Gattino miagola di notte, cosa si può fare? Cause e soluzioni

Quando scegliamo di prendere un animale in casa, dobbiamo considerare che tutto questo non è assolutamente uno scherzo. Se il gattino miagola di notte, cosa possiamo fare per dormire più in tranquillità? Vediamo di seguito qualche consiglio su come educare al meglio un amico a 4 zampe.

Il gatto è un animale notturno?

gattino miagola la notte e dorme di giorno

Come possiamo gestire un felino che, fin dalla tenerissima età, non ci fa dormire la notte? Se un gattino miagola di notte perennemente e non ci dà la possibilità di riposarci per bene, cosa possiamo fare?

Il gatto di per sé è davvero un animale notturno? Diciamo che tutto questo dipende dalla sua natura di essere un perfetto felino e un predatore nato.

Perché il nostro amico a 4 zampe, anche quando è ancora un gattino, preferisce svolgere le sue attività col calar delle tenebre? Sicuramente un elemento molto importante da non sottovalutare è quello che riguarda il suo sguardo. I suoi occhi sono predisposti per vedere molto bene nel buio. Viene allora spesso da chiedersi: come mai?

Avviene tutto questo per un motivo molto semplice: in natura, il gatto selvatico caccia essenzialmente di notte. Le ore di buio sono le migliori per acciuffare le prede e procurarsi cibo e tutto quello che serve al sostentamento e alla sopravvivenza.

Per un animale che vede perfettamente anche quando di luce ce n’è davvero pochissima, cacciare durante la notte è l’attività preferita.

Si può dunque definire animale notturno? Sì e no. In realtà, questo aspetto è una predisposizione innata, tipica della natura dell’essere gatto.

Nei gatti domestici, ovviamente questo elemento viene meno. O meglio, a livello fisiologico rimane la conformazione degli occhi adatti all’assenza di luce, ma lo scopo di cercarsi il cibo non è più raggiunto.

Banalmente perché il gatto domestico non necessita di questo tipo di azione, in quanto già gode di ogni confort specifico per poter affrontare le sue giornate al meglio.

Il punto essenziale della questione però rimane tale: perché allora il gatto sta sveglio quando dovrebbe dormire? Perché, inoltre, il gattino miagola di notte e disturba il sonno di chi vive con lui?

Il gatto domestico, benché ormai si sia abituato dopo secoli e secoli a convivere con l’uomo, ha comunque la sua natura da predatore innata dentro di sé.

Cosa implica questo? Le abitudini, la routine, l’indole che appartengono al gatto in quanto specie non possono essere abbandonate, nemmeno inconsciamente.

Così, insomma, si può spiegare il bisogno del gatto che abita in casa di voler star sveglio durante la notte. Come se, esattamente come avviene in natura, egli dovesse avere dei compiti da svolgere necessariamente in questi orari di buio.

In realtà, così non è. Ma, allo stesso tempo, il gattino, fin da piccolissimo, è portato a stare sveglio e fare qualunque tipo di cosa durante la notte.

Questo ha da sempre un po’ disturbato l’umano, che dal canto suo, invece, la notte vorrebbe soltanto riposarsi e dormire in silenzio.

Perché il gattino miagola di notte?

gattino sta sveglio di notte e miagola

Dunque dobbiamo chiederci nello specifico: perché il gattino miagola di notte? Questo è un chiaro segnale che qualcosa non va e dobbiamo preoccuparci? Oppure è tutto assolutamente normale?

La risposta giusta è esattamente la seconda: lo deve fare. Come mai? Il suo temperamento lo porta ad essere molto più attivo la notte che il giorno. Anche perché, bisogna considerare anche il fatto che durante il giorno, per la maggior parte del tempo, il gattino dorme. O meglio, sonnecchia.

È chiaro, dunque, che la notte diventa il nuovo giorno. I nostri orologi biologici, insomma, non coincidono affatto! Se un gattino miagola di notte significa infatti che è sveglio. Cosa vorrà comunicarci? Ha bisogno di qualcosa proprio nel bel mezzo della notte?

Prima di tutto, se il gattino è molto piccolo, assicuriamoci che non stia miagolando perché ha paura di qualcosa. O peggio, perché si sente poco bene e cerca di comunicarci il suo disagio.

In tal caso, facciamo bene attenzione ad ogni suo passo anche durante la giornata, quando possiamo controllarlo meglio. Così potremmo sicuramente capire se c’è qualche problema di salute.

Ma nella maggior parte dei casi, in realtà, capita che il gattino miagola di notte semplicemente perché vuole attirare l’attenzione. E di chi? Delle prede che vuole spaventare? Ovviamente no, la nostra!

Cosa potrà mai volere un gattino piccolo nel pieno della notte da noi padroncini che vorremmo solo dormire? Niente in particolare, se non che noi gli dedichiamo qualche ora del nostro tempo.

Ci sono all’incirca due orari specifici in cui il nostro piccolo amico ci sveglia: nel bel mezzo della notte e poi, quasi ogni giorno, alle 5 del mattino. L’alba è la sua ora preferita!

Oltre al miagolii, il gattino di notte si dà assolutamente alla pazza gioia.

Miagolii e lamenti vari sono sicuramente utili, ma vogliamo parlare di quanto sia divertente saltare sul letto del padroncino? Punzecchiarlo con i cuscinetti delle zampe? (Per fortuna non con le unghie!)

Oppure fare un caos assurdo, saltellando da un mobile all’altro? Per non dire poi di quanto sia bello, nel silenzio del buio, rincorrere i giochini sparsi per casa che fanno dei gran rumori!

Lui è molto attivo durante la notte e ovviamente vuole qualcuno con cui condividere le sue ore di tenebre. Quale miglior compagnia se non il suo padroncino umano?

A sentire il nostro parere, però, non è una delle cose migliori del mondo stare svegli durante la notte per giocare con il nostro amico. E poi, questo solo perché lui sta sveglio di giorno?

Non è per cattiveria, ovviamente, ma generalmente chi lavora o ha da fare durante la giornata, ha bisogno di riposare nelle ore notturne. È bene allora trovare qualche trucchetto semplice per fare in modo che il gattino non venga a disturbarci ogni notte.

Soprattutto, è importantissimo fare in modo che lui non si prenda come vizio il miagolare continuamente ogni giorno. Finché è ancora piccolo si può gestire e gli si possono insegnare delle regolette facili da apprendere.

Se però si dovesse prendere il vizio di sentirsi libero di fare ciò che vuole, bhè la questione potrebbe diventare pesante! Una volta adulto, sarà più difficile tenerlo a bada. Ricordiamoci che i gatti sono animali molto testardi: è fondamentale educarli al meglio fin da piccolini.

Vediamo al link qualche consiglio su come educare un cucciolo di gatto, cosa serve per accoglierlo e gestirlo al meglio.

Cosa fare per dormire sonni tranquilli?

gatto dorme profondo al sole

Ora vediamo in breve come possiamo fare noi padroncini per cercare di tutelare il nostro sonno e la nostra tranquillità durante le ore notturne.

Il fatto che il gattino miagola di notte non deve diventare un’abitudine. Come fare? Dobbiamo essere bravi noi a gestire il nostro piccolo amico fin dalla tenera età e fare in modo che la sua testardaggine non prenda il sopravvento anche su di noi.

Una volta assodato che non sta miagolando perché si sente male, come possiamo fargli capire che vorremmo dormire? Semplice: ignorare la cosa. Cosa significa? Esattamente quello che pensiamo: fare finta di niente! Non farci mai intenerire da quegli occhioni dolci che ci guardano e ci implorano, in modo assai furbetto, di giocare con lui.

Il gattino, già quando è molto piccolo, deve necessariamente capire che ci sono degli orari che vanno rispettati. Soprattutto, deve rendersi subito conto che ognuno deve rispettare gli spazi e i luoghi altrui, ma anche gli orari.

Esattamente come lui ha bisogno di privacy per fare i bisogni o per mangiare, allo stesso modo il suo amico umano si merita di dormire nel periodo di tempo che più gli fa comodo.

Mai assecondare le sue richieste: da un gesto gentile fatto per tenerezza al vizio è un attimo! Se il gattino capisce che può “comprarci” col suo sguardo e con la sua vocina stridula, ne approfitterà ogni qualvolta vorrà ottenere qualcosa da noi.

Cosa evitare? Non dargli dei premi per farlo stare zitto o per farlo andare nell’altra stanza. Ad esempio, non cadere mai in tentazione di usare il cibo come stimolo: lui prenderà tutto questo come un gioco! Pur di ottenerne sempre in quantità maggiore, non se la smetterà più.

Se decidiamo di farlo dormire nella stessa stanza dove dormiamo noi, è importante insegnargli da subitissimo quali sono le regole: la notte si dorme! Ignorare ogni sua pretesa rimane la cosa più funzionale per questo genere di situazioni.

Se lo sentiamo miagolare o piagnucolare dall’altra stanza, cerchiamo di resistere le prime volte. Così facendo, lui pian piano dovrebbe capire che, se vuole stare sveglio di notte, dovrà farlo da solo.

Un altro consiglio utile è quello di dargli tutte le giuste attenzioni durante il giorno. Giocare con lui, fargli le coccole, dargli le giuste dosi di cibo e acqua, tenergli pulita la lettiera, offrirgli posti confortevoli e comodità di ogni genere è il primo passo verso una bellissima vita. (Non siamo esperti di bisogni dei felini? Ecco qualche suggerimento su come pulire una lettiera per gatti).

Ma oltre a questo, tutto il nostro impegno sarà importante per tenere a bada il gattino e fargli capire che le attenzioni gliele diamo durante le ore in cui stiamo svegli, ovvero quelle di sole!

Se il gattino miagola durante la notte e continua a farlo senza sosta, significa proprio che abbiamo sbagliato qualcosa nella sua educazione. Cerchiamo dunque di non fare passi falsi per convivere col piccolo amico a 4 zampe al meglio.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati