Perché i gatti graffiano i divani, cause e soluzioni

Gatto sul divano

I gatti graffiano i divani, ma non si limitano a quello perché spesso estendono la pratica anche ai mobili, alle tende ed agli oggetti sparsi per la casa. Sicuramente uno dei comportamenti più fastidiosi messi in atto dal felino, un’attività in grado di rovinare gli arredi e spesso confusa con un dispetto ed un capriccio. Nulla di più sbagliato perché, sfoderando gli artigli, il quadrupede segue la propria indole personale ovvero la sua natura felina impressa nel DNA. Ma scopriamo cosa lo spinge a replicare questo comportamento e quali trucchi mettere in atto per evitare danni casalinghi.

Perché il gatto graffia il divano

Gatto sul divano

La necessità di rifarsi le unghie sul divano di casa non rientra nella categorie dispetti personali ma affonda le radici nel passato, in un istinto naturale tipico del felino che lo spinge a imprimere il suo passaggio lungo il territorio. Graffiando il supporto sta marcando il territorio dove abita, lasciando il suo personale odore così da delimitare i confini della sua area di appartenenza. Non solo, è anche una necessità fisica legata al bisogno di limarsi le unghie stesse: azione che in natura risolverebbe con la presenza di una superficie rigida come ad esempio un albero. Il divano è l’oggetto più facile da raggiungere e utile per la sua manicure, che mette in pratica sempre sulla stessa area del divano allungando le zampe contro lo stesso e stirando in contemporanea la schiena. Esiste anche un terzo motivo per questo comportamento: il gatto sta cercando di liberarsi dalla noia e dallo stress accumulato, magari dopo una lunga giornata passata in totale solitudine.

Soluzioni e rimedi pratici

Unghie gatto

Per dissuaderlo dalla pratica è bene pulire la parte graffiata con prodotti specifici ma non chimici, utili a mascherare l’odore rilasciato dal felino oltre a coprire l’area con un telo, un copri-divano o con delle strutture create con materiali di poco interesse come ad esempio la plastica: troppo liscia per le sue necessità. Se le unghie sono troppo lunghe è bene curarle con una manicure specifica realizzata solo dal toelettatore di fiducia, la zona è particolarmente delicate per improvvisare un fai da te casalingo.

Giochi e distrazioni

Gatto che gioca

Per mettere in salvo il divano, ma anche i mobili, è necessario catturare l’attenzione del gatto con attività ludiche e ricreative molto appaganti. Appena di avvicina all’oggetto del desiderio basta distrarlo con una cordicella appesa ad un bastoncino da cui far penzolare una piuma oppure un animaletto di stoffa. Un ambiente più stimolante riuscirà a catturare il suo interesse, come ad esempio la presenza di un tiragraffi a più livelli dove possa arrampicarsi, rotolarsi, saltare e ovviamente rifarsi le unghie. Ricorrere al divano è una soluzione necessaria anche per i gatti particolarmente annoiati e stressati da una condizione abitativa priva di stimoli e diversivi, in grado di trasformarli in esemplari timorosi, angosciati, aggressivi o nervosi e con problemi di tipo alimentare. Per migliorare la realtà quotidiana è necessario evitare sgridate e punizioni ma rivolgere l’attenzione al rinforzo positivo ed ai diversivi capaci ti catturare a lungo l’interesse.