Roma: 70 gatti trovati in casa di “un’accumulatrice” defunta

    Roma gatti

    Siamo a Roma, dove i volontari dell’Enpa hanno trovato ben 70 gatti chiusi in uno stesso appartamento.

    Una condizione critica e disperata che, ovviamente, ha mobilitato tutta la città. Tutti i felini sono infatti in condizioni davvero disperate, rimasti per giorni e giorni senza acqua né cibo e in condizioni igieniche indescrivibile.

    Gatti randagi che osservano

    Tutto inizia in seguito al decesso di una donna. Siamo in un’appartamento sulla Trionfale, a Roma, dove i 70 gatti vivevano insieme alla donna “accumulatrice seriale”.

    In seguito alla morta delle donna, i volontari dell’Ente Nazionale Protezioni Animali di Roma si sono ritrovati di fronte una scena quasi surreale.

    Nessuno sembrava sapere che in quella stessa casa vivessero così tanti felini. E così dopo che la donna è morta, i gatti sono rimasti per giorni abbandonati a loro stessi.

    Due gatti che osservano

    Chiusi in una casa senza possibilità di uscire, senza acqua né cibo e ovviamente in condizioni igieniche non degne.

    Quando i volontari dell’Enpa sono intervenuti, purtroppo alcuni mici erano già morti. Tutti gli altri si trovano già sotto le cure di esperti veterinari che li hanno immediatamente sterilizzati e rifocillati con acqua e cibo.

    Due gatti che osservano

    Adesso tutti si chiedono che cosa ne sarà di loro. Grazie all’appello lanciato dall’Enpa molti hanno già ricevuto una richiesta di adozione e si trovano già nella loro nuova famiglia.

    Per altri purtroppo il destino non è stato così magnanimo. I volontari dell’Ente Nazionale Protezioni Animali hanno chiesto l’intervento del Comune di Roma per aiutare i 70 gatti.

    C’è bisogno di fondi per provvedere a loro e c’è bisogno che qualcuno trovi per loro una sistemazione adeguata.

    Quattro gatti che osservano

    Fino a che non si troverà una famiglia per tutti, infatti, i gatti dovranno vivere in strutture idonee e convenzionate.

    Nel frattempo su Facebook è partita la solita diffusione di notizie, allo scopo sia di trovare una nuova famiglia per i felini sia di raccogliere donazione per la loro salvezza.