Home Razze di Gatti Cornish Rex

Cornish Rex

Cornish Rex
gatto Cornish Rex

Esemplare di gatto Cornish Rex

Dati generali
Etimologia Il nome deriva dall’area d’origine, la Cornovaglia, e dalla caratteristica del manto, infatti la parola “rex” si riferisce da una particolare razza di coniglio e al pelo riccio
Genitori Razza che nasce da una mutazione spontanea avvenuta in Cornovaglia nel 1950
Presente in natura no
Longevità 12-15 anni
Impieghi animale da compagnia
Riproduzione
Fecondità Gli accoppiamenti sono concessi tra esemplari della stessa razza e con Californian Rex

Quella del Cornish Rex è una razza che affonda le sue radici nel Sud dell’Inghilterra. I primi esemplari sono comparsi a partire dal 21 Luglio del 1950 e da quel momento la razza si è diffusa ogni anno di più. Il Cornish Rex è stato così apprezzato, da essere utilizzato per numerosi incroci. Di carattere allegro e socievole, è un gatto che ama stare in famiglia e che non perde occasione per dimostralo. È amato anche dai bambini con cui divide giochi e attività all’aperto, senza stancarsi mai. Con un fisico magro e snello, viene riconosciuto come uno dei gatti più eleganti.

Scheda informativa del Gatto Cornish Rex
Taglia Media
Per bambini Sa essere molto calmo e coccolone se rispettato da loro
Con altri gatti Di norma gode molto della presenza di un altro suo simile
Con cani Razza che sa dimostrarsi curiosa nei confronti di un cane, è comunque consigliato dare il tempo di conoscersi bene
Anallergico No
Tendenza al sovrappeso È sempre buona regola controllare la sua alimentazione, ma di norma molto atletico ed attivo, difficilmente tenderà ad ingrassare
Tendenza a fuggire Il pelo molto corto lo rende restio ad esplorare l’esterno in quanto soffre il freddo

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Cornish Rex affonda le sue radici in Cornovaglia, una contea del Sud dell’Inghilterra. Nel corso della storia ha cambiato nome più volte. Il primo esemplare, infatti, venne chiamato Kallibunker e vede la sua nascita datata nel 21 Luglio del 1950. Era di sesso femminile e proveniva da una fattoria di Bodmin. Il nome del Cornish Rex fu scelto in seguito, tenendo conto di due caratteristiche fondamentali del gatto: “Cornish” in onore della zona di nascita del felino, “Rex” per la sua somiglianza ad un esemplare di coniglio chiamato “Astrex”.

Dopo un decennio dalla nascita dei primi esemplari, fu sperimentato un incrocio tra il Cornish Rex e un Siamese. Da questa accoppiata nacque un’altra razza, considerata più snella e longilinea: la razza di Cornish Americano.

PREZZO

Il costo da sostenere per poter avere un esemplare di Cornish Rex di razza pura, è di circa 1000 euro. Il costo considerato medio-alto è giustificato dalla poca diffusione della razza e dal prestigio che si è guadagnata durante la sua storia. È bene ricordare che non è mai consigliata la vendita privata.

CARATTERE

Il Cornish Rex è un felino che ama molto giocare e farsi coccolare. Ha un’indole, considerata da chiunque ne abbia avuto uno, giocherellona e affettuosa. Passa infatti le sue giornate saltellando, giocando e facendosi coccolare mentre gira tra le gambe del suo padrone, che ama davvero tanto. È molto socievole, adora interagire sia con gli umani che con i suoi simili. A proposito del rapporto con gli umani, riesce a relazionarsi molto bene anche con i bambini, con cui non si stanca mai di giocare e con cui è molto protettivo.

Una sua specialità considerata buffa è quella di alzarsi sulle zampe posteriori e prendere le mani del suo padrone, per accompagnarle alla testa e lasciarsi accarezzare. Per frenare la sua vitalità e la sua vivacità, è sempre consigliato regalargli un tiragraffi, si annoia facilmente, soprattutto se lasciato solo.

Con i suoi simili, tende ad essere un leader. Ha infatti un’indole dominante e ha bisogno di socializzare sin da piccolo per non dare libero sfogo a questa sua tendenza.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Cornish Rex è un gatto considerato molto elegante per le sue caratteristiche fisiche. È infatti magro e slanciato e mostra grazia nel movimento e notevole atleticità. Tuttavia, nonostante sia magro, possiede una notevole muscolatura che è la chiave per i suoi movimenti agili e scattanti.

Se mantenuto in buona salute, un esemplare di Cornish Rex, ha un’aspettativa di vita che varia dai 9 ai 15 anni.

ZAMPE

Le zampe del Cornish Rex sono ben proporzionate alle dimensioni del resto del corpo. Sono alte e dritte e mostrano una struttura ossea sottile, accompagnata da una muscolatura sviluppata e compatta. I piedi sono di piccole dimensioni e di forma ovale.

CORPO

Come anticipato, il corpo del Cornish Rex è snello ed elegante. Le sue dimensioni variano leggermente in base al sesso dell’esemplare. Le femmine sono infatti leggermente più piccole.

PESO E ALTEZZA

Gli esemplari di sesso femminile hanno un’altezza di circa 30 cm e un peso che varia dai 2,5 ai 3,5 kg. Un esemplare maschio, invece, più grande, può arrivare ad un’altezza di 35 cm e un peso massimo di 4,5 kg.

TESTA

La testa dell’esemplare è più lunga che larga. Presenta una linea dritta dalla fronte al naso e un mento abbastanza resistente.

Gli occhi possono essere di dimensione media o grande, in base alle sue caratteristiche fisiche. Sono di forma ovale e in posizione leggermente obliqua. Presentano uno sguardo brillante e un colore che solitamente richiama quello del mantello.

Le orecchie, sono molto particolari. Si presentano di grandi dimensioni, portate alte e arrotondate all’estremità.

CODA

La coda del Cornish Rex è molto lunga e sottile. Più spessa nell’attaccatura diventa sempre più sottile fino alla punta. È interamente ricoperta di pelo corto e riccio.

PELO

Il pelo di questi esemplari è particolare. Molto fine e setoso al tatto, si presenta corto, denso e riccio, con delle ondulazioni regolari in ogni parte del corpo. È possibile che in alcune zone il gatto si presenti privo di pelo o di lunghezza ridotta.

COLORI

Non sono previsti degli standard che escludono particolari colori per il mantello del Cornish Rex. Sono infatti ammesse tutte le colorazioni. Più che il colore, per gli standard è importante la qualità del pelo. Tuttavia, i colori più diffusi sono il nero e il blu. In queste colorazioni, non sono presenti macchie bianche.

CUCCIOLI

I cuccioli di Cornish Rex godono generalmente di buona salute già dalle prime settimane nonostante la loro predisposizione genetica a determinate patologie.

Abituarli a socializzare fin da piccoli li aiuta a mostrare la loro naturale indole affettuosa e giocosa. Da piccoli sono molto vivaci e a volte, se non controllati, possono combinare qualche guaio. Tuttavia si abituano quasi naturalmente al contesto domestico e familiare.

Da tenere sotto controllo, nelle prime settimane di vita, è il suo rapporto con i suoi simili. Sembra che abbia un carattere molto dominante e che tenda sempre a primeggiare. Abituarlo presto alla socializzazione potrebbe bloccare questa sua tendenza.

SALUTE

Tutti gli esemplari di Cornish Rex godono di buona salute già dalla nascita. Non è però da sottovalutare la loro predisposizione genetica ad alcune patologie autoimmuni. Sembra infatti che, per i cuccioli che nascono già con queste patologie, non vi sia ancora una cura. Un buon piano di prevenzione potrebbe rallentare l’insorgenza dei sintomi più gravi. Inoltre, bisogna prestare particolare attenzione al piano alimentare da creare con cura.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Per gli esemplari di Cornish Rex non sono note particolari allergie o intolleranze alimentari. Tuttavia, per i gatti di questa razza, è importante tenere il peso sotto controllo. Non deve cambiare bruscamente, nè in aumento, né in diminuzione. Con l’aiuto del veterinario è possibile stilare una dieta sana ed equilibrata che tenga conto dell’apporto calorico quotidiano che il Cornish Rex richiede.

A proposito dell’apporto calorico di questa razza, proprio i veterinari sostengono che i pasti di questi esemplari debbano essere abbondanti e, soprattutto, a base di carne. Non vi sono indicazioni circa la preferenza di cibo fresco o in scatola, purché siano alimenti proteici e quasi totalmente privi di grassi.

TOELETTATURA

Per la qualità del mantello della razza di Cornish Rex non sono necessarie particolari cure. Spazzolare il suo pelo una volta alla settimana, può essere abbastanza per mantenerne la sua rigenerazione. Per quanto riguarda il lavaggio, è importante scegliere un buon detergente. Quest’ultimo non deve mai essere troppo aggressivo né per la cute, né per il pelo. Se non si sa quale possa essere quello adatto, è il caso di chiedere consiglio al proprio veterinario che troverà quello adatto in base alle caratteristiche del gatto.

ALLEVAMENTI

In Italia, vi sono molti allevamenti che trattano la razza di Cornish Rex. Quasi in tutte le regioni è possibile trovarne almeno uno. Per poter scegliere quello adatto, è bene prima informarsi circa l’autenticità dell’allevamento selezionato. Tuttavia, è sempre bene ricordare che la vendita privata non è mai consigliata. Oltre che alimentare il mercato illegale, può comportare l’acquisto di cuccioli non sani e non autentici.

PRENDERSI CURA DEL CORNISH REX

Il Cornish Rex è un gatto molto amichevole e allegro. Si adatta facilmente alla vita in famiglia e non necessita di particolari cure. Proprio in famiglia, è amorevole e coccolone con ogni suo componente, soprattutto con i bambini. Con i più piccoli, infatti, riesce a legare particolarmente, dividendo giochi e ogni forma di divertimento. È molto legato al contesto domestico e non tende mai ad allontanarsi più di tanto.

Essendo un gatto molto attivo e vivace, ha sempre bisogno di trovare qualcosa da fare. È per questo che non è consigliato lasciarlo solo in casa per molto tempo. Inoltre, quando lo si lascia solo, seppur per poco tempo, è consigliato regalargli un tiragraffi, per permettergli di tenersi impegnato senza combinare qualche guaio e senza che si annoi troppo. Non ha ulteriori necessità.

CURIOSITÀ

Il Cornish Rex è un gatto che tipicamente ha il pelo corto e riccio. Molti esemplari, però, mostrano delle piccole zone prive di pelo. Per questo motivo sembra soffrire molto il freddo. Nelle stagioni invernali, è altamente sconsigliato fargli passare troppo tempo al freddo perché potrebbe ammalarsi facilmente. Per i padroncini più premurosi, è consigliato l’utilizzo di maglioncini in lana o in tessuti pesanti, soprattutto se si vive in zone fredde o di campagna ricche di umidità. Sono molte le persone che li creano a mano su misura, non lasciando che spiragli possano infreddolire i loro piccoli felini.

Quali sono le migliori crocchette per gatti?

Scoprilo con la nostra guida