Come capire se il gattino si pulisce troppo?

Il tuo gattino si pulisce troppo e pensi ci sia qualcosa che non vada? Scopriamo insieme se questo è un comportamento insolito o normale

I gatti, per natura, si puliscono da soli. Meno che per alcune parti del corpo in cui non arrivano, non hanno bisogno del nostro aiuto per essere perfettamente puliti. A volte, però notiamo che lo fanno in maniera quasi ossessiva.

Si leccano di continuo, come se non fosse mai abbastanza. Così, un piccolo campanellino d’allarme lo iniziamo ad avvertire. Ma è tutto normale? Scopriamo se il nostro gattino si pulisce troppo o se il suo comportamento rientra nella norma.

Il gatto si pulisce da solo

Come saprà chiunque abbia mai avuto un gatto e come abbiamo anticipato prima, i felini pensano da sé alla propria pulizia. Sono dei tipi abbastanza autosufficienti. Basta pensare che impiegano quasi il 20% del loro tempo a lucidarsi il pelo.

A volte sembra lo facciano quasi ossessivamente. Non è raro infatti non trovarlo in giro per casa e scoprire che è in un angolo, tutto solo, a pulirsi. Per lui, è un gesto del tutto abituale. Qualsiasi gatto lo fa e, soprattutto, nel caso degli esemplari femmine, il tutto si estende anche ai propri cuccioli.

Le mamme gatte, infatti, dedicano davvero tanto tempo all’igiene dei propri gattini. Tuttavia, non possono pensare proprio a tutto. Parti del corpo come le orecchie o gli occhi, sono impossibili da raggiungere.

gattino si pulisce troppo

Così, solo per queste parti delicate, i felini hanno bisogno del nostro aiuto. Questo, però, non è del tutto scontato. Vale più che altro per gli esemplari che vivono da soli con noi. Sembra infatti che nel caso in cui più felini vivano insieme, l’igiene diventa collettiva.

Non è infatti strano che i felini si ritrovino a pulirsi da soli tra loro. Questo, può sembrare davvero affascinante. Bisogna però prestare attenzione. Dobbiamo riuscire a capire se il tempo che dedica il nostro gattino alla pulizia non è eccessivo.

Alcuni felini, infatti, tendono a sviluppare dei comportamenti quasi ossessivi, leccandosi di continuo e arrecando inconsapevolmente dei danni ai loro corpi. Vediamo insieme di scoprire qualcosa in più su questo comportamento e, soprattutto, scopriamo se il nostro gattino si pulisce troppo.

Benefici del pelo in seguito all’autopulizia

Il gatto trae dei benefici veri e propri dalla sua autopulizia. Sembra infatti che abbia la necessità di avvertire il proprio odore. Se lo puliamo noi, pochi secondi dopo, tenderà comunque a leccarsi per ristabilire il suo equilibrio.

Sente proprio il bisogno di mantenere intatto il profumo naturale del suo pelo. Per questo motivo, è sempre sconsigliato l’utilizzo di detergenti eccessivamente aggressivi e profumati. Molti gatti, sentendo un odore troppo forte e non proprio costante, potrebbero davvero stressarsi. Cambiare il loro profumo equivale a fargli perdere la propria identità.

gatto si lecca la zampa

Questo, però, non è tutto. Un altro beneficio che il gatto trae dalla sua autopulizia riguarda la salute del suo pelo. Leccandosi, infatti, riesce a creare un equilibrio del sebo che riveste il capello. Così facendo, lo rende abbastanza isolato dal mondo esterno e dalle sue intemperie.

C’è da dire che i gattini pensano proprio a tutto. I benefici infatti nn sono ancora finiti. Sembra infatti che leccandosi, i mici, riescano persino a prevenire la formazioni di nodi. Questi ultimi, non solo possono essere davvero molto dolorosi, ma tendono a far perdere al gatto l’isolamento termico che gli concede il suo mantello.

Nel frattempo, noi possiamo aiutarlo quotidianamente spazzolandolo delicatamente. In questo modo, il mantello del nostro felino, sarà sempre morbido e splendente.

Problemi di un’eccessiva pulizia

Se il gattino si pulisce troppo, lo notiamo. Basta guardarlo per rendersene subito conto. Perde ore intere della sua giornata a leccarsi ossessivamente, nonostante non ci sia sempre il bisogno di pulirsi in maniera così approfondita. In questi casi, bisogna stare molto attenti. I rischi che micio corre inconsapevolmente e i messaggi che ci manda non sono pochi.

Un’eccessiva pulizia, infatti, potrebbe nascondere un problema di salute. Per poterlo identificare, è necessario osservare per bene le zone che lecca particolarmente e con più frequenza. Nel caso in cui, per esempio si sofferma sui genitali, potrebbe avvertire un fastidio in quella zona.

gattino si pulisce troppo

Potrebbe essere quindi possibile che il micio abbia un problema alle vie urinarie oppure alla vescica. Se invece, si concentra sul musino, potrebbe soffrire per mal di denti o per un’irritazione della gengiva.

Identificare la zona interessata è fondamentale affinché possiamo recarci dal veterinario in cerca di un trattamento adeguato. Se noti qualcosa di strano o un comportamento ossessivo, quindi, fermati un attimo e indaga di più sulla situazione. Il gatto vede l’azione di leccarsi come normale, ma noi possiamo essere in grado di stabilire se questo comportamento diventa eccessivo.

Attenzione ai boli, il pericolo è dietro l’angolo

Quando il gattino si pulisce troppo, corre dei grossi rischi. Ad ogni leccata, infatti, può ingerire quantità di pelo più o meno significative. Nonostante il mantello del felino sia pulito e curato, i peli in eccesso che si staccano in superficie sono sempre presenti.

Se a questo aggiungiamo la tipica conformazione molto ruvida della lingua del micio, il terreno fertile per la formazione dei boli è proprio dietro l’angolo. Le conseguenze potrebbero essere tra le più spiacevoli. Quando il gatto ingerisce il pelo, spesso, lo trattiene all’interno del suo stomaco o comunque del suo esofago.

Col passare dei giorni, la quantità di pelo può ovviamente aumentare. Nei migliori dei casi, il gattino lo vomita e lo butta fuori. Nei casi più gravi, in presenza di boli troppo grossi, il micio rischia altamente il soffocamento o il blocco intestinale.

micio si lecca le zampe

Per questo motivo, bisogna prestare molta attenzione e dedicare qualche cura in più al nostro micio. Il suggerimento è quello di spazzolare frequentemente il piccolo quattro zampe, assicurandosi che tutto il pelo superficiale, già staccato, venga rimosso.

In questo modo, le probabilità che il gatto ingerisca grosse quantità di pelo diminuiscono notevolmente. Tuttavia, bisogna comunque prestare attenzione. Se hai qualche dubbio, non esitare a contattare il veterinario.

Se hai il sospetto che il tuo gattino stia soffrendo perché ha ingerito troppo pelo, è il caso che il medico lo sappia. Con estrema facilità potrà effettuare un controllo dettagliato e darti il suggerimento più adatto.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati