Gattino impazzisce se resta da solo: i motivi dei suoi atteggiamenti

Il tuo gattino impazzisce da solo improvvisamente? Potrebbe dipendere da tanti fattori. Il più comune è un accumulo di stress. Approfondiamo insieme l'argomento

Chiunque abbia mai avuto un felino, sa esattamente di cosa parliamo. Il nostro quattro zampe sta lontano anche per ore e poi irrompe improvvisamente nella stanza in cui ci troviamo. Con un’energia strabiliante, inizia a correre e dimenarsi.

Cosa gli sta succedendo? Ha visto qualcosa ed è turbato? Scopriamo cosa si nasconde dietro un gattino che impazzisce da solo, improvvisamente.

Abitudini del gatto

Per capire perché il gattino impazzisce da solo, dobbiamo indagare per bene sulle sue abitudini. In molti casi, se non nella gran parte, tendiamo a lasciarlo da solo per molte ore. Andiamo al lavoro, facciamo la spesa e nel frattempo passa molto tempo. Cosa starà succedendo nel frattempo all’interno della nostra abitazione? Cosa starà facendo Micio?

Questo non possiamo saperlo con certezza, ma qualche ipotesi possiamo comunque formularla. Generalmente, i gatti, sono degli animali considerati molto pigri. Certo, non bisogna mai generalizzare. Tuttavia, è possibile che il nostro gatto, ci aspetti, sdraiato comodamente sul divano.

gattino si riposa

Soprattutto se non ha possibilità di uscire all’esterno, è raro che si inventi qualcosa per stare in movimento. Così, nel frattempo, accumula energia. Ma non solo, in base al carattere del felino, l’accumulo potrebbe non limitarsi soltanto ad un eccesso di energia, ma anche a una buona quantità di stress.

Aspetta che torniamo, ma non sa cosa fare intanto. Gli abbiamo comprato davvero tanti giochi, dovrebbe aver modo di occupare il suo tempo. Tuttavia, sappiamo benissimo che giocare in solitudine non è poi così divertente. Il nostro gattino, quindi con molte probabilità si starà annoiando e starà aspettando con frenesia il nostro tanto atteso ritorno.

Ecco però, che quando torniamo, il momento tanto temuto arriva: appena ci vede, il gattino impazzisce da solo. Non abbiamo ancora avuto modo di salutarlo e lui già corre senza controllo, saltando e dimenandosi ovunque. Lo fa per colpa nostra? Sbagliamo qualcosa? Nella maggior parte dei casi, noi influiamo su questo comportamento, ma non ne conosciamo il motivo. Scopriamolo.

Mancanza di luoghi aperti in casa

Molti padroncini, lasciano al proprio gattino la possibilità di allontanarsi quando non ci sono. Soprattutto se si parla di abitazioni con terrazze e giardini, si pensa che il gattino abbia bisogno di passare un po’ di tempo fuori.

In realtà, questo è vero. Nonostante i felini adorino la vita domestica agiata, la voglia di star fuori, al sole o curiosando qua e là, in loro è sempre viva. Infatti, nella maggior parte di questi casi, tenderà d allontanarsi per qualche ora, per poi tornare prima del nostro arrivo.

Così, riesce a consumare tutta l’energia accumulata e a liberare lo stress che teneva dentro. Tuttavia, i pericoli del mondo esterno sono davvero tanti. Il micio rischia ferite, incidenti e traumi. I padroncini, di conseguenza, non sono molto d’accordo alla libera uscita.

gattino impazzisce da solo

Così, soprattutto se si vive in un appartamento di un centro abitato, si tende a tenere chiuso in casa il quattro zampe. Sarà proprio in questo caso che il micio inizierà ad accumulare energie in eccesso, miste a stress che aumenta, dettato dalla solitudine e dalle poche cose da fare in casa. Tutto questo, quando potrà scaricarlo?

Un accumulo di stress può portare a gravi conseguenze sia emotive che fisiche. Il gattino ha quindi bisogno di muoversi, di liberare energia. E quindi, a volte, il gattino impazzisce da solo proprio per questo.

Gattino corre senza controllo, cosa succede

Questa, è una piccola conferma a quanto affermato prima. Il micio si sente solo, non ha nulla da fare. Quando potrà mai scaricare tutta questa tensione? Sicuramente al nostro arrivo. Sarà contento nel vederci, elettrizzato. Soprattutto se in giovane età, quindi, impazzirà.

Il termine impazzire, in realtà, viene utilizzato per un atteggiamento ben specifico. Se diciamo che il gattino impazzisce da solo, ci riferiamo ad una sorta di manifestazione di iperattività. Il micio corre senza controllo, salta e va da una punta all’altra della casa, senza fermarsi mai.

Questo non significa che stia manifestando dei problemi mentali. Anzi, sta proprio sfogando tutto lo stress che aveva accumulato durante la giornata. Se quindi il tuo gattino impazzisce da solo, non farti paranoie.

gattino si arrampica

Non ha nulla che non va, sta manifestando un atteggiamento comune a tutti i gatti. Tuttavia, dovresti impegnarti un attimino e dedicargli un po’ più di tempo. Se lo stress accumulato dipende da una solitudine intensa, è il caso di provare a colmarla.

Quando sei in casa, per esempio, non evitarlo. Nonostante tu avverta la stanchezza e la fatica di una giornata lavorativa, non dimenticare mai di passare un po’ di tempo insieme a lui.

Istinti predatori e territoriali

Abbiamo capito bene. Se il gattino impazzisce da solo, il tutto potrebbe dipendere dal suo istinto predatore e territoriale. Ora spieghiamo meglio il tutto. Supponiamo di avere una casa con un giardino e di vedere qualcuno che passa al suo interno. Noi siamo chiusi in casa, non possiamo uscire. Cosa ci succederà? Inizieremo a stressarci, a cercare una soluzione. Avremo bisogno di trovare una soluzione.

Adattiamo la stessa situazione ad un gattino. Dobbiamo inoltre considerare l’indole felina territoriale e predatoria. Un altro animale all’interno del suo giardino, soprattutto se un altro gatto, potrebbe fargli perdere il senno.

Il gatto, di per sé è un animale dominante, attento cacciatore e guardiano del suo territorio. Se lo vedi impazzire dal nulla, il problema potrebbe stare proprio in questo. Potrebbe aver visto una preda o qualcuno che sta invadendo il suo spazio.

gattino caccia una farfalla

Così, non potendo uscire fuori, attuerà un meccanismo di difesa particolare. In prossimità delle porte o delle finestre, da dove può vedere l’intruso, inizierà a correre, urlare e dimenarsi. Non lo fa perché è impaurito. Anzi, tutto il contrario.

Il gatto si comporta in questo modo per intimorire chiunque possa eventualmente fare ingresso all’interno della sua abitazione. Se lo vediamo così, è il caso di controllare che tutto vada bene. Successivamente, dobbiamo avvicinarci, se vogliamo, con cautela al gattino. Portarlo un po’ fuori o fargli fare un gioco in cui consuma molta energia potrebbe aiutarlo.

Tuttavia, questo, dovrebbe essere fatto quotidianamente. Il Micio nasce come spirito libero, non possiamo tenerlo chiuso tra le mura 24 ore su 24.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati