Si può addestrare un gatto a dormire solo nella sua cuccia?

Se non amate che il vostro micio sonnecchi in giro per la casa, vi diamo la soluzione: ecco come addestrare un gatto a dormire solo nella cuccia

I gatti trascorrono gran parte della giornata a dormire e ce li ritroviamo spesso nei posti più impensabili e nelle posizioni più strane, tanto che a volte ci fanno anche sorridere. Il riposo è una fase molto importante della giornata del gatto ed è opportuno che avvenga nel migliore dei modi.

Per evitare di ritrovare il vostro micio che penzola da un mobile in alto (quelli in alto sono i suoi posti preferiti) e mettere a rischio la sua salute, allora seguite i nostri consiglio su come addestrare un gatto a dormire solo nella cuccia. Siamo sicuri che avete scelto la migliore in commercio, oppure che ne abbiate realizzata una fai dai te davvero invidiabile. In ogni caso è dotata di tutti i comfort possibili ed è il posto in cui volete che il vostro gatto dorma. In questo articolo troverete una soluzione al vostro problema.

I gatti non rinuncerebbero al sonno

Per i gatti il sonno quotidiano è molto importante e non vi rinuncerebbero per alcun motivo al mondo. Questi piccoli felini domestici dormono anche fino a sedici ore al giorno. Ecco perché per loro è fondamentale trovare il posto giusto.

Proprio alla ricerca di maggiore comfort, i gatti si spostano in diversi punti della casa quando vogliono dormire. Spesso infatti, li vedete quasi appollaiati nei posti più assurdi che il più delle volte ci strappano un sorriso. Così facendo però i vostri amici a quattro zampe riescono a rilassarsi e dormire meglio.

Come quando li trovate fra le lenzuola del vostro letto. In questo caso stanno solo “dicendo” che vogliono stare al caldo, che hanno bisogno del vostro contatto e che vi ritengono parte del branco.

I gatti sono animali molto indipendenti, ma allo stesso tempo molto esigenti. Anche per quanto riguarda la cuccia, non si accontentano facilmente e può capitate che, nonostante sia la migliore, il gatto non vuole stare nella sua cuccia. È il rifugio in cui dormono e considerando che il sonno occupa la maggior parte della giornata di un gatto, è un luogo a cui prestare molta attenzione.

Perché il mio gatto non vuole dormire nel suo letto?

Ai gatti piace esplorare nuovi posti e cambiare anche il giaciglio durante i numerosi pisolini che schiacciano durante la giornata. Se volete addestrare un gatto a dormire solo nella cuccia dovete prima capire perché la rifiuta.

In generale i gatti sono animali territoriali, una volta scelto e studiato il loro ambiente, non amano intromissioni, quindi preferiscono controllarlo e quale posto migliore se non la parte più alta di un mobile. Ecco perché spesso vi capita di vedere il vostro micio dormire sul tavolo, sui mobili o anche sul vostro letto (che comunque è più in alto rispetto alla sua cuccia se è posizionata sul pavimento).

Alcuni pelosetti invece sono attratti semplicemente da una forma che trovano comoda o da un colore oppure ancora da un odore, per cui preferiscono dormire fuori dalla loro cuccia. Inoltre il gatto ha bisogno di sentirsi al sicuro ed ecco perché sceglie il vostro letto per dormire o punti alti per controllare il territorio, così hanno la possibilità di vedere arrivare eventuali minacce.

Non è strano infatti che il gatto si accucci insieme a voi sul vostro letto, vi ritiene parte del suo branco, sente il vostro odore e si sente al sicuro. Tuttavia ci sono persone che non amano questo tipo di contatto quando dormono e preferiscono che il gatto stia nella sua cuccia.

Il primo passo è scegliere la cuccia giusta per il gatto

Se volete addestrare un gatto a dormire nella sua cuccia, la prima cosa da fare è scegliere quella giusta. Innanzitutto è importante organizzare la zona notte per il gatto, scegliere un posto della casa che sia adatto e dedicarlo al giaciglio del vostro micio.

Quando scegliete una cuccia per il vostro gatto, dovete tenere in considerazione alcuni fattori. Vediamo insieme quali sono.

Dimensioni. La cuccia deve essere di una misura adatta al vostro amico a quattro zampe. Il gatto deve avere lo spazio necessario per girarsi e allungarsi. Allo stesso tempo, però, non deve essere troppo grande altrimenti non gli piacerà perché una misura ridotta li fa sentire più al sicuro.

Igiene. I gatti sono animali che amano molto la pulizia quindi dovete assicurarvi che la cuccia sia facile la pulire per eliminare odori, peli e batteri che possano causare infezioni o disturbi al micio.

Materiale. Quando comprate una cuccia al vostro gatto, dovete tenere in considerazione anche il materiale. Deve essere innanzitutto sicuro e poi anche confortevole. Evitate materiali troppo freddi ed eventualmente provvedete con dei cuscini termini per il periodo invernale.

Forma. In commercio esistono cucce di ogni forma, dovete cercare di capire quali sono le abitudini del vostro gatto e scegliere la cuccia più adatta. Osservatelo quando dorme e vedete se ha scelto un posto coperto o aperto, se preferiscono stare in alto o nascondersi.

La cosa più importante è che il gatto deve sentirsi al sicuro e a suo agio quando dorme nella sua cuccia. Se non vuole usarla lo stesso, eco alcuni consigli per addestrare il gatto a dormire solo nella sua cuccia.

Come far dormire il tuo gatto nella sua cuccia

Addestrare un gatto a dormire solo nella cuccia è un procedimento che deve essere messo in pratica sin da quando il micio arriva a casa. Se nel frattempo prende delle cattive abitudini, diventa più difficile modificarle, tuttavia non è impossibile.

Ci sono infatti delle strategie che potete utilizzare, basta armarvi di pazienza e considerare che ci vuole del tempo. Capirete perché il vostro gatto non vuole dormire nella sua cuccia e riuscirete a fargliela amare.

Innanzitutto provate a giocare con lui fino a farlo stancare, così, appena andrà nella cuccia sarà pronto a dormire profondamente. Se vi ritrovate sempre il vostro gatto tra le lenzuola mentre siete voi a dormire, provate a tenere chiusa la porta della camera da letto, in modo che non possa accedervi. Fate la stessa cosa con le stanze in cui lo trovate di solito a dormire, così sarà quasi obbligato a scegliere la sua cuccia.

In alternativa potete usare un disabituante per gatti oppure produrre un suono sgradevole quando il gatto si mette a dormire dove non dovrebbe, in modo che colleghi il posto a quel suono, ma attenti a non farvi scoprire o il trucchetto non funzionerà.

Avete ancora altre carte da giocare per abituare il vostro gatto a dormire nella sua cuccia. Potete mettere dei croccantini sul giaciglio così lo assocerà a qualcosa di positivo oppure un oggetto che abbia il vostro odore, per farlo sentire al sicuro.

Se gli piace dormire in alto, prendete un letto con un supporto o mettetelo su uno scaffale o una sedia. Assicuratevi però che dispongano di un supporto adeguato per prevenire incidenti.

Quando notate che entrano nel loro letto da soli, accarezzateli e lodate il loro comportamento in modo che si rendano conto che stare lì è bello. Evitate di dare loro troppo cibo prima di andare a dormire, perché questo li renderebbe solo iperattivi. Una cena leggera e una piccola sessione di giochi sono la cosa migliore per un sonno tranquillo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati