Gatto adulto e gattino nuovo: presentazione e inserimento

Scopriamo cosa fare quando gatto adulto e gattino nuovo devono convivere in casa: dalla presentazione all'inserimento efficace, ecco come comportarsi.

un gatto thailandese

I gatti sono animali estremamente territoriali, per questo motivo, l’arrivo di un altro gatto, anche se soltanto un cucciolo, rappresenta un’invasione del proprio territorio e di conseguenza una minaccia. Questa è una delle ragioni per cui è bene sapere cosa fare quando gatto adulto e gattino nuovo devono affrontare la convivenza in casa.

Non soltanto allo stato selvatico, ma anche in un contesto domestico, il gatto è padrone del suo territorio, di conseguenza qualsiasi intrusione manda il gatto adulto in uno stato di allerta immediata. L’inserimento di un gattino nuovo in una casa dove ne è già presente almeno un altro non è inizialmente facile (può essere più agevole se il il cucciolo ha pochi mesi), ed è inoltre una fonte di stress per entrambi i mici, ragion per cui è bene seguire delle regole che possono aiutare a rendere il procedimento il meno traumatico possibile per entrambi.

Essere preparati e preparare il tuo gatto adulto al cambiamento è importantissimo: più tempo ha il tuo gatto di prepararsi al nuovo gattino arrivato meno il procedimento sembrerà drastico, darai così modo al tuo fedele compagno di adattarsi.

Calmare il gatto adulto

Al giorno d’oggi è facile trovare in commercio dei diffusori di feromoni (a prima vista somigliano ai classici deodoranti per ambienti che si attaccano alla spina di corrente), questi servono a creare un ambiente rilassato per qualsiasi gatto adulto. È bene quindi cominciare ad usarli qualche settimana prima dell’arrivo del nuovo gattino.

Preparare la casa

Assicurati di comprare nuovi prodotti per il gattino in arrivo, tutto ciò che gli serve come ciotole, cuccia, lettiera e giochi devono essere nuovi di zecca. Una settimana prima dell’arrivo del gattino, comincia a mettere questi oggetti in quello che poi sarà il loro posto, in questo modo il gatto adulto di casa potrà cominciare ad annusarli ed abituarsi a loro. Se possibile, prova ad includere tra gli oggetti nuovi qualcosa che abbia l’odore del gattino.

Successivamente prepara una piccola stanza per il nuovo gattino, in questa stanza il nuovo arrivato dovrà passare la prima settimana. Il gatto adulto dovrà essere in grado di raggiungere la stanza ma non dovrà avervi accesso, in questo modo potrà sentire l’odore del gattino attraverso la porta ma non potrà avere nessuna interazione con lui. Successivamente sposta tutti gli effetti personali del gattino all’interno della stanzetta, includendo un oggetto appartenente al gatto adulto (evitando di scegliere i suoi oggetti preferiti).

Preparare il gatto adulto

Prima di introdurre un altro esemplare in casa, è buona prassi portare il gatto adulto di casa dal veterinario per un check-up completo e per il richiamo degli eventuali vaccini necessari. I gattini possono spesso essere portatori di alcune malattie (a volte respiratorie), è bene quindi prevenirne al massimo la trasmissione.

Introdurre il gattino in casa

Quando è finalmente il tempo di portare il gattino nuovo a casa, permetti al gatto adulto di annusarlo mentre il gattino si trova ben custodito all’interno del trasportino, dopodiché porta il gattino direttamente nella sua stanzetta e lascialo libero di esplorarla. A questo punto, tieni separati i due gatti per circa una settimana: il gatto adulto sentirà la presenza e l’odore del gattino attraverso la porta e comincerà pian piano ad abituarvisi. Ricorda di non trascurare il tuo gatto adulto in nessun modo, è anzi una buona idea mostrargli affetto dopo aver giocato con il gattino, in questo modo ne sentirà l’odore sui tuoi vestiti e questo lo aiuterà maggiormente a farci l’abitudine.

Tieni presente che la reazione iniziale del gatto adulto nell’annusare l’odore del gattino nuovo, sia per casa che sui vestiti, potrebbe essere di disturbo: il gatto potrebbe infatti apparire nervoso, produrre dei versi aggressivi e soffiare. Per questo è importante che ogni cosa faccia il suo corso nei tempi giusti, senza fretta.

Esplorazione della casa da parte del cucciolo

Dopo qualche giorno sarà possibile lasciare che il gattino nuovo esplori la casa senza che il gatto adulto lo veda (basterà chiudere il gatto in una stanza), il gattino avrà così modo di cominciare a conoscere l’ambiente e sentirà l’odore del gatto adulto in giro. Una volta terminata l’esplorazione, riportare il gattino nella stanzetta e liberare il gatto per la casa, in questo modo il gatto adulto potrà cominciare ad abituarsi alla presenza dell’odore del gattino nel resto della casa.

Momento dell’incontro

Dopo circa una settimana, lascia che il gatto adulto e il gattino nuovo finalmente si incontrino. Fa un primo tentativo attraverso una porta a vetro, o una zanzariera ed osserva la loro reazione. Cerca di tranquillizzarli, ma se dovessi notare un’eccessivo stress da parte di uno o entrambi, interrompi l’incontro e riprova pochi giorni dopo. Man mano che questi segnali diminuiscono potrai passare al passo successivo.

Nel momento dell’incontro diretto dovrai essere pronto ad agire in caso qualcosa dovesse andare storto. Mantieni sempre la calma ed evita di forzare qualsiasi interazione tra i due. Se ritieni che sia il caso, puoi provare a giocare con entrambi i gatti allo stesso tempo, incoraggiando così le interazioni reciproche. Incoraggia qualsiasi interazione positiva dando ad entrambi dei premi in cibo e mostrando affetto fisico.

Ricorda che, mentre i gattini possono abituarsi velocemente alla presenza di gatti più anziani, i gatti adulti hanno sempre bisogno di più tempo per abituarsi. In alcuni casi può anche capitare che il gatto adulto non accetti mai completamente la presenza di un nuovo arrivato, in questo caso si abituerà alla sua presenza e coesisteranno in maniera per lo più pacifica, ma il gatto adulto si terrà sempre a debita distanza.

Permetti al gatto anziano di instaurare una gerarchia

I gatti hanno bisogno di stabilire l’ordine in modo che il nuovo arrivato sappia qual’è il suo posto. Il gatto adulto perciò potrebbe, per un periodo di tempo, cercare di instaurare una gerarchia soffiando e scacciando il gattino quando fa qualcosa di sbagliato. Questo comportamento è assolutamente normale in quanto cerca di imporsi come gatto dominante di casa. In questo caso è consigliabile evitare di interferire, a meno che non sia necessario.

Infine, ricorda di non forzare mai l’andare degli eventi: non disperare se il primo incontro non dovesse avere buon esito, sii paziente e riprova, dà ai gatti tempo di acclimatarsi, e se dopo vari tentativi dovesse continuare a non funzionare, chiedi consiglio al tuo veterinario di fiducia.