Posso insegnare al gatto a camminarmi accanto?

Buone notizie se vuoi provare l'ebbrezza di passeggiare con Micio: puoi insegnargli a camminarti accanto. Ovviamente con pettorina e guinzaglio!

Quando pensiamo ai gatti, immaginiamo sempre le stesse scene: mentre mangiano la pappa dalla ciotola, oppure mentre sono assorti nei loro giochi o nei loro tanto amati pisolini. Ma posso insegnare al gatto a camminarmi accanto o è solo un lontano miraggio?

La risposta ti stupirà perché sì, puoi farlo e ti basta seguire qualche semplice accorgimento, naturalmente usando la giusta attrezzatura, pettorina e guinzaglio in primis. Non puoi lasciare Micio senza protezioni!

Da padroncino fiero potrai dire a gran voce: posso insegnare al gatto a camminarmi accanto e uscire con lui per delle fantastiche passeggiate! Ma come si fa?

Il gatto al guinzaglio

gatto al guinzaglio

Camminare al guinzaglio è generalmente una prerogativa dei cani, che devono fare le passeggiate più volte al giorno per liberarsi dai loro bisognini. In realtà, però, la passeggiata fa molto di più per i nostri amici a quattro zampe, anche per i piccoli felini domestici.

Fornisce una dose extra di esercizio per il tuo gatto, lo fa “stancare” ma soprattutto gli fornisce tutta una serie di stimoli che stando sempre in casa non avrebbe. Non c’è niente di più salutare di una bella camminata, poi se in compagnia di Micio diventa tutto ancora più bello ed emozionante!

Se il tuo gatto è un tipo che non esce mai né sembra particolarmente interessato alla porta d’ingresso o agli spazi aperti (magari per paura), non preoccuparti. Molti gatti si accontentano di sedersi alla finestra e guardare il mondo che passa attraverso il vetro, mentre restano al sicuro dentro casa. Ma se osservandolo ti accorgi che Micio sembra proprio interessato a uscire, prova a insegnargli come camminarti accanto con pettorina e guinzaglio.

Il clicker

gatto nero con gli occhi gialli

In questo tipo di addestramento (sì, anche i gatti si possono addestrare) torna utile il clicker, uno strumento che di solito si usa con i cani. Non è affatto difficile da usare perché non è altro che un piccolo strumento con un pulsante che emette un suono a ogni tua pressione.

Con il clicker puoi addestrare il gatto a fare tantissime cose diverse, non solo a camminarti accanto per una passeggiata al guinzaglio. Puoi insegnargli a entrare nel trasportino o per qualsiasi altra azione che normalmente non farebbe, ma che a quel punto associa al suono dello strumento.

Ed è proprio questo il punto: il clicker serve per indirizzare il gatto verso una determinata azione, tramite un’associazione sonora. Da accompagnare possibilmente a un “premio” goloso, anche un semplice snack, in modo da mettere in pratica quello che viene comunemente chiamato rinforzo positivo.

Abituare il gatto adulto al guinzaglio

gatto al guinzaglio

Cosa devo fare prima di insegnare al gatto a camminarmi accanto? Ovviamente devi abituarlo alla pettorina e al guinzaglio. In commercio ne trovi di tanti modelli diversi, anche decorati e graziosissimi, ma assicurati prima di tutto che siano sicuri per la salute di Micio e progettati in modo da evitare spiacevoli fughe. Una volta che sarete fuori casa diventa pericoloso che la pettorina non riesca a contenere il gatto o che il guinzaglio si stacchi!

I gatti non sono abituati a questo tipo di accessori, come invece capita ai cani che sin da cuccioli usano collare e guinzaglio per le passeggiate. Perciò dovrai lavorare un po’ sulle abitudini di Micio, se davvero vuoi provare a vivere questa esperienza all’aperto insieme a lui. Devi metterlo a suo agio, iniziando a usare la pettorina dentro casa: fagliela indossare mentre fa qualcosa di bello ai suoi occhi, come quando mangia la pappa o gioca con i suoi giocattoli preferiti. In questo modo a poco a poco comincerà ad associare l’accessorio a momenti positivi.

Nella seconda fase concentrati sul guinzaglio, provando a metterglielo sempre in momenti belli come quello della pappa o del gioco. Quando Micio si sarà definitivamente abituato a pettorina e guinzaglio, senza vederli più come dei “nemici” fastidiosi, a quel punto potrai iniziare l’addestramento vero e proprio aiutandoti con clicker e dolcetti!

Parola d’ordine: pazienza

gatto tra i piedi del padrone

Puoi insegnare al gatto a camminarti accanto, questo ormai è chiaro. Ma per farlo oltre a pettorina e guinzaglio, clicker e dolcetti ti occorre l’ingrediente fondamentale: la pazienza! Una parola che non devi mai dimenticare quando si tratta di addestramento, sia per i gatti che per i cani.

Cerca di procedere per gradi e non pretendere che Micio impari subito quel che vuoi. Devi dargli il tempo di abituarsi ai nuovi accessori, di prendere confidenza con il guinzaglio e di capire il meccanismo del rinforzo positivo. Il fatto che ci voglia tempo non vuol dire affatto che il tuo gatto sia stupido, anzi tutt’altro: devi semplicemente rispettare i suoi ritmi e capire che non sarà mai un animale accondiscendente come un cane!

Oltre alla pazienza, l’altra cosa fondamentale è far sì che l’esperienza dell’addestramento sia più che positiva. Del resto pensi che, se provasse paura o nervosismo, il tuo gatto sarebbe contento di camminarti accanto?

Gatto al guinzaglio, questione di razza?

ragazza abbraccia il gatto

Apriamo una parentesi davvero interessante: ci sono gatti a cui piacciono le passeggiate più di altri? In effetti ci sono gatti che si comportano da cani e sembrano in tutto e per tutto predisposti a questo tipo di attività o all’addestramento in sé.

Possiamo citare il maestoso (e pelosissimo) Maine Coon, che adora le passeggiate al guinzaglio, oppure l’Abissino, che farebbe di tutto per il suo umano del cuore e non lo lascia da solo nemmeno per un momento. Ma tra queste razze troviamo anche il Ragdoll, il Certosino, il Bengala e il Sacro di Birmania, tutte particolarmente portate all’apprendimento di comandi e azioni ma anche famose per il rapporto speciale che riescono a creare con le persone, sia con i bambini che con gli adulti.

Neanche a dirlo, la razza spesso è soltanto la punta dell’iceberg e non è detto che tutti i gatti di determinate razze siano felici di andare a fare una passeggiata. Devi tener conto del temperamento del tuo Micio e fidati, anche un trovatello o un gatto preso dal gattile possono sorprenderti e dimostrarsi ben felici di imparare qualcosa di nuovo. Anche camminare al tuo fianco per una passeggiata!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati