Come mettere le gocce auricolari al gatto: tutti i trucchi e i consigli

Mettere le gocce auricolari al gatto potrebbe sembrare una missione impossibile, ma con metodo e qualche trucchetto possiamo farlo senza problemi. Ecco come

pulire orecchie al gatto

Mettere le gocce auricolari al gatto è necessario in caso di otite e di altri problemi che affliggono le orecchie. Per farlo occorre il giusto metodo ma si sa, con i gatti questo tipo di operazioni non sono mai semplici. Ai mici non piace essere manipolati, specialmente se non sono stati abituati sin da cuccioli.

Se però all’apparenza sembra un’impresa impossibile, sappiate che con tecnica, pazienza e qualche trucchetto possiamo farlo senza problemi. Dobbiamo essere precisi, preparare tutto il materiale che ci occorre e soprattutto essere rapidi.

Del resto in alcune situazioni mettere le gocce auricolari nel modo giusto è di fondamentale importanza. Prima di tutto perché si tratta di prodotti (spesso farmaci) che hanno un costo e farle cadere per terra è un vero spreco, poi perché solo mettendole correttamente assicuriamo al micio una guarigione rapida. Talvolta i padroncini si lamentano perché le medicine non funzionano, ma in realtà dipende semplicemente dal fatto che mettono male le gocce!

I gatti possono avere tanti problemi alle orecchie, soprattutto le otiti che provocano prurito, fastidio e anche molto dolore. Anche per questo non amano farsi toccare le orecchie in queste situazioni. Anzi, a dirla tutta quando un gatto soffre per il dolore non si lascia proprio avvicinare e dargli le medicine può essere un vero problema.

La soluzione è abituare i gattini sin da subito a questo tipo di pratica, assicurandoci di non usare mai farmaci a casaccio ma prodotti sicuri e consigliati dal veterinario.

A cosa servono le gocce auricolari?

veterinario controlla le orecchie del gatto

Di gocce auricolari ne esistono tanti tipi perciò quando le acquistiamo dobbiamo assicurarci che siano quelle prescritte dal veterinario. Non sono tutte uguali e ognuna svolge una funzione specifica, da quelle farmacologiche per la cura di otiti e altre infezioni fino a quelle che si usano per igienizzare le orecchie.

In casi specifici il veterinario può prescrivere delle gocce auricolari che servono a debellare le infestazioni da acari delle orecchie. Questi minuscoli parassiti sono molto pericolosi e causano al micio non poco fastidio. Si insinuano nel condotto uditivo e proliferano perché si nutrono direttamente dalla pelle del gatto, dove tra l’altro depongono le proprie uova. Come se non bastasse, poi, gli acari delle orecchie provocano gravi otiti che se non curate possono degenerare in problemi molto più gravi fino alla perdita dell’udito.

Prima di ricorrere ai farmaci per questo tipo di patologie è opportuno curare attentamente e con costanza l’igiene delle orecchie del nostro gatto. E qualcosa a cui spesso non si dà la giusta importanza ma in fondo tutti questi problemi che abbiamo elencato dipendono principalmente dalla scarsa pulizia. Perciò l’ideale è abituare il gattino alle pratiche di igiene, come si fa per gli occhi e per i denti oltre che per la classica toelettatura.

mettere le gocce auricolari al gatto

Prima di mettere le gocce auricolari al cane assicuriamoci di seguire scrupolosamente le istruzioni del veterinario. Acquistiamo il prodotto che ci ha prescritto e facciamoci dare tutte le dritte e i consigli per applicarlo nel modo giusto. Oltre alle gocce, prepariamo anche qualche accessorio indispensabile per l’applicazione: un asciugamano, delle garze sterili e qualche snack.

Le gocce auricolari in genere sono contenute in un piccolo flacone con un beccuccio. Prima di metterle al micio assicuriamoci che questo beccuccio sia aperto e che le gocce possano fuoriuscire tranquillamente.

Aspettiamo un momento in cui il gatto sia tranquillo e rilassato, come quando ha sonno oppure è lui stesso ad avvicinarsi per le coccole. I gatti non amano essere maneggiati a lungo, specialmente se non sono loro a volerlo, perciò l’operazione deve essere rapida e precisa.

Dopo qualche coccola (senza esagerare altrimenti se ne va), arrotoliamolo delicatamente in un asciugamano morbido. Meglio ancora se è uno di quelli per cui va matto o sul quale è impresso il nostro odore. Questo lo rilassa e lo fa sentire più al sicuro.

A questo punto dobbiamo essere rapidi ma sempre molto cauti nei movimenti. Prima dobbiamo pulire le orecchie del gatto eliminando eventuali tracce di cerume o detriti, che potrebbero bloccare il passaggio delle gocce. Poi giriamo la testa da un lato, apriamo delicatamente l’orecchio e applichiamo le gocce nella dose prescritta dal veterinario. Ripetiamo ovviamente l’operazione anche nell’altro orecchio.

Facciamo molta attenzione perché per mettere le gocce auricolari al gatto dobbiamo essere delicati ma al tempo stesso molto precisi. Se il beccuccio non è inserito bene le gocce non entreranno nel canale uditivo e inizieranno a fuoriuscire.

Cosa fare dopo aver messo le gocce auricolari al gatto?

pulire le orecchie al gatto

Abbiamo superato la fase “critica” dell’intera operazione, ma il nostro lavoro non è ancora giunto al termine. Sempre tenendo il micio avvolto nell’asciugamano dobbiamo massaggiare delicatamente la base delle orecchie per assicurarci che il prodotto discenda nel condotto uditivo.

Anche qui dobbiamo essere veloci ma al tempo stesso delicati, perché il micio deve restare fermo. Se inizia ad agitarsi e a muovere la testa a scatti rischiamo che le gocce schizzino via e a quel punto dovremo aspettare un altro momento propizio per applicarle.

Se è rimasto del liquido nella parte esterna delle orecchie possiamo asciugarlo con delle garze sterili, ma va bene anche un fazzolettino. L’importante è non usare mai lo stesso per entrambe le orecchie, ma sempre uno pulito.

Una volta portata a termine questa operazione possiamo ritenerci davvero soddisfatti, perché abbiamo fatto qualcosa di molto importante per il nostro adorato felino. Se il micio ha fatto il bravo possiamo premiarlo con un succulento snack!

Qualche consiglio utile

gatto dal veterinario

Abbiamo appena visto come mettere le gocce al gatto quando è tendenzialmente calmo e si lascia manipolare. Ma non è sempre tutto rose e fiori e per molti padroncini questa operazione può trasformarsi in un vero incubo!

Da una parte la colpa è nostra se abbiamo fatto il madornale errore di non abituare il gattino da subito a essere manipolato in questo modo. Dall’altra, però, con colpevolizzatevi troppo. Quando i gatti provano dolore diventano intrattabili, si innervosiscono per un nonnulla e tendono a essere aggressivi. Per questo è importante usare l’asciugamano, l’unico modo per evitare che il micio si dimeni e inizi a graffiare e mordere.

In ultimo teniamo a mente qualche piccolo consiglio utile e che vale sempre, a prescindere dal caso specifico. Innanzi tutto non dobbiamo mai fare di testa nostra e applicare al micio solo ciò che ci ha prescritto il veterinario. Le orecchie sono una parte del corpo estremamente delicata e qualunque errore potrebbe portare il micio ad avere danni irreparabili.

Altra cosa importante è non usare mai le gocce auricolari umane. I farmaci per gatti non sono uguali a quelli nostri e non sono intercambiabili, mai e per nessun motivo. Ricordiamo, infine, che per pulire le orecchie del micio non dobbiamo mai farvi entrare acqua o sostanze che non siano delle gocce specifiche. L’acqua e l’umidità causano brutte otiti e prodotti come alcol e disinfettanti umani potrebbero persino provocare sordità.