricaricare le energie personali tanto da ripartire con nuovo slancio, oppure a spingerlo verso il divano di casa per un pisolino tranquillo.

Ed ecco svelato il mistero del vostro gattino che fissa il vuoto, un comportamento naturale in particolare se limitato nel tempo.

Leggende metropolitane e storie più famose

gattino che fissa il vuoto

Nonostante l’atteggiamento rientri all’interno della sfera comportamentale consueta c’è chi è certo che osservare il vuoto rientri nelle capacità magiche del gatto.

Un animale che da sempre stuzzica la fantasia dei suoi estimatori che ne elogiano le capacità sensoriali mistiche quasi ultraterrene.

Per questo osservare il vuoto potrebbe rientrare tra le capacità extrasensoriali di Fufi, prova tangibile del suo spiccato sesto senso.

Una leggenda che spinge i suoi ammiratori a credere che il gattino comunichi con fantasmi e spiriti, così in affinità tanto da poterne percepire la presenza.

Ed è per questo motivo che il gatto fissa il vuoto, la sua vista riuscirebbe a percepire le anime dei defunti che si aggirano per la dimora.

Tanto da risultarne a sua volta affascinato per poi finire ipnotizzato dalla loro incredibile presenza evanescente.

Una leggenda popolare che ovviamente non trova nessun riscontro e non ha fondamento alcuno, ma che è in grado di aumentare la fama del gatto stesso.

In qualità di animale magico e spirituale, tanto da essere venerato anche in passato dagli antichi Egizi che lo consideravano al pari di una divinità.

Altri invece sono certi che il gatto si blocchi e fissi il vuoto a causa delle energie presenti in casa e nell’ambiente circostante.

I baffi sarebbero in realtà antenne dalle capacità elevatissime e per questo in grado di catturare e captare i campi magnetici presenti.

Senza dimenticare le cariche elettrostatiche di un evento atmosferico molto rilevante, come ad esempio un temporale oppure un uragano.

In questo caso esiste un fondo di verità perché il gatto riesce a percepire con un certo anticipo ciò che smuove il globo terrestre, partendo dal temporale fino al terremoto.

Ma difficilmente si potrà bloccare per osservare l’infinito, al contrario potrà assumere un atteggiamento agitato e molto nervoso preludio di un evento importante.

Fino a cercare riparo dandosi alla fuga, una condizione in aperto contrasto con la fissità dello sguardo perso nel vuoto.

Ovviamente la tempistica di questo comportamento è sempre limitata e circoscritta a situazioni specifiche, ma nel caso dovesse prolungarsi più de dovuto è bene chiedere consiglio.

Magari al veterinario di fiducia che potrà proporre una visita di controllo così da valutare dal vivo il comportamento del gatto.

Ciò che è certo è il fascino emanato da un gattino intento ad osservare il nulla, con una concentrazione invidiabile e una presenza senza pari.

Un’immagine intrigane che riconferma la magia di questo adorabile animale e tutta la sua innegabile eleganza.