Si può insegnare al gatto a miagolare piano?

Escluso che miagoli per una richiesta di aiuto e che si tratti quindi di un capriccio, si può insegnare al gatto a miagolare piano. Vediamo come fare

I gatti sono degli animali molto esigenti, amano la loro routine e la loro indipendenza. Noi, dal canto nostro, li amiamo per la loro eleganza, per i loro modi raffinati e per l’affetto che riescono a darci. A volte però può capitare che la loro presenza ci dia un enorme fastidio, soprattutto quando cominciano a miagolare forte.

Questi piccoli felini domestici sanno come conquistare il nostro cuore ma il loro miagolio, a volte, può essere davvero insopportabile. Ricordate però che i gatti, in quanto animali, comunicano attraverso il linguaggio del corpo e anche i miagolii rientrano tra i loro strumenti di comunicazione. Ecco perché è bene cercare di capire cosa vuole dirci e se ha bisogno di qualcosa. Se, una volta fatti tutti i tentativi, vi rendete conto che i suoi sono solo capricci, allora potete insegnare al gatto a miagolare piano. In questo articolo cercheremo di capire perché il gatto miagola forte e come educarlo.

Il miagolio del gatto

I gatti, in generale, sono degli animali molto tranquilli e questa caratteristica fa decisamente parte del loro fascino. Ci sono occasioni però in cui emettono dei miagolii molto forti oppure molto frequenti. I motivi possono essere diversi, dalla fame alla solitudine, sta a noi cercare di capire di cosa ha bisogno.

Come abbiamo già accennato, i gatti usano il linguaggio del corpo per comunicare. Nel tempo hanno anche imparato ad emettere dei vocalizzi che hanno un significato vero e proprio. Alcune volte vogliono semplicemente manifestare la loro gioia per il vostro rientro a casa o la gratitudine per le cure che gli fornite. Altre volte, invece, il loro è un grido di aiuto.

Come spesso succede anche con i neonati, non è facile capire il motivo per cui piangono. Allo stesso modo, comprendere le esigenze del gatto dai suoi miagolii può essere una sfida difficile, soprattutto se siete alle prime armi. Ma tranquilli, non è impossibile. Con il tempo infatti riuscirete a capire sempre di più il vostro micio e la vostra relazione diventerà più forte.

Il miagolio del gatto potrebbe essere una semplice richiesta di affetto o un sintomo di un disturbo con il quale sta chiedendo il vostro aiuto, oppure ancora potrebbe richiedere del cibo perché ha fame. Vediamo allora insieme quali sono i motivi per cui il gatto miagola forte per attirare la nostra attenzione.

Perché il gatto miagola forte

Uno dei primi motivi per cui il gatto miagola forte perché sta male. Questi piccoli felini, per loro natura, tendono a nascondere il malessere, perché è un segno di debolezza e potrebbero diventare facile bersaglio dei predatori. I gatti domestici non hanno questo problema ma in loro è rimasta qualche traccia di questo istinto. Può capitare però che il disturbo o il dolore siano molto intensi e quindi il gatto comincia a miagolare forte.

Sappiamo che i gatti amano la loro indipendenza ma non sono degli animali solitari. A loro infatti piace molto giocare e stare in compagnia. Ecco perché se si sentono soli e annoiati possono usare i miagolii ad alto volume e ripetuti per attirare la vostra attenzione.

I gatti sono animali che soffrono molto lo stress e possono manifestare il loro disagio miagolando molto forte. In questo caso, potete provare a rendere le sue giornate più interessanti con giochi e luoghi per arrampicarsi o nascondersi. Potreste anche risolvere il problema della noia. Questi piccoli felini amano stare sempre in movimento.

Capire se il gatto miagola per fame è semplice. Se comincia a farlo a ridosso dell’ora del pasto o se la sua ciotola è vuota, allora è molto probabile che il vostro micio vi stia chiedendo di dargli da mangiare.

In ognuno di questi casi, se notate che il vostro gatto miagola più spesso del solito o in maniera più insistente, contattare il veterinario per capire se ci sono dei disturbi gravi. Se non è così potete, con pazienza, insegnare al gatto a miagolare piano.

Educare il gatto al miagolio

Sembra strano ma si può anche educare il gatto a miagolare a comando. Questo ha una sua utilità ben precisa, l’obiettivo non è renderlo un fenomeno da baraccone ma aiutarlo a non perdersi. I gatti che vivono in semilibertà infatti, potrebbero non essere in grado di trovare la strada di casa. Dal momento che questi piccoli felini sono molto bravi a riconoscere le voci umane, in casi come questi, sarebbe opportuno che rispondessero al richiamo con un miagolio.

Per insegnare al gatto a miagolare a comando potete provare a premiarlo con del cibo – non dateglielo, fateglielo solo annusare – ogni volta che risponde al richiamo del suo nome. Solo quando imparerà a miagolare sentendo il suo nome, potete dargli il premio. Con il tempo la ricompensa non sarà più necessaria.

Se potete insegnargli a miagolare a comando, potete anche insegnare al gatto a miagolare piano. Una volta che vi siete accertati che il suo miagolio non è sintomo di malattia o malessere, potete fare dei tentativi per educarlo e insegnarli a miagolare piano.

Come insegnare al gatto a non miagolare forte

Ci sono alcuni tentativi che potete fare per insegnare al gatto a miagolare piano. Sappiate però che non è un percorso semplice e può richiedere del tempo, quindi armatevi di pazienza prima di cominciare.

Uno dei metodi più efficaci è ignorarlo. Naturalmente prima accertatevi che il suo miagolio sia solo un capriccio e non una richiesta di aiuto. Se la sua ciotola è piena, se i suoi giochi sono a posto e la sua lettiera è pulita, allora non rispondete al suo miagolio. All’inizio potrebbe intensificare i vocalizzi per richiamare la vostra attenzione, ma non cedete o l’avrà vinta. Con il tempo capirà che insistere non serve a niente.

Al contrario, invece, premialo in caso di comportamento positivo. Un bocconcino appena smette di emettere suoni forti potrebbe insegnare al gatto a miagolare piano. A poco a poco, però, sostituite i premio in cibo con altro come le carezze o comunque qualcosa di non alimentare.

Se il gatto miagola forte e insistentemente, sgridarlo o rimproverarlo non è una soluzione. In questo modo gli insegnerete solamente ad avere paura di voi, aumentando il suo stress, che è uno dei motivi per cui il gatto miagola forte. Se il gatto comincia a miagolare durante l’addestramento, potete provare a pronunciare la parola “silenzio” con decisione e rivolgere lo sguardo altrove finché non smette. Quindi con il rinforzo negativo otterrete solo un successo momentaneo – probabilmente il gatto scapperà al suono della vostra voce – ma non cambierete la sua cattiva abitudine.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati