Svezzamento gattini: quanto dura, cosa e come fare

Lo svezzamento è una parte importante nella cura del gattino per cui si dovrebbe sapere come aiutarlo in questa fase fondamentale.

Come svezzare un gatto

Lo svezzamento del gattino rappresenta il passaggio dal latte alimentare al consumo di solidi, che avviene gradualmente nell’arco di diverse settimane. I cuccioli iniziano a mostrare interesse per il cibo intorno a loro a partire dalle quattro settimane di vita. Durante questo periodo vengono ancora allattati di frequente dalla madre, tuttavia iniziano anche a mangiare piccole quantità di cibo: cosa che aumenterà gradualmente con il passare delle settimane.

Quando iniziare lo svezzamento

Come svezzare un gatto

A meno che non sia necessario, è importante non affrettare l’inizio del processo di svezzamento. I vostri gattini dovrebbero rimanere con la loro madre fino a quando non hanno almeno dieci settimane di vita e continuare a nutrirsi da lei. Come i neonati, i gattini hanno bisogno di cure e dormono di frequente, ma col tempo la madre inizierà a scoraggiare le frequenti cure e i cuccioli cercheranno fonti di cibo alternative (vale a dire i solidi).

Come svezzare un gatto

A circa tre o quattro settimane di età, i micini mostreranno ancora interesse a mangiare cibo fornito alla madre, però lei potrebbe anche respingerli. È una buona idea lasciarla mangiare da sola e dar da mangiare ai gattini separatamente.

Entro 7-8 settimane di vita, i gattini dovrebbero essere in grado di mangiare cibo solido e bere acqua senza più essere allattati dalla madre.   

Come svezzare un gatto

Quale cibo dare ai gattini da svezzare?

Quando si introduce cibo solido ai gattini nella fase dello svezzamento, dovrebbe essere morbido e fatto a piccoli pezzi. Alcuni tipi di cibi che potreste provare includono:

  • Cibo in scatola per gattini in quanto è più morbido di quello degli adulti ed ha un più alto apporto calorico di cui i gattini hanno bisogno.
  • Biscotti secchi per gattini / crocchette inumiditi con acqua o sostituto del latte per gattini. Man mano che il micetto crescerà aggiungete meno acqua ai biscotti per farli asciugare. 
  • Alimenti per bambini (assicuratevi di controllare attentamente gli ingredienti per accertarvi che non ci sia cipolla o aglio poiché entrambi sono tossici per i gatti). Va notato che l’omogeneizzato va bene da dare ai gattini mentre vengono introdotti ai cibi solidi, tuttavia non dovrebbe avere un posto fisso nella loro dieta in quanto non è nutrizionalmente completo.
  • Per far abituare il gattino a masticare, potreste aggiungere il sostituto del latte per gatti ai biscotti finché non si forma la consistenza del porridge.

Come svezzare un gatto

Quantità di cibo per lo svezzamento

Nello svezzamento dei gattini dovrebbero essere offerte di frequente piccole quantità di cibo in modo da avere dai tre ai quattro piccoli pasti al giorno. Probabilmente 3/4 cucchiai di cibo per gattino per pasto sarebbero l’ideale, ma se il cibo viene consumato rapidamente e sembrano ancora affamati allora aggiungetene ancora. Se, invece, il nutrimento non viene consumato al prossimo pasto datene in quantità inferiore. 

Come svezzare un gatto

Man mano che i piccoli crescono e si nutrono sempre meno dalla madre, aumentate la quantità di alimenti. Rimuovete eventuali cibi non consumati dopo 20 minuti. Mettete il ​​cibo su un piccolo piatto o su un piatto poco profondo. È normale che i gattini attraversino il loro cibo nei primi giorni, quindi date loro da mangiare su un pavimento che sia facilmente lavabile (evitate detergenti aggressivi sui pavimenti dove si trovano i cuccioli). Essi sono anche mangiatori disordinati e gran parte del cibo finirà intorno alla bocca invece che all’interno, ma i gattini impareranno presto a mangiare.

I micetti dovrebbero avere accesso ad acqua pulita e fresca in ogni momento. Non date loro latte vaccino, in quanto gli unici liquidi che dovrebbero ingerire sono il latte della madre o acqua pulita e fresca. 

Come svezzare un gatto

Quanto dura la fase dello svezzamento

Solo perché un gattino è stato svezzato da sua madre, dopo 7-8 settimane non significa che sia pronto a lasciare lei o i fratelli in quanto ha ancora molto da imparare dalla sua famiglia. I cuccioli che vengono portati via troppo presto dalla madre possono, spesso, sviluppare problemi comportamentali come l’inadeguatezza e l’aggressività. I gattini dovrebbero stare con la loro mamma fino a quando non avranno almeno dieci settimane, preferibilmente anche fino a 12 settimane.