Insegnare al gatto a ignorare il cane: tutti i modi per farli convivere

Ecco come insegnare al gatto a ignorare il cane; spesso la convivenza tra specie diverse risulta davvero problematica e a volte impossibile

La convivenza tra specie diverse non è mai una passeggiata; per questo motivo risulta indispensabile riuscire ad insegnare al gatto a ignorare il cane, soprattutto se sono costretti a vivere nello stesso appartamento e quindi in un ambiente ristretto.

Fare andare d’accordo gli animali non è sempre facile, ma è indispensabile fare tutto ciò che è necessario per fare in modo che la convivenza possa dare i suoi frutti.

Cosa fare se il gatto è geloso del cane


Insegnare al gatto a ignorare il cane non è un’impresa molto facile, soprattutto se il gatto in questione è un gatto tendenzialmente geloso. Certo, parlare di un gattino geloso può non mettere d’accordo tutte le persone; i gatti infatti di solito sono degli animali parecchio indipendenti e secondo molte persone il sentimento della gelosia è totalmente sconosciuto a questi animali da compagnia.

Tuttavia, dopo diversi secoli di addomesticamento del gatto da parte dell’uomo, parlare di gelosia quando si parla di gatto potrebbe non essere poi così strano. L’addomesticamento infatti ha permesso ai gatti di riconoscere una persona come punto di riferimento che si occupa dei loro bisogni; questo permette quindi al gatto di legarsi in particolar modo alla figura di riferimento da lui scelta.

Avere quindi una persona preferita, comporta per il gatto quindi una sorta di possessione e, allo stesso tempo, di rifiuto e aggressività per tutti coloro che si interpongono tra lui e il padrone; poco importa che sia una persona o un altro animale. Proprio per questo, risulta necessario fare in modo che il gatto ignori il cane; a maggior ragione nel caso in cui il gatto non mostra la minima volontà di riconoscere il cane come suo compagno di vita.

Presentare due specie diverse

Prima di insegnare al gatto a ignorare il cane, risulta importante il momento della presentazione. Questa non deve avvenire immediatamente, ma dopo qualche giorno. È bene però che entrambi i pelosi vivano nello stesso appartamento, ma in stanze separate; in questo modo entrambi potranno sentire attraverso l’olfatto la presenza dell’altro, in modo tale che questi possano abituarsi gradualmente. Dopo qualche giorno sarà possibile fare incontrare i due, ma a debita distanza. È quindi indispensabile comportarsi in questo modo prima di fare avvicinare i pelosi.

Cosa fare per fare in modo che il gatto ignori Fido

Per insegnare al gatto a ignorare il cane, soprattutto se quest’ultimo risulta ostile o aggressivo, è di vitale importanza attuare una vera e propria tattica d’addestramento. Quando si decide di prendere un nuovo animale è consigliabile essere sempre presente, soprattutto durante le prime giornate insieme.

La presenza del padrone è indispensabile per evitare che i pelosi possano aggredirsi e per fare in modo che tutti possano accettarsi. Una delle prime cosa da fare, specialmente all’inizio della convivenza, è quella di tenere gli animali in spazi separati; fate in modo che ognuno abbia il proprio spazio lontano da quello dell’altro. Ogni animale ha bisogno di un posto intimo, dove rifugiarsi, quando vuole stare da solo.

Inoltre risulta indispensabile munirsi di cibi premio per il gatto, da somministrargli ogni volta che il felino si comporta in modo corretto. Quando però si è in presenza di un cane dominante, il problema potrebbe essere più difficile da gestire. In questo caso saranno necessarie estrema pazienza e altrettanta costanza nell’addestramento. Quando si decide di far vivere nella stessa casa sia cani che gatti non è solo necessario insegnare al gatto a ignorare il cane; è altrettanto indispensabile far abituare il gatto alla presenza del cane in casa.

Prendete quindi il vostro gatto e attuate questo tipo di comportamento. Intanto questo addestramento specifico richiede che il gatto sia sicuro di sé; un gatto non sicuro di sé potrebbe manifestare altri atteggiamenti che possono compromettere non solo l’addestramento, ma possono provocare dei seri danni emotivi al felino. Mettete quindi il gatto all’interno di un trasportino e fate in modo di inserirvi all’interno i suoi giochi preferiti; focalizzate le attenzioni solo ed esclusivamente sul gattino e dopo di ciò portate il trasportino con il gatto all’interno della stanza dove si trova anche il cane. Sedetevi e fate in modo di essere più vicini al gatto che al cane.

Munitevi di cibi premio e somministrateli al cane ogni qualvolta ignora la presenza del gatto. Per riuscire ad attuare questo comportamento sarà indispensabile, soprattutto per le prime volte, mettere il guinzaglio al cane, in modo tale da evitare che questo si avvicini troppo al gatto. Lasciate quindi che il gatto si muova liberamente, facendogli attuare il normale comportamento. Nel caso in cui dovesse essere il gatto ad avvicinarsi al cane, fate in modo di attirare l’attenzione del felino; in questo modo il gatto comprenderà che la vostra intenzione è quella di tenere i due distanti.

Premiate quindi i comportamenti positivi di entrambi con dei dolcetti premio; fate in modo di non creare disparità comportamentali tra cane e gatto. Gli animali sono creature sensibili e sono inclini alla gelosia; fare andare d’accordo due specie diverse può non essere semplice, ma comunque il comportamento del proprietario risulta fondamentale.

Attenzione a come gestite il tempo con i pelosi

Per insegnare al gatto a ignorare il cane risulta importante porre le giuste attenzioni sul tempo che si trascorre con i nuovi amici. È necessario che dedichiate sia al gatto che al cane non solo le stesse attenzioni, ma anche la stessa quantità di tempo. I gatti e i cani hanno necessariamente bisogno di trascorrere un po’ di tempo con voi in solitaria, senza la presenza dell’altro animale presente in casa.

In questo modo inoltre potrete evitare eventuali attacchi di gelosia o screzi tra i dolci amici. Lo stesso tempo però deve anche essere garantito al cane. In questo modo tutti i pelosi comprenderanno che il proprio padrone vuole bene tutti allo stesso modo. In caso contrario, ovvero concedere più tempo all’uno e non all’altro aumenterà le ostilità tra i membri della famiglia.

Questo modo di gestire il tempo ha degli effetti positivi anche su di voi; vi permetterà infatti, oltre a non avere i conflitti in casa, di essere sempre messo al centro del loro mondo. Due o più animali in casa che non trascorrono il giusto tempo in solitaria con il padrone, tenderanno ad attaccarsi l’uno all’altro e voi non avrete più l’interesse da parte dei vostri amici pelosi.

Conclusione

Insegnare al gatto a ignorare il cane, soprattutto se questi non vanno d’accordo, è determinante per riuscire a vivere serenamente. Spesso non è affatto facile far convivere specie diverse, ma il proprietario ha un ruolo determinante affinché specie diverse possano vivere insieme nella stessa casa; ruolo che è fondamentale soprattutto se in presenza di un gatto geloso.

Qualora i consigli non dovessero essere sufficienti; o nel caso in cui non riusciste a fare convivere serenamente queste specie diverse è indispensabile riuscire a trovare una soluzione efficace. Contattate quindi una di queste due figure in modo tale da riuscire a trovare una soluzione efficace. Il comportamentista tenderà a studiare i comportamenti e i caratteri degli animali che avete in casa; inoltre studierà il vostro atteggiamento nei confronti degli animali e comprenderà se state facendo qualche errore nell’atto dell’addestramento.

Decidere di condividere la propria vita con un animale è sempre un’esperienza che richiede particolare attenzione; tuttavia quando la convivenza tende a dare i buoni frutti, è bene tener presente che non c’è niente che può dare così tanta gioia. Vivere la propria vita con gli animali domestici è un’esperienza che regala tante gioie e tanti momenti importanti; è altrettanto importante però fare in modo che gli animali vadano d’accordo per evitare cattive esperienze o momenti difficili da affrontare.