Perché il pelo del gatto è diventato ruvido?

Il pelo ruvido del gatto si forma in presenza di alcuni problemi di salute, ecco quali sono e come risolverli

La salute passa anche dalla pelle, che è uno degli organi principali del nostro corpo. Nel caso dei gatti, bisogna fare attenzione anche allo stato del manto. Più il pelo è luminoso, morbido e setoso, più il gatto è in salute. Quando un micio si presenta con il pelo ruvido e arruffato allora è sinonimo di qualcosa che non va. Appare trascurato e dobbiamo intervenire per rimettere le cose a posto.

Le cause del pelo del gatto ruvido sono diverse, da problemi alimentari a questioni di stress e andremo a vederle meglio in questo articolo. Tenete presente che se il gatto trascorre molto tempo all’aperto, probabilmente, a rendere il suo pelo spettinato sono cause ambientali. Se invece è un gatto che sta principalmente in casa, è più probabile che ci sia qualcosa che lo infastidisce. Vediamo insieme come mantenere in salute il gatto prendendoci cura del suo pelo.

Diversi tipi di pelo del gatto

In natura esistono diversi tipi di pelo di gatto e si possono classificare in base alla lunghezza e al colore. Ogni tipo ha delle caratteristiche particolari che rendono il micio unico. Per quanto riguarda la lunghezza, possiamo parlare di gatto a pelo lungo, gatto a pelo semilungo, gatto a pelo corto e gatto glabro, cioè senza peli.

Dal punto di vista della cura del pelo, naturalmente i gatti a pelo lungo hanno bisogno di maggiori attenzioni. È più facile che il manto si sporchi e che i peli si annodino. Inoltre questi piccoli felini potrebbero più facilmente essere aggrediti da parassiti difficili da vedere. Potete riconoscere un gatto a pelo lungo sin da subito ed è importante che sappiate quali sono rischi e malattie comuni del gatto a pelo lungo.

Se pensate però che il gatto glabro non vi darebbe alcun problema di cura, allora vi sbagliate. In realtà, questi felini, non sono completamente senza peli, ma hanno un sottile e leggero strato di peluria morbida. In ogni caso la loro pelle è più esposta, quindi è su quella che dovete puntare l’attenzione. Proprio a questo proposito, vediamo adesso, nel paragrafo successivo a cosa serve il pelo del gatto, quali sono le sue funzioni.

Il mantello dei gatti, le funzioni del pelo

Il mantello del gatto può cambiare in base alla razza e questa porta con sé differenze di colore e di lunghezza. Ogni tipo ha delle caratteristiche specifiche ma ci sono delle funzioni che accomunano ogni mantello del gatto. Vediamo a cosa serve.

Protezione termica. Il pelo protegge il gatto sia dal caldo che dal freddo, ecco perché è sbagliato tosare il pelo del gatto in estate. Le razze di gatti che non hanno pelo, infatti, spesso hanno bisogno di una protezione sia per il freddo che per i raggi solari.

Protezione fisica. Il pelo del gatto serve anche come barriera pratica contro le minacce fisiche. Il micio potrebbe graffiarsi in rami o potrebbe essere aggredito da un suo simile così come da predatori più grandi. Il pelo servirà ad attutire i colpi.

Comunicazione. I gatti utilizzano il linguaggio del corpo per comunicare e la pelliccia è uno degli strumenti che utilizzano. Come quando il gatto tiene la coda alzata. Ad esempio, se il micio arruffa il pelo, sta dicendo che è arrabbiato, sulla difensiva o comunque agitato. Far rizzare i peli fa sembrare un gatto più grande, il che è utile se vogliono evitare un predatore o vincere un combattimento. Anche la loro pelliccia è importante in quanto li aiuta a interagire meglio con il loro ambiente.

Se un gatto ha il pelo ruvido, può indicare un problema di salute. Questi piccoli felini sono i primi a prestare attenzione alla loro pelliccia con attività quotidiane, per questo dovete stare attenti se il gatto ha smesso di leccarsi e prendersi cura di sé.

Cause del pelo povero di un gatto

Se avete notato il pelo del gatto ruvido, dovete indagare sulle cause. I gatti amano prendersi cura di se stessi e del proprio mantello quindi se smettono, c’è qualche problema mentale o fisico che impedisce loro di farlo. Un gatto avrà il pelo ruvido per uno dei seguenti motivi.

Dieta. Questo è forse il più comune dei disturbi legati al pelo nei gatti. Una dieta inadeguata non fornisce abbastanza dei nutrienti di cui il vostro gatto ha bisogno. In questo caso il pelo del gatto apparirà opaco fino ad arrivare a cadere in alcuni tratti. Potrebbe soffrire di un problema di malassorbimento, il che significa che i nutrienti non possono essere assorbiti dalle cellule del corpo, anche quando mangiano bene.

Patologie. I problemi dermatologici possono portare anche a problemi con il pelo di un gatto dall’aspetto ruvido. Un pelo ruvido può svilupparsi a causa della pelle stessa che ha un problema, come per esempio dermatiti o scabbia. Il pelo del gatto ruvido può essere accompagnato da forfora, alopecia (perdita di peli), pelle secca e persino ferite che si aprono dove la pelle si rompe. Ci sono anche molte malattie come disturbi intestinali, insufficienza renale cronica, immunodeficienza o persino cancro  che possono portare il nostro gatto a sviluppare un pelo povero e un pelo ruvido.

Stress. Il pelo del gatto ruvido indica anche stress. Sarà però il veterinario a determinare se sia una questione psicologica o se il vostro micio ha delle malattie di tipo fisico come quelle di cui abbiamo appena parlato.  Il fattore di stress che porta alle cattive condizioni del loro pelo può essere difficile da determinare, ma la causa potrebbe essere il trasferimento in una nuova casa, l’introduzione di un nuovo animale domestico, l’arrivo di un bambino o problemi con altri gatti fuori casa. Lo stress abbassa il sistema immunitario del gatto, abbassandone le difese e portando al pelo ruvido.

Mancanza di igiene. Molti gatti hanno bisogno di essere spazzolati e potete imparare come si spazzola un gatto a pelo lungo o come si spazzola un gatto a pelo corto, in base alle caratteristiche del vostro micio. In entrambi i casi ricordate che la toelettatura è fondamentale.

Prendersi cura del pelo di un gatto

Per evitare che il pelo di un gatto appaia ruvido e per renderlo lucente e folto, ci sono alcune considerazioni da fare. Vediamo a cosa prestare attenzione in base alla possibile causa.

Dieta.Se si tratta di un problema di alimentazione, fate attenzione alla qualità del cibo che date al vostro gatto. Molti marchi commerciali sono appositamente progettati per fornire tutti i nutrienti essenziali nella dieta di un gatto in modo che possa rafforzare la sua immunità, fare esercizio regolarmente e, naturalmente, mantenere un pelo sano. Chiedete consiglio al veterinario su quale sia la soluzione migliore in base all’età, alle caratteristiche e alle patologie del vostro gatto.

Sverminazione. Anche la presenza di parassiti come acari o pulci può influire sulle condizioni del pelo di un gatto. Possono persino ridurre la loro aspettativa di vita fino a cinque anni. Ecco perché è così importante mantenere i gatti sverminati utilizzando un prodotto consigliato dal veterinario. Fornire le giuste vaccinazioni non appena possibile aiuterà anche a mantenere la salute del gatto e a mantenere il suo pelo bello e lucente.

Igiene. Spazzolare regolarmente il pelo del gatto ti aiuterà a notare quando il micio ha un’infestazione, controllare i danni generali e rimuovere i peli morti che possono favorire l’infezione. Più un gatto invecchia, più bisogna fare attenzione alla sua igiene.

 Stress. Evitare lo stress manterrà in salute il pelo del vostro gatto. Evitate di sconvolgere la sua routine quotidiana perché è un animale molto abitudinario. Pure la noia può essere fonte di stress e causare problemi di salute e al pelo. Ricordate che anche la salute mentale del vostro piccolo felino è importante.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati