I gatti sentono il verso dei pipistrelli oppure no?

I gatti hanno un udito particolarmente sviluppato, questa dote gli permette di sentire e percepire suoni che per noi sono lontani e impercettibili. I gatti sentono il verso dei pipistrelli e ne sono anche particolarmente incuriositi

L’udito dei felini è il loro senso maggiormente sviluppato.
I gatti sono in grado di sentire suoni provenienti anche da molto lontano e questa loro capacità gli permette di sentire rumori e versi che al nostro orecchio sono quasi impercettibili.

Sentono moltissimi suoni ad una frequenza molto alta: riescono a percepire anche i versi di animali a parecchi chilometri di distanza.
Per questa ragione i gatti sono in grado di cacciare con molta facilità.
Ma quali sono i versi degli animali che il gatto percepisce più degli altri?
Ad esempio, i gatti sentono il verso dei pipistrelli?

Come funziona l’udito dei gatti?

gatto nero in giardino

I gatti appartengono ad una categoria animale capace di sentire suoni che all’orecchio umano sono assolutamente impercettibili.
L’udito estremamente sensibile di questi mammiferi gli permette infatti di ascoltare e percepire qualsiasi tipo di suono.
Questa enorme capacità ha aspetti positivi e negativi allo stesso tempo: sono in grado infatti, grazie al loro super udito, di percepire suoni talmente lontani e nascosti, dandogli la possibilità di cacciare qualsiasi tipo di animale.
La forte sensibilità di cui l’udito dei gatti è caratterizzato potrebbe anche avere aspetti negativi.

I gatti sono particolarmente infastiditi dai rumori forti tanto da scappare e nascondersi se dovessero sentirne uno.
Quindi nessuna paura se il vostro gatto manifesta un forte disagio in seguito ad un rumore troppo forte, è solo una conseguenza di un senso fin troppo sviluppato.
Un gatto infatti, riesce a percepire un suono con una frequenza pari a 100.000 Hz.

Un valore decisamente alto al quale noi umani non siamo assolutamente in grado di comprendere.
Per questo motivo è opportuno sempre evitare rumori troppo forti in casa, cercate sempre, per quanto possibile, di proteggere l’udito del vostro gatto allontanandolo da possibili suoni ingombranti.

Ma i gatti riescono a percepire il suono dei pipistrelli?

gatto nascosto tra le lenzuola

l suono dei pipistrelli, maggiormente percepibile durante le ore notturne, è caratterizzato da un verso molto acuto e a tratti decisamente squillante, anche se si tratta di un suono a bassa frequenza.
Non è strano, infatti, che il gatto, già ampiamente abituato a sentire suoni alle più diverse frequenze, riesca non solo a percepire il verso dei pipistrelli, ma ne sarà anche particolarmente incuriosito.

Non potrà sicuramente cacciarlo, in quanto il pipistrello è anche un animale dai movimenti molto veloci e difficilmente si ferma.
Ma sicuramente il gatto cercherà in qualche modo di osservarlo in modo insistente.

Per questo motivo vi consigliamo di non limitare l’estrema curiosità del gatto, ma viceversa di stimolarla.
Predisponete un percorso facile e intuitivo per permettergli di saltare sul davanzale e curiosare al di fuori.
Oltre alle mirabolanti traiettorie dei pipistrelli, il gatto verrà incuriosito dalla bellezza e dal movimento quotidiano della città.

Come proteggere il mio gatto dai rumori particolarmente fastidiosi?

gatto nascosto

Dentro le quattro mura di un appartamento non è sempre facile fare in modo che non ci siano rumori e che questi non siano particolarmente forti.
Può capitare qualsiasi cosa, anche il pianto di un bambino potrebbe infastidire un gatto o anche rumori provenienti dall’esterno e particolarmente frequenti possono non essere così tollerati dal nostro micio.

Cosa fare allora se il gatto ha paura e prova a nascondersi in seguito ad un rumore molto forte?
Ci sono molti modi per poter tranquillare un gatto e fare in modo che rimanga in qualche modo sereno e che non si stressi molto.

Distraetelo: provate a distrarlo con un gioco, con uno snack e non provate mai, dopo un rumore fastidioso, a rimproverarlo.
Procurereste solo un effetto contrario e difficilmente recuperabile.

Nascondigli facili: non impeditegli di nascondersi dove vuole. Il gatto per proteggersi istintivamente cercherà un luogo ben nascosto dal quale uscire quando tutto sarà finito.
Facilitategli l’accesso e lasciatelo tranquillo.

Acqua e cibo: sempre sotto controllo. Se particolarmente stressato, nulla di strano che cercherà rifugio in un luogo sicuro e dove è certo di trovare riparo e anche qualcosa da mangiare.
Quindi tenete sempre sotto controllo le ciotole dell’acqua e del cibo per fare in modo che trovi consolazione se troppo agitato.

Feromoni: i feromoni spray, facilmente reperibili in commercio, sono un valido aiuto se il nostro gatto risulta essere particolarmente agitato e stressato.

Porte e finestre: fate un attento check sia di porte che finestre. Un rumore inaspettato e particolarmente intenso potrebbe spaventare il gatto costringendolo istintivamente alla fuga.
Per questo motivo è opportuno controllare sempre che le finestre e le porte non siano facilmente accessibili per evitare che siano fonti di pericolo per il gatto.

Ad ogni modo, anche se i rumori in una casa non sono facilmente controllabili, potete monitorare la situazione e aiutare il vostro gatto se dovesse trovarsi in una situazione di estrema difficoltà.

Come mi prendo cura delle orecchie del mio gatto?

gatto con orecchie grandi

Le orecchie, e di conseguenza l’udito, sono parti del gatto da tenere sempre sotto stretto controllo.
Per questo motivo vi consigliamo di prevedere, almeno una volta all’anno, delle visite dal vostro veterinario di fiducia per evitare l’insorgere di malattie fastidiose e che potrebbero compromettere la sua struttura uditiva.

Tuttavia, una buona prevenzione domestica è il primo passo per evitargli situazioni spiacevoli.
Ma come pulire e prendersi cura delle orecchie del gatto?
Per pulirle è necessario attendere che il gatto sia sereno e in una situazione di agio.

Parte tutto da un’attenta osservazione: il colore interno se è rosa, significa che l’orecchio è sano e non ha particolari problemi, viceversa se doveste notare colori diversi o macchie insolite, chiamate il vostro veterinario.
Per pulire sia l’interno che l’esterno dell’orecchio vi basterà procurarvi un batuffolo di cotone leggermente inumidito con un detergente specifico passandolo delicatamente sia all’interno che all’esterno.

Sono assolutamente banditi cotton fioc o qualsiasi oggetto appuntito o fastidioso per il gatto.
Piuttosto potete utilizzare un batuffolo di cotone o un fazzoletto pulito arrotolato sul vostro dito.

Fondamentale che i movimenti siano ripetuti e costanti e che vadano sempre dall’interno verso l’esterno per evitare che l’eventuale sporcizia ritorni all’interno dell’orecchio.
Procedete costantemente ad un’accurata pulizia delle orecchie del vostro gatto e anche se non amerà particolarmente questa operazione, premiatelo dopo con un gioco o con uno snack inaspettato.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati