Gatto fa sempre gli agguati, nonostante i rimproveri: che cosa si può fare?

Il gatto fa sempre gli agguati distruggendoci le caviglie? Cerchiamo di capire perché lo fa e come risolvere questo problema

gatto che fa l'agguato

Non potete spostarvi da un punto all’altro che il gatto vi fa sempre gli agguati? Una situazione piuttosto spiacevole, oltre che dolorosa.

Quando il gatto ci fa gli agguati c’è sempre un motivo ben preciso e quel che dobbiamo tenere a mente è che si tratta per lui niente più che di una questione di gioco.

È uno di quei comportamenti con i quali cerca di interagire con noi ma diventa un problema quando ai nostri occhi sembra aggressivo senza un motivo apparente.

Come sempre un motivo c’è sempre e sta a noi cercare di interpretare il suo atteggiamento per capire cosa non va e come correggere il comportamento sbagliato.

Quando il gatto fa l’agguato mentre giochiamo è assolutamente normale, ma se lo fa sempre anche quando siamo intenti nelle nostre faccende siamo di fronte a un problema.

Nei cuccioli l’agguato è sempre motivo di gioco ma nei gatti adulti le cause che li spingono ad attaccarci e morderci violentemente le caviglie possono essere altre.

Quel che dobbiamo tenere a mente è che il micio non si comporta in un certo modo per farci del male. Non è assolutamente sua intenzione ferirci!

Il gatto fa sempre gli agguati: cerchiamo nella sua infanzia

tre cuccioli di gatto

Un gatto che fa gli agguati non è sempre indice di un comportamento negativo o di un problema.

Se però questo comportamento diventa particolarmente frequente e fin troppo aggressivo, per cui il micio ci riempie di graffi e morsi nei polpacci e nelle caviglie, dobbiamo cercare di capire perché lo fa.

In generale tutti i gatti fanno l’agguato per giocare ed è uno dei tanti modi per loro naturali di interagire con noi esprimendo la propria natura di piccoli felini.

Chiunque abbia giocato almeno una volta con un micio sa che ogni sua movenza richiama quelle tipiche dei predatori: si apposta per non farsi vedere, prende le misure e poi si lancia all’azione!

Di solito il gatto fa sempre gli agguati in modo un po’ sconclusionato e senza apparente motivo quando è stato svezzato troppo presto.

Non è raro che i gattini allontanati presto dalla mamma abbiano dei comportamenti un po’ strani perché fondamentalmente non sanno giocare!

Quando la mamma gatta accudisce i piccoli non gli insegna soltanto a lavarsi accuratamente o il modo corretto di consumare i pasti, ma ha un’importantissimo ruolo nella loro socializzazione.

Nel nucleo familiare il gattino impara a interagire con i fratellini e con la mamma stessa anche e soprattutto mediante il gioco e quando fa qualche marachella la mamma è sempre pronta a rimproverarlo e correggere il suo comportamento sbagliato.

È molto probabile che un gattino che non vive questa fase educativa abbia dei comportamenti sbagliati ed eccessivi. Nessuno gli ha mai insegnato che certe cose non si fanno!

In genere questi gatti da adulti continuano a giocare in modo un po’ insolito rispetto a tutti gli altri ma non solo, spesso non sanno neanche come fare le fusa ed è davvero buffissimo guardarli fare versetti molto strani.

Perché il gatto è aggressivo e fa sempre gli agguati

gatto aggressivo

Non accade sempre, ma può capitare che il gatto faccia gli agguati per pura e semplice aggressività.

Ma non si tratta di un’aggressività immotivata o determinata dal fatto che il gatto ci odia e vuole farci del male. I gatti non lo farebbero mai!

Piuttosto è un comportamento legato alla sua territorialità. Non dimentichiamo che i gatti sono dei naturali predatori e mantengono vivi alcuni atteggiamenti del tutto istintivi, impressi nel loro DNA.

E allora il gatto che fa sempre gli agguati in momenti apparentemente inopportuni e senza senso potrebbe volerci dire che sta difendendo il suo territorio.

Lo fa per una pura questione di conservazione in presenza di un pericolo. E per “pericolo” intendiamo principalmente la presenza di altri gatti o anche di altri animali, come i cani.

Perciò è comune che il gatto faccia sempre gli agguati agli animali che vede come nemici e dai quali deve difendersi.

Ciò accade quando un micio è cresciuto da solo in casa e improvvisamente si ritrova un “intruso” che ha occupato i suoi spazi.

Quando decidiamo di adottare un nuovo animale dobbiamo introdurlo al nostro micio, fare le presentazioni nel modo giusto e abituarlo alla sua presenza a poco a poco, senza alcuna imposizione.

Non dobbiamo dimenticare che per quanto il micio possa avere un buon carattere è pur sempre un piccolo felino e, di conseguenza, naturalmente è portato a proteggere la casa e tutto ciò che gli appartiene.

Il gatto fa gli agguati quasi sempre per noia

gattini che mordono le gambe del padrone

Il gatto che vive in casa e che non ha la possibilità di uscire all’esterno spesso si annoia molto più facilmente rispetto ai suoi simili che vivono in strada.

Sia chiaro che il gatto randagio non ha di certo una vita facile, anzi corre sempre mille pericoli e deve lottare per la sua sopravvivenza.

Il gatto domestico che fa sempre gli agguati e ci distrugge letteralmente le caviglie probabilmente sta esprimendo un disagio legato alla sua inattività.

È parecchio diffusa l’errata convinzione che i gatti siano animali meno socievoli dei cani e che non abbiano così tanto bisogno di interagire. Sbagliato!

Anche i gatti hanno la loro socialità e, anzi, l’attività e l’interazione con gli esseri umani della famiglia sono fondamentali per renderli felici e sereni.

Spesso li lasciamo da soli in casa per molte ore perché siamo presi dai tanti impegni che ci tengono lontani dalla nostra abitazione.

E i gatti, statene certi, ne risentono. Non tutti alla stessa maniera ma anche in minima parte accumulano molto stress e frustrazione quando non hanno sufficienti valvole di sfogo.

Ed è così che il gatto ci fa sempre l’agguato anche quando non stiamo giocando, magari quando ci spostiamo da una stanza all’altra o siamo comodamente seduti sul divano.

Il micio ci sta dicendo che ha bisogno di interagire, che non sta bene perché si è annoiato in casa da solo per tutto il giorno ed è (giustamente) un po’ arrabbiato con noi.

Come possiamo risolvere questo problema

gatto nero sdraiato sulla schiena

Come sempre per tutto c’è una soluzione, anche per il gatto che ci fa sempre gli agguati nei momenti più strani e inopportuni!

Un modo per scongiurare questo comportamento un po’ violento è cercare di dedicargli il giusto tempo durante la giornata stimolandolo sia fisicamente che mentalmente.

In poche parole dobbiamo giocare! E il gioco più azzeccato è quello della caccia, interpretando il “ruolo” della preda.

Badate bene, non stiamo mica dicendo che dovete subire gli attacchi del vostro gatto altrimenti più che risolvere il problema non faremmo altro che peggiorarlo!

Piuttosto dobbiamo utilizzare i giocattoli muovendoli proprio come farebbero le piccole prede che i gatti cacciano in natura.

Non agitiamo pupazzetti e piume sulla loro testa, non è il modo corretto di giocare con i gatti!

Facciamoli strisciare per terra oppure nascondere dietro un mobile o un muro, in modo che il micio si dia da fare per cercare di acciuffarli con uno scatto rapido ed efficace.

Un altro modo è nascondere i giocattoli sotto una sedia oppure sotto una coperta, che tra l’altro è morbida e allo stesso tempo evita che il gatto prenda di mira le mani.

E se proprio vogliamo completare l’opera, premiamolo ogni volta che acciuffa la “preda” dandogli uno snack e dicendogli parole dolci!