American Shortair, particolarità e caratteristiche

Un compagno docile, dallo splendido aspetto e con l'istinto da cacciatore: ecco l'American Shorthair, particolarità di questo gatto

un esemplare di american shorthair

Conosciamo da vicino l’American Shorthair, particolarità e caratteristiche di una delle razze feline più amate di sempre.

Dalle origini all’aspetto, fino al carattere, tutto contribuisce al fascino e alla bellezza di un gatto che va bene proprio per tutti, grandi e piccini.

Un po’ di storia

L’American Shorthair è il gatto domestico per eccellenza negli Stati Uniti d’America e qui fu portato dai coloni europei addirittura nel Cinquecento.

Non è semplice ricostruirne l’albero genealogico perché si tratta di una razza felina che nel tempo ha subito tanti cambiamenti.

due gatti american shorthair

Quel che è certo è che l’American Shorthair in origine era utilizzato come da tradizione per la sua abilità nella caccia ai piccoli roditori.

Dapprima sulle navi, poi anche nelle abitazioni dove non era raro che i topi infestassero gli ambienti danneggiando gli alimenti che servivano a sostentare le famiglie.

Solo in tempi più recenti è nato un interesse verso il lato “estetico” della razza e con l’importazione dei gatti stranieri iniziarono anche gli incroci.

Si cercò di migliorarne l’aspetto, insomma, mantenendo intatte le qualità fisiche: la muscolatura possente, la velocità e la resistenza.

Il primo esemplare fu registrato nel 1904 come Shorthair ma solo negli anni Sessanta ne fu stilato lo standard, a cui venne dato il nome definivo di American Shorthair.

Carattere dell’American Shorthair

L’American Shorthair è un gatto che nel tempo ha mantenuto un’indole docile e molto tranquilla, proprio come i suoi progenitori.

sguardo concentrato del gatto

Proprio per via di questo carattere è considerato oggi un gatto perfetto per le famiglie e non a caso è uno dei gatti più diffusi negli Stati Uniti, e non solo.

Silenzioso e mai invadente, l’American Shorthair non disturba mai, miagola pochissimo e mantiene sempre una certa indipendenza.

Insomma, non è uno di quei gatti che soffrono particolarmente per l’assenza del padroncino anzi riesce a trascorrere molto tempo da solo.

Ciò non significa che non si affezioni, tutt’altro: l’American Shorthair è famoso per il legame che crea con la famiglia e per l’affetto che le dimostra.

È innegabile la sua particolare predisposizione verso i bambini, che adora e protegge come fossero suoi gattini.

Inoltre è anche un gran giocherellone perciò non si tira mai indietro quando si tratta di correre e divertirsi con i suoi amici umani, piccoli o grandi che siano.

American Shorthair: particolarità del suo aspetto

Oltre a essere un micio dal cuore d’oro, nell’American Shorthair particolarità e bellezza non mancano neanche dal punto di vista fisico.

un esemplare di american shorthair di colore rosso

L’aspetto dell’American Shorthair per come lo conosciamo oggi è storia recente e si deve all’opera di selezione iniziata alla fine dell’Ottocento.

Fu in quel periodo che tra incroci e accoppiamenti mirati con gatti come Persiani o Angora presero forma le caratteristiche di questo gatto.

Proprio per via di questa selezione oggi l’American Shorthair si trova in moltissime varianti di colori e pattern ma anche di taglia.

L’American Shorthair, che sia di taglia media oppure grande, è un gatto possente e muscoloso, con la testa ampia e grandi occhioni luminosi e brillanti.

Di qualsiasi colore esso sia, è un gatto a pelo corto ma molto spesso che si infoltisce ulteriormente durante la stagione invernale.

In pratica è dotato di una pelliccia talmente fitta e resistente che lo protegge dalle temperature più rigide ma anche da tagli e ferite superficiali.

Per questo motivo è uno di quei gatti che, seppur a pelo corto, richiede un certo impegno con la toelettatura e che va curato con attenzione regolarmente.

Un provetto cacciatore

Dai suoi progenitori l’American Shorthair non ha ereditato soltanto la corporatura massiccia e il carattere tenero, ma anche l’istinto da cacciatore.

american shorthair in giardino

Questo gattone non ha mai smesso di essere un infallibile predatore e lo dimostra ogni volta che gli capiti a tiro un piccolo animale.

Per questo motivo è sconsigliata la convivenza con roditori o altri piccoli ospiti, il pericolo di un agguato potrebbe essere sempre dietro l’angolo.

Inoltre facciamo molta attenzione al nostro American Shorthair se viviamo in una casa con giardino o terrazzo.

Vanno messi sempre in sicurezza con reti e apposite recinzioni per evitare che il micio si faccia male nel tentativo di inseguire anche solo un piccolo insetto.

Inoltre eviteremo che scappi con il pericolo di ritrovarsi in mezzo ai pericoli di una strada trafficata.