I gatti possono bere il tè verde o è dannoso per loro?

I gatti non possono bere il tè verde perché contiene sostanze che possono fargli davvero male. Ecco tutto quel che dobbiamo sapere

gatto che beve il tè dalla tazza

I gatti possono bere il tè verde? Naturalmente la risposta è no, i nostri amati felini devono bere soltanto acqua fresca e pulita che non deve mai mancare nella ciotola.

Vi starete sicuramente chiedendo perché è così, dato che si sa quanto questa bevanda sia salutare per noi esseri umani per via dei suoi tanti e risaputi benefici.

Ma i gatti, come in generale tutti gli animali domestici, devono seguire un’alimentazione adeguata alle loro esigenze e non possono mangiare o bere tutto ciò che piace a noi!

Il tè verde fa bene (alle persone) perché contiene antiossidanti, elimina i radicali liberi e in più, secondo gli studi più recenti, sarebbe anche efficace per prevenire il cancro.

Di contro, però, contiene caffeina che su di noi ha un effetto “eccitante” positivo ma ai gatti fa davvero malissimo, mettendoli tra l’altro a rischio.

Ecco perché i gatti non possono e non dovrebbero mai bere il tè verde, ma approfondiamo insieme l’argomento e scopriamo tutto ciò che c’è da sapere al riguardo.

Perché i gatti non possono bere il tè verde?

gatto con tazza di tè

I gatti non possono bere il tè verde né altre bevande come il caffè o le bibite gassate perché contengono una sostanza altamente tossica per la loro salute: la caffeina.

Per noi è la “salvezza” quando abbiamo bisogno di una spinta in più per affrontare la giornata perché ci dà la carica.

Ma per i nostri piccoli felini è un vero veleno e ha un effetto devastante per il sistema nervoso e l’apparato cardiocircolatorio.

Basta una piccola quantità di caffeina per vedere gli effetti negativi sulla loro salute, a cominciare dal fatto che diventano incredibilmente nervosi e agitati, come se fossero in preda a un’ansia incontrollabile.

Ma questa è soltanto la punta dell’iceberg perché internamente si riscontrano i danni più gravi che all’esterno si manifestano come palpitazioni, aumento della frequenza respiratoria e del battito cardiaco.

Gli effetti della caffeina sui gatti

gatto spaventato

I gatti non possono e non devono bere il tè verde ed è davvero molto improbabile che un veterinario serio vi dica di darglielo come “cura” per qualche disturbo.

Innanzi tutto possiamo osservare un cambiamento evidente nel suo comportamento. Il gatto diventa irrequieto, agitato e in preda all’ansia al punto da non lasciarsi avvicinare.

Dopodiché i sintomi avanzano con episodi di vomito e tremori dovuti al fatto che l’organismo inizia ad andare in subbuglio.

La caffeina agisce sul sistema nervoso, stimolandolo in modo eccessivo e provocando degli scompensi a livello degli organi.

Ecco perché il micio va in aritmia, il battito accelera vertiginosamente rispetto al normale e la pressione sanguigna impenna perché il cuore inizia a pompare sangue all’impazzata.

Di conseguenza possiamo osservare che il micio trema, la sua temperatura corporea si alza e gli viene la febbre e a questo punto l’effetto della caffeina è ormai diffuso.

Cosa fare se il gatto beve tè verde?

gatto dal veterinario

L’effetto devastante della caffeina sull’organismo del micio si deve alle dimensioni del micio: essendo un animale piccolo ne basta una piccolissima quantità per scorgere i primi sintomi negativi.

Nei casi più gravi purtroppo si manifestano episodi molto preoccupanti come la perdita dei sensi (quindi svenimento) e le convulsioni.

A questo punto potrebbe essere troppo tardi ma dobbiamo tentare di tutto per salvare la vita al nostro adorato micio.

Portiamolo immediatamente dal veterinario avvisandolo del fatto che potrebbe avere ingerito del tè verde.

Il medico sa come intervenire in questi casi ma il nostro aiuto è fondamentale. Diamogli tutte le informazioni che potrebbero tornare utili per scegliere il trattamento adeguato.

Cosa devono bere i gatti per stare bene?

gattino beve acqua fresca

È chiaro che i gatti non possono e non devono bere tè verde e altre bevande come caffè, cioccolata o quelle gassate.

Quindi cosa dobbiamo mettergli nella ciotola? La risposta è la più semplice e ovvia di tutte, i gatti devono bere solo ed esclusivamente acqua fresca e pulita!

Il medesimo discorso vale anche per i cani e in generale per tutti gli animali da compagnia che accogliamo in casa nostra.

Quel che gli serve è l’acqua, fresca e pulita e priva di qualsiasi sostanza chimica e non che potrebbe provocare dei gravi danni alla loro salute.

Se il tè verde fa bene a noi persone non è assolutamente scontato che faccia bene anche ai gatti e questa regola vale per qualsiasi liquido o alimento solido che passa sulle nostre tavole.

Seguiamo sempre i consigli del veterinario senza prendere l’iniziativa. Quella che per noi è una “coccola” potrebbe avere delle conseguenze sulla salute del micio.

Gatti possono bere il tè verde: qualche consiglio utile

Chiedersi se i gatti possono bere tè verde o qualsiasi altra bevanda di cui siamo ghiotti non è sbagliato.

Anzi ci dà la possibilità di conoscere tutto ciò che dobbiamo sapere per evitare spiacevoli problemi al nostro amico a quattro zampe.

Non prendiamo sotto gamba questo problema ed evitiamo di lasciare le nostre bevande incustodite sul tavolo o sui mobili facilmente raggiungibili dal micio.

Sappiamo quanto i gatti siano animali curiosi e come siano testardi quando si mettono in testa un obiettivo. Non c’è modo di farli desistere e siate certi che faranno di tutto per assaggiare la bibita o la pietanza che attira la loro attenzione.

Alla luce di ciò appare chiaro che i gatti non possono bere il tè verde e tutte le bevande e i cibi che contengano caffeina incluso il caffè, gli altri tipi di tè e anche il cioccolato.

Allo stesso modo dobbiamo evitare tutte le bevande zuccherate come i succhi di frutta o quelle gassate perché potrebbero provocare anche danni ai denti e alla bocca, oltre a farli naturalmente ingrassare.

La scienza ha dimostrato che il tè verde ha molti benefici sulla salute delle persone soprattutto per il suo effetto antiossidante e perché aiuta a prevenire malattie come il cancro della pelle e altri tipi di tumore.

Se vogliamo far prevenzione per la salute del micio dobbiamo affidarci ad alimenti e integratori specifici per i nostri animali, seguendo ovviamente solo ed esclusivamente i consigli del veterinario.