I gattini sono gelosi, come mai? Ecco cosa fare se litigano per avere attenzioni

I gattini sono gelosi. Perché? C'è qualcosa che possiamo fare per farli smettere? Scopriamo insieme qualche piccolo trucco.

i gatti sono gelosi

I gattini sono gelosi. Perché lo sono? Per gli esseri umani, provare gelosia, può essere ritenuto normale. Negli animali, però, non lo è poi così tanto. A volte, la gelosia, può sfociare nell’aggressività in un batter d’occhio. Il gatto è un animale pressoché indipendente e territoriale. Una nuova presenza nella sua vita, può essere considerata come una minaccia. Per questo motivo, bisogna prestare molta attenzione e provare ad evitare che tutto ciò accada. Vediamo se esiste un modo per contenere i gattini quando sono gelosi o se è necessario interpellare un esperto.

I gattini sono gelosi, socializzazione

Nella maggior parte dei casi, se i gattini sono gelosi, siamo di fronte ad un caso di mancata o scorretta socializzazione. In che senso? Quando i gattini crescono, iniziano a scoprire il mondo. Quest’ultimo comprende anche gli esseri viventi di specie diversa dal felino. Gli esseri umani, per esempio, sono tra i soggetti con cui il gatto, in teoria, deve necessariamente socializzare.

Molto probabilmente, Micio, andrà a vivere proprio con un umano, se non con più di uno.  Imparare a conoscerlo gradualmente e apprendere la sua routine, lo aiuterà a relazionarsi al meglio col suo padroncino.

i gatti sono gelosi

Questo, però, non sempre avviene in maniera liscia. A volte, qualche gattino, tende ad avere difficoltà. Così, non riuscendo a socializzare, si ritrova a provare dei disagi. La gelosia, per esempio, rientra tra questi. Se i gattini sono gelosi, è perché vogliono più attenzioni.

A volte, non possiamo dargli quelle che richiedono semplicemente per problemi di tempo. In questo caso, un gattino che prova un particolare disagio, potrebbe reagire manifestando aggressività.

I gattini sono gelosi, aggressività verso i bambini

Quando portiamo un gattino a casa, proviamo a renderlo felice in ogni modo immaginabile. Gli diamo innumerevoli attenzioni, lo riempiamo di giochi e ci preoccupiamo di non fargli mancare proprio nulla. Ma cosa succede se un giorno Micio si ritrova a dover dividere tutto ciò con qualcun altro? Di certo, in alcuni casi, le difficoltà sono dietro l’angolo.

Per quanto alcuni gattini rispondano bene all’ingresso di un nuovo componente all’interno della famiglia, altri tendono a manifestare la loro gelosia in maniera esagerata. Sono abituati a ricevere tutte le attenzioni dei propri padroncini e vedere che egli le riserva a qualcun altro, potrebbe non dargli pace.

gatto e bimbo

Così, non riuscendo a capire la situazione, il gatto rischia di diventare aggressivo. Come sappiamo, i felini non comunicano come lo facciamo noi umani. Per questo motivo, non sono in grado di comprendere cosa accade in casa quando nasce un bimbo.

È per questo che reagiscono nell’unico modo che conoscono, attraverso l’istinto. Quest’ultimo potrebbe mostrare un’aggressività che non conoscevamo del nostro gatto e per questo dovremo intervenire in fretta. C’è il rischio che il quattro zampe faccia del male al bambino.

I gattini sono gelosi di altri gatti

Quello che accade per l’arrivo di un nuovo bimbo in casa, può accadere anche per l’ingresso di un nuovo felino all’interno dell’abitazione. I mici, come sappiamo, sono delle creature quasi totalmente indipendenti. Per questo motivo, tendono a ritagliarsi degli spazi personali all’interno di una stanza o fuori in giardino.

Questo è il loro modo di gestire il loro senso della territorialità. Quando un nuovo gattino arriva in casa, il micio che già vi abita, potrebbe non prenderla proprio bene. Così, proverà ad evitare in ogni modo che l’altro quattro zampe possa invadere i suoi spazi. Quali sono i rischi in questo caso?

gattini

I rischi sono tanti, tra i quali la manifestazione di atteggiamenti aggressivi da parte del vecchio padroncino di casa. Pur di difendere il suo piccolo territorio, sarà disposto a litigare anche per ore intere.

Nei casi più gravi, la situazione potrebbe diventare ingestibile. Bisogna intervenire in fretta e non perdere tempo.

Allontanare il gatto aggressivo o no?

Come abbiamo ben capito, un gattino geloso, con alte probabilità, è un gattino che diventa aggressivo. Ma considerando che il nuovo arrivato, che sia un gattino o un cane o un bimbo, non può andare via da casa, cosa bisogna fare? Non è semplice gestire un gattino geloso, ma è comunque possibile. Come?

La chiave di tutto è una distanza momentanea. È necessario che le due creature entrino in contatto in maniera del tutto graduale. Farli ritrovare improvvisamente insieme, non sempre funziona.

gatto che soffia

Così, il gattino presente da più tempo in casa, dovrà lentamente capire che non corre nessun pericolo e che il nuovo arrivato non è per niente una minaccia, ma una possibile compagnia.

Questo vale sia che si parli di bambini, sia che si parli di esseri umani adulti o di altri animali. Gli incontri devono avvenire in maniera graduale, senza che nessuno dei due venga turbato. Nella maggior parte dei casi è proprio questo che bisogna fare affinché una pacifica convivenza sia garantita. Se questo non accade, potrebbe essere necessario l’intervento di un esperto.

Interpellare un esperto

Se i gattini sono gelosi e non sembrano essere in grado di affrontare da soli il problema, allora è il caso di contattare un esperto. Quest’ultimo potrebbe essere in grado di comprendere se i gattini manifestano questa aggressività in maniera passeggera o se questo può diventare un comportamento perenne.

Una volta capito di che genere di aggressività si tratta, allora può intervenire. Correggere determinati atteggiamenti dei felini potrebbe richiedere un po’ di tempo. Se nei casi più semplici si impiega qualche settimana, in quelli più gravi potrebbero servire anche mesi.

I gatti sono degli animali estremamente indipendenti e proprio per questo non tenderanno a seguire subito l’esperto a cui ci siamo rivolti. Tuttavia, allo stesso tempo, sono davvero molto intelligenti. Non bisogna quindi mai perdere le speranze, Piuttosto, bisogna semplicemente rispettare i tempi del proprio felino. Se ci affidiamo alle mani giuste, nulla è impossibile. L’esperto in questione sarà lieto di darci qualche dritta e di svelarci qualche trucco affinché possiamo trovarci pronti in futuro, qualora la situazione dovesse ripetersi.

Se vuoi approfondire l’argomento dell’aggressività dei felini, ti basta cliccare qui. In questa breve guida viene descritto l’atteggiamento aggressivo del gatto dovuto alla possessività. Non resta che leggerlo.