Gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera: cosa si può fare?

Cosa è necessario fare se il gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera; avere un gatto anziano può comportare l’insorgenza di alcuni problemi legati alla vecchia. Risulta però necessario riuscire ad aiutare un gatto con tale difficoltà, non solo per il benessere del felino, ma anche per il proprio benessere.

Un gatto che sporca in casa può essere un problema e può provocare la presenza di cattivo odore nella casa. Bisogna quindi fare tutto ciò che è necessario per attuare una soluzione che risolvi il problema.

Perché il gatto fa i suoi bisogni fuori dalla lettiera?

Se il vostro gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera risulta evidente che il felino ha attuato alcuni comportamenti strani; è infatti possibile che qualcosa nel comportamento del gatto non va come dovrebbe. Proprio per tale motivo è quindi normale domandarsi perché il gatto non utilizzi la lettiera per effettuare i propri bisogni. Possono essere diverse e numerose le motivazioni che darebbero la risposta a questa domanda; tuttavia tra queste la prima risposta è che se il gatto anziano fa la pipì e defeca fuori dalla lettiera è perché sta cercando di marcare il territorio.

Questa volontà di marcatura può coinvolgere sia i gatti maschi che le femmine, indipendentemente dalla razza o dall’età. Se però il gatto anziano si comporta in questo modo è perché c’è l’intenzione di marcare perché si è palesato l’arrivo di un nuovo membro in famiglia. Un’altra motivazione, che è anche una delle più comuni, vuole che le ciotole dell’acqua e del cibo siano troppo vicine alla lettiera; l’urina e gli altri bisogni sono impregnati di un odore particolarmente forte e anche fastidioso. Posizionare quindi le ciotole vicino alla lettiera può dare molto fastidio al peloso, che per tale motivo decide di effettuare i bisogni fuori dalla lettiera.

Ci sono poi altre motivazioni per cui un gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera; tra queste c’è anche la possibilità che questa sia particolarmente sporca. Il gatto percepisce la sporcizia e la puzza, anche se si eliminano tutte le feci. Il gatto quindi potrebbe essere nauseato dal cattivo odore emanato dalla lettiera. Per tale motivo risulta necessario pulire la lettiera in maniera molto approfondita e cambiare la sabbia.

Precisazione sulla lettiera del gatto

Legato alla lettiera, un altro motivo per cui il gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera, può risiedere nella qualità della sabbia; per questo risulta necessario comprare sabbia di alta qualità; facendo in questo modo il felino si sentirà più sicuro e sereno nell’effettuare i propri bisogni e non sentirà il disagio causato dal fastidio. È possibile, come accennato, inoltre che il gatto faccia la pipì per casa a causa dalla presenza di un altro gatto in casa; il problema inoltre si acuisce soprattutto nel caso in cui ci sono due gatti che sono obbligati a condividere la stessa lettiera.

È quindi importante che ogni gatto abbia la propria, in modo tale da non creare fastidi o competizione tra i due. Infine un altro motivo per cui il gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera è la presenza di un’eventuale patologia; alcune malattie, soprattutto quelle legate alla vecchiaia possono comportare sintomi come quelli di urinare e defecare in giro. In questo caso sarà necessario consultare il parere di un veterinario. I gatti anziani sono particolarmente fragili e delicati; ciò significa che devono essere monitorati e tenuti sotto stretto controllo, per cercare di capire quando questo sta male.

Il gatto anziano sta male?

Nel caso in cui siete in presenza di un gatto adulto, pipì in casa o spruzzo di pipì sono comportamenti che devono necessariamente essere corretti. Per prima cosa Risulta necessario comprendere se dietro questo comportamento non si celi un problema di tipo clinico, soprattutto se si considera l’età del felino. Per questo è indispensabile portare il gatto dal veterinario; questi visiterà molto attentamente il gatto e stabilirà se effettivamente il gatto ha un problema di salute o meno.

È possibile che il gatto anziano non possa più riuscire a trattenere l’urina e le feci o non possa più sentire lo stimolo di andare in bagno; il veterinario dovrà quindi comprendere quali sono le cause e cercherà di stabilire una cura efficace. Nel caso in cui invece il veterinario non dovesse constatare un problema di tipo clinico, risulta necessario riuscire a correggere tale comportamento. Cercate quindi di limitare l’area soggiorno del gatto al solo ingresso ad uno o due stanze; in questo modo cercherete di aumentare la sua sicurezza e di diminuire sensibilmente la volontà di marcare tutto il perimetro della casa.

Nel caso in cui il problema fosse l’arrivo di un nuovo gatto è importante cercare di dividere, quantomeno durante i primi tempi di convivenza, gli spazi dei due felini.
Infine per risolvere il problema si può ricorrere alla sterilizzazione, soprattutto se avete deciso di non attuare la sterilizzazione fino ad ora; la sterilizzazione diminuisce sensibilmente o addirittura elimina l’intenzione di comportarsi in questo modo. Le femmine infatti non andando in calore non necessitano di emanare i segnali che darebbero agli altri gatti un segnale della sua presenza; i maschi castrati, di contro, non cercheranno l’attenzione delle femmine.

Problemi articolari nel gatto anziano?

Se il gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera è possibile che abbia un problema legato alla funzionalità motoria. Quando si parla di un gatto anziano è normale pensare ad una debolezza articolare. Come accade a tutti gli esseri viventi, anche i gatti invecchiano e rispetto agli uomini, sfortunatamente invecchiano molto più velocemente. Già all’età di circa sei o sette anni i gatti iniziano a diventare vecchi o quantomeno cominciano ad entrare nella fase della vecchiaia; ed è proprio in questa fase che cominciano a manifestarsi i primi segnali tipici della senilità.

I primi sintomi riguardano nello specifico non solo la funzionalità delle articolazioni, ma riguardano anche problemi legati ai denti o alla comparsa dei peli bianchi. Quando il gatto ha un problema di tipo articolatorio è probabile che manifesti alcuni segnali che non lasciano spazio al dubbio; uno in particolare è proprio quando il gatto smette di fare i bisogni nella lettiera, per farli nella parte laterale di essa stessa o addirittura per farli in casa.

Il gatto inoltre cercherà di non entrare nella lettiera a causa della sabbia; più infatti la sabbia è di bassa qualità, più il gatto avrà problemi di equilibrio; equilibrio che cessa del tutto, se a maggior ragione ci sono dolori articolatori. La qualità della sabbia risulta quindi indispensabile per aiutare un gatto con problemi agli arti a fare i bisogni correttamente.
In questo caso è molto probabile che il gatto accusi un forte dolore alle zampe posteriori o addirittura alle anche. Eventuale problema articolatorio è ben visibile, quando il gatto non riesce più a saltare o camminare normalmente.

Conclusione

In definitiva se il gatto anziano fa pipì e defeca fuori dalla lettiera è probabile che si un problema dal punto di vista clinico; in caso contrario è possibile che il gatto anziano sia particolarmente stressato da un evento più o meno significativo. Per qualsiasi altra informazione o dubbio in merito è necessario ricorrere al parere del veterinario; questi si accerterà delle condizioni cliniche del peloso e vi fornirà di tutti i consigli.