Gatti e olio d’oliva: tutti i benefici

Si tratta di un vero e proprio superfood: gatti e olio d'oliva non sono nemici, anzi, integrarlo nella loro dieta fa molto bene

gatti-e-olio-d-oliva

Non tutti lo sanno, gatti e olio d’oliva non sono nemici, anzi. A differenza di altri cibi grassi, l’olio d’oliva ha tutte le caratteristiche sane degli alimenti naturali non trasformati. Q

Quindi qualsiasi creatura lo assuma (mici compresi) assumerà degli integratori sani. Ecco tutti i benefici dell’olio d’oliva per i gatti.

Gatti e olio d’oliva: oltre alla dieta

Partiamo da qualcosa che può sembrare off-topic ma che può farti capire quanto è fondamentale l’olio nella vita del Micio. Quando il gatto ha delle dermatiti o delle allergie, pulire l’area con un batuffolo intinto nell’olio d’oliva fa molto bene.

gatti-e-olio-d-oliva

Se Micio sta combattendo con dei parassiti, applicare dell’olio sulle punture e sulle zone irritate dà molto sollievo. Se c’è un’infezione, l’olio d’oliva riesce persino ad attutire i cattivi odori.

Infine, sia per normale pulizia che in presenza di acari nelle orecchie, l’olio è un preziosissimo alleato per ridurre i rischi di infezioni al canale uditivo e mantenere splendente e funzionante il padiglione auricolare.

Gatti e olio d’oliva: perché farglielo mangiare?

Adesso che abbiamo scoperto quali sono i vantaggi che l’olio d’oliva fornisce ai gatti fuori dalla loro dieta, vediamo invece quali sono le ragioni per farglielo mangiare. Partiamo da un presupposto: tutti vogliamo che Micio abbia una lunga vita, giusto?

Benissimo, allora la prima risposta che ci serve è proprio questa: perché vogliamo farlo vivere a lungo. Con l’olio d’oliva nella sua dieta il gatto avrà molti nutrienti che lo renderanno più longevo.

gatto-che-mangia

Nello specifico, l’olio d’oliva ha questi benefici per i gatti:

  • Stimola l’appetito anche nei gatti anziani e nei gatti che hanno delle malattie, grazie al suo odore.
  • È antiossidante e aiuta il sistema immunitario: contiene intatti molti polifenoli (composti vegetali bio-sintetizzati), vitamina E e clorofilla.
  • Aiuta a eliminare l’alito cattivo rendendo più facile la digestione ed evitando i reflussi.
  • I suoi grassi sono monoinsaturi: riducono il rischio di malattie cardiovascolari e diabete.
  • Facilita la perdita di peso: proprio grazie ai succitati grassi monoinsaturi l’olio d’oliva abbatte il colesterolo negativo e l’accumularsi di adipe.

Malattie dei gatti e olio d’oliva

L’olio d’oliva può trattare diverse malattie dei gatti e migliorare il loro benessere. Per esempio è un toccasana per la stitichezza, problema molto comune dei felini che può causare anche il blocco intestinale. L’olio stimolerà i movimenti intestinali e renderà le feci più liquide.

gatto-che-mangia

L’olio d’oliva è anche ottimo per migliorare la lucentezza e la morbidezza del pelo del gatto grazie alle sue proprietà idratanti. Inoltre, rallenta l’invecchiamento. Per finire, includere un po’ di questo “super cibo” nel cibo del tuo animale domestico, è un’ottima soluzione per aiutarlo con i boli di pelo.

Come aggiungere l’olio d’oliva alla dieta del gatto

Oltre ad avere proprietà positive per la salute del tuo gatto, l’olio d’oliva è facilmente accessibile e integrabile nella dieta del micio. Ha un sapore gradevole e quasi fruttato, cosa che lo rende molto apprezzato dai gatti.

gatti-che-mangiano

Per non esagerare e fornire al Micio tutti i nutrienti che gli servono dovresti includere un cucchiaio di olio nelle sue crocchette almeno 3 volte a settimana. Puoi aggiungerlo anche al cibo umido, ma leggi gli ingredienti per accertarti che non sia già contenuto in grandi quantità.

Una volta messo nella ciotola mescola tutto bene in modo che l’olio venga assorbito dal cibo. Dopodiché… lascia che Micio mangi!