Cibi che fanno bene ai gatti: l’elenco completo e tutti i benefici

I gatti devono mangiare cibi adatti a loro, nutrienti e gustosi, perciò scopriamo quelli che gli fanno bene e come possiamo darglieli

I gatti dovrebbero seguire una dieta bilanciata a base (soprattutto) di proteine animali. Ciò non toglie che ogni tanto possano mangiare, in piccole quantità, qualche “extra” ricco di gusto, a patto però che rientri tra i cibi che fanno bene ai gatti.

L’importante è sapere cosa possiamo e non possiamo dare da mangiare al nostro adorato Micio, poiché determinati cibi possono risultare tossici per i nostri amici pelosi.

Vediamo insieme quali sono i cibi che fanno bene ai gatti (e quali dovremmo proprio evitare), in modo da assicurare a Micio una dieta ricca di gusto e nutrimento.

Indice

Cosa può mangiare il gatto

gatto che mangia la pappa

È risaputo che i gatti siano animali dai gusti un tantino “difficili”, o almeno lo sono certamente rispetto ai cani che mangerebbero qualsiasi cosa. Micio sceglie con molta attenzione cosa mangiare e cosa lasciare nella ciotola, ma non dipende soltanto da una questione di palato. È una dote innata la sua, un animale capace di capire cosa è nutriente e gli fa bene e cosa invece gli potrebbe fare male. Ovviamente non si parla di una capacità infallibile e può capitare che faccia delle scelte sbagliate, ma è davvero molto raro.

Premesso ciò, è vero che i gatti mangiano determinate cose anche per una questione di abitudine. Si affidano, insomma, a ciò che mettiamo nella loro ciotola sin da quando sono piccini e tendenzialmente nella vita tendono a cibarsi sempre delle stesse cose.

Fatte queste doverose premesse, in generale un gatto può mangiare qualsiasi cosa contenga una base di carne, quindi di proteine. Non dimentichiamo che i piccoli felini domestici sono carnivori e per questo gli occorre cibarsi di alimenti che contengano gli amminoacidi essenziali per il loro benessere. Ecco perché la fonte principale di energia sono sempre alimenti ricchi di proteine.

Micio in linea generale non ha bisogno di mangiare cibi che siano diversi dalle carni, non dovrebbe mangiare né carboidrati né alimenti di origine vegetale. Tuttavia integrare nella sua dieta anche questi cibi non è affatto una cattiva idea: in natura, se mangiasse le prede che caccia, trarrebbe nutrimento anche da ciò che questi animali a loro volta hanno ingerito. E quindi sì, anche da cibi di origine vegetale.

Carne

carne cruda al gatto

La carne, quindi, non è solo uno dei cibi che fanno bene ai gatti ma dovrebbe proprio costituire la base della loro dieta. Le proteine animali sono essenziali per la salute del cuore, della vista e del sistema riproduttivo tanto per fare qualche esempio. Capiamo bene, dunque, quanto sia importante che la loro alimentazione preveda una base proteica, a cui solo dopo aggiungere qualche altro elemento.

Ma la carne non è tutta uguale e dobbiamo fare attenzione a cosa fargli mangiare e cosa invece evitare. Vanno bene il manzo cotto, così come il pollo e il tacchino che sono carni ricche di proteine ma anche leggere e povere di grassi. Ecco perché non è assolutamente consigliato dargli alimenti come i salumi, anche se a noi (e anche a loro) piacciono tanto. “Gustoso” non fa rima con “salutare” e i salumi in generale sono alimenti ad alto contenuto di sale e di grassi, causa di problemi di salute come pancreatite, tanto per citarne uno. Fanno eccezione (ma solo di tanto in tanto) fesa di tacchino o prosciutto, che sono salumi magri e meno dannosi.

Ultimamente va molto la cosiddetta dieta BARF, ma attenzione a dare la carne cruda al gatto. Proprio come noi bipedi, anche Micio rischia di ammalarsi se la materia prima non è fresca né trattata e maneggiata nel modo giusto. Carne sì, ma sempre meglio cotta.

Cereali integrali

gatto nero e bianco che mangia

Come anticipato, i gatti sono animali prettamente carnivori e non hanno bisogno di ingerire carboidrati. Pertanto dovremmo sempre evitare i cereali raffinati, che sono ad alto contenuto di glutine e molto più pesanti rispetto a quelli integrali, più facili da digerire e anche più nutrienti. Dal punto di vista alimentare, i cereali integrali contengono sostanze come vitamine, ferro e fibre che fanno bene ai gatti e alla loro digestione.

Qualche esempio? L’avena è un cereale che Micio può mangiare, così come il mais o il riso integrale. Vanno bene anche l’orzo e il miglio ma, qualunque sia il cereale che decidiamo di integrare nella sua dieta, dobbiamo assicurarci che sia ben cotto.

Verdura e frutta

gatto mangia l'anguria

Ricordate il discorso sui gusti “difficili” dei gatti? Moltissimi piccoli felini domestici non amano alla follia frutta e verdura, ma vi sorprenderà sapere che in realtà sono cibi che fanno bene ai gatti e possiamo dargli quelli giusti (non tutti) senza alcun problema. Anche qui, c’è una ragione per cui tendenzialmente i gatti non li preferiscono: le loro papille gustative non riescono a captare i sapori dolci, quindi in sostanza quando mangiano della frutta non ne sentono tutto il sapore, come facciamo noi.

Frutta e verdure sono ricche di vitamine e fibre, oltre che di acqua. Tutte sostanze utilissime per favorire una corretta digestione, ma attenzione a scegliere i prodotti giusti e a dargliene in quantità adeguate. La frutta contiene grandi quantità di zuccheri, ad esempio, e spesso ha noccioli e semini che sono dannosi per la salute dei gatti (possono provocare perfino avvelenamento). No anche alla buccia, che è più difficile da digerire.

Quale frutta e vedura dare ai gatti? Vanno bene il cetriolo e il melone fresco, così come i broccoli (al vapore, non crudi) e gli asparagi. Sì anche agli spinaci che, come i broccoli, sono ricchi di vitamine e adatti anche ai gatti con qualche problemino di stomaco. In generale va bene anche l’avocado per il gatto, con le dovute precauzioni, un alimento molto gustoso e ricco di vitamine importanti come A, C, E, e B6.

LEGGI ANCHE: Avvelenamento da avocado nel gatto: i sintomi e come intervenire immediatamente

Uova

gatto con la ciotola

Le uova sono tra i cibi che fanno bene ai gatti, un’altra super fonte di proteine, ferro e minerali insieme alla carne. Come per noi bipedi, però, dobbiamo fare attenzione a dargliele nelle giuste quantità (non più di due alla settimana) e soprattutto assicurarci che siano ben cotte. Le uova crude rappresentano un rischio per il gatto perché lo mettono a rischio di infezioni da salmonella ed escherichia coli.

Formaggio

gatto che guarda un piatto

I gatti possono mangiare anche il formaggio, ma anche qui c’è da fare qualche doverosa precisazione. Il formaggio è un alimento che contiene proteine e tantissimo calcio, fosforo e magnesio, tutte sostanze che fanno bene al nostro organismo e anche a quello di Micio. Tuttavia è un alimento che può contenere alte quantità di lattosio, ed è qui il problema: Micio diventando grande non produce più l’enzima che gli consente di digerire questa sostanza, perciò mangiando latticini e formaggi può sviluppare una forma di intolleranza alimentare.

Sì al formaggio, quindi, ma meglio se fresco e non stagionato, in piccole quantità e (consigliabilissimo) di origine caprina e non bovina.

Pesce

gatto disteso sul pavimento

Il pesce è tra i cibi che fanno bene ai gatti, anzi a dirla tutta nell’immaginario collettivo immaginiamo Micio sempre alle prese con queste piccole prede. Un’immagine che ha un fondo di verità perché il pesce è un alimento che risulta estremamente gustoso per i piccoli felini domestici.

Il pesce contiene molti Omega 3 e altri acidi grassi che sono utili contro malattie ai reni, artriti e malattie cardiache. Fate attenzione, però, perché il pesce azzurro (così come il tonno in scatola) può contenere elevate percentuali di mercurio che, se assunto in grandi quantità, risulta tossico per l’organismo di Micio. Evitate il pesce crudo, anche se siete grandi appassionati di sushi: potrebbe far molto male al gatto!

Cibi che fanno male ai gatti, da evitare

cioccolato fa male ai gatti

Abbiamo visto quali cibi fanno bene ai gatti e possono essere inseriti nella loro dieta, tutto (ovviamente) sotto la supervisione del veterinario. D’altra parte, però, esistono alcune cose che non dobbiamo dare da mangiare ai gatti e non per una questione nutrizionale o di gusto, proprio perché possono metterli seriamente a rischio!

Qui li riassumiamo in un piccolo ma essenziale elenco:

  • Cioccolato;
  • Uva e uva passa;
  • Cipolla, aglio, erba cipollina;
  • Noci di macadamia;
  • Impasto del pane crudo;
  • Alcol;
  • Xilitolo;
  • Caffè.

Ricordate sempre che qualche “extra” ogni tanto non fa male a Micio, ma senza esagerare. Assicuratevi sempre che il vostro gatto mangi cibi di alta qualità, sia che si tratti di alimenti confezionati che di cibi freschi e acquistati al supermercato. E, per qualsiasi dubbio o incertezza, affidatevi solo ed esclusivamente alle mani di un veterinario esperto.

LEGGI ANCHE: 15 alimenti tossici per i gatti: quali non dare mai a Micio

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati