German Rex, a chi è adatto? Ecco qual è il padrone ideale

Con chi riesce a convivere al meglio il German Rex? A chi è adatto? Scopriamo insieme qualche informazione per conoscerlo un po' meglio

german rex cucciolata prende latte

A chi è adatto il German Rex? Di chi si fida in particolar modo? È un felino d’appartamento? Ecco qualche informazione utile sul carattere di questo gatto dal pelo riccio, sul suo rapporto con l’uomo e sull’atteggiamento che generalmente assume nei confronti degli altri, che essi siano umani o animali. Conosciamolo meglio!

German Rex: padroncino più adatto

german rex tutti insieme

Esemplari di German Rex, fonte: Instagram, se_oneworld_cats

Cosa sappiamo del German Rex? Qual è il carattere che contraddistingue questo dolce esemplare? Di cosa parliamo quando nominiamo questo gatto dal pelo riccio e dallo sguardo intenso e profondo? Andiamo a scoprire insieme qualche informazione importante.

Il German Rex è un felino molto dolce e sensibile, che non ha problemi a relazionarsi con l’uomo, anzi! È ben contento di entrare in confidenza con i suoi amici, che essi siano umani o animali.

Per la famiglia, infatti, il German Rex è un ottimo animale da compagnia, socievole e disponibile ad entrare a far parte di un nuovo mondo e scoprire come condividere una bella quotidianità, fatta di giochi, coccole e scherzi divertenti.

La domanda a cui vogliamo cercare di rispondere oggi è la seguente: a chi è adatto il German Rex? Chi è il padroncino ideale per questo tenero cuccioletto? Si può affermare con certezza che questo felino sia perfettamente in grado di adattarsi alla famiglia umana.

Dunque, non si dovrebbe proprio parlare di “padroncino ideale” quanto di “famiglia ideale”. Il German Rex, infatti, è un esemplare che a tutti gli effetti rispecchia il classico gatto d’appartamento.

È molto tenero anche con i bambini: li considera come dei cuccioli da proteggere e di cui avere cura, ma soprattutto come dei piccini con cui giocare e divertirsi. Vederli allegri, pieni di vita e iperattivi lo rende felice e gli permette di potersi sfogare insieme a loro a suon di coccole, tenerezze, corsette e tanto altro.

L’unica cosa che pretende, ovviamente, è essere rispettato: ha bisogno dei suoi spazi e non vuole che questi siano invasi in modo eccessivamente predominante. I bambini, dunque, devono trattare il German Rex con delicatezza, esattamente come lui dovrà usare calma e tranquillità nel relazionarsi con loro.

Quindi, il rapporto fra bambini e German Rex, per essere buono, deve avere un perfetto equilibrio. È importante che si basi su una sorta di scambio reciproco ed equo: “io rispetto te, tu rispetti me”. Se tutto seguisse al meglio il suo corso, bambini e German Rex potrebbero diventare davvero degli ottimi amici.

Uomo e German Rex: che tipo di rapporto si instaura?

german rex nati da poco

Esemplare di German Rex, fonte: Instagram, se_oneworld_cats

Cosa sappiamo invece sul rapporto fra un German Rex e un adulto? Come ci dobbiamo porre nei suoi confronti al fine di rendere la sua vita serena, rilassata e tranquilla? Come dovremmo agire per fare in modo che si instauri una bella amicizia degna di questo nome?

Partiamo dal carattere del German Rex. Lui è un gatto giocherellone e simpatico, che ama essere coccolato e trascorrere molte ore sul divano in compagnia del suo amico umano.

Per arrivare a stabilire un rapporto duraturo e perfetto con il nostro piccolo felino a 4 zampe è bene, allora, farlo sentire amato e al sicuro.

Avendo bisogno di continue considerazioni e di costanti cure, il German Rex si potrebbe sentire subito “abbandonato” nel momento in cui noi dovessimo distaccare la nostra attenzione da lui: pretende di essere sempre il focus delle nostre giornate, h 24.

La cosa essenziale, allora, è cercare di fargli capire che non sempre tutto ciò è possibile, anzi! Esattamente come lui stesso a volte necessita di momenti di solitudine e privacy, allo stesso modo deve capire che tutti hanno i loro impegni e che non sempre è possibile giocare tutto il giorno.

Tutto ciò non implica che noi padroncini lo stiamo abbandonando o che non vogliamo più avere niente a che fare con lui, tutt’altro! Allora, come gli facciamo capire che essere assenti da casa per qualche ora non significa necessariamente non volergli abbastanza bene?

Sicuramente, il primo passo da seguire è il seguente: avere cura di insegnargli, fin dalla tenerissima età, a rimanere solo in casa, inizialmente lasciandocelo per qualche ora, poi aumentando gradualmente il periodo di tempo.

Importante è cercare di intrattenerlo nei momenti di nostra assenza. Così facendo, dunque tenendolo occupato nelle ore in cui si sente perso e abbandonato, il German Rex potrebbe imparare ad essere più rilassato. Soprattutto, eviteremmo di fargli salire la depressione e la noia.

La socializzazione deve avvenire fin dalla tenerissima età. Fargli capire che qualche piccola regola è necessaria per una buona convivenza è quello che più serve!

Allora, adesso la domanda è: se il German Rex tende a soffrire di crisi di abbandono e paura della solitudine, come possiamo rimediare al fine di riempire i suoi vuoti?

Il problema fondamentale è questo: il German Rex è un gatto che investe tutta la sua energia e l’intera sua vita nell’amore incondizionato che prova per i suoi amici umani. Se questo, per qualunque strano motivo, dovesse venir meno, il German Rex inizierebbe ad avere un atteggiamento “passivo-aggressivo”.

Spieghiamoci meglio: sentirsi messo da parte è una cosa che odia, dunque per ripicca potrebbe agire in diversi modi che, ai nostri occhi, sarebbero visti come fastidiosi.

Ad esempio, in nostra assenza, cercherebbe di combinare qualche marachella o qualche guaio in casa: questo per attirare la nostra attenzione e farci capire che è rimasto male per qualcosa. Vediamo nel dettaglio qualche soluzione possibile.

Come intrattenere un gatto solo in casa

german rex e cucciolata

Esemplari di German Rex, fonte: Instagram, se_oneworld_cats

Il nostro German Rex si affeziona in modo assoluto e completo al suo padroncino, di qualunque età esso sia. Anzi, è un gatto che, di razza, non ha problemi a socializzazione con nessuno, né con i membri della famiglia umana, tanto meno con altri animali in casa.

Anzi, proprio perché è dolcissimo e molto affettuoso, sempre pronto al gioco e all’esplorazione, è fondamentale per lui avere sempre tanta compagnia con cui trascorrere le giornate.

A questo punto, ecco una possibile soluzione che potrebbe provare a risolvere, o almeno a migliorare, il suo atteggiamento nelle ore che deve passare da solo. Pendere un altro cucciolo, che sia un gattino, un cagnolino o qualunque altro animaletto da poter tenere in casa è un’ottima scelta!

Scegliere di accogliere in casa un altro piccolo amico è importante: la compagnia è sempre la decisione migliore. L’unica cosa a cui pensare è questa: far socializzare i due animali fin da quando sono molto piccoli. Questo aiuterà sia lo sviluppo di una bell’amicizia, equilibrata, sana e forte, sia i due amici ad entrare in confidenza, relazionandosi da pari a pari.

Altre idee su come intrattenere un gatto nelle ore di nostra assenza possono essere:

  • preparare delle dosi di cibi stuzzicanti che lui ama e mangia con piacere (sempre in quantità misurata)
  • comprare dei tiragraffi con i quali lui possa sfogare le sue energie
  • lasciare la musica accesa, meglio se classica o comunque tranquillizzante e rilassante
  • inventarsi giochi come caccia al tesoro: tutto deve stimolare la sua attenzione e dargli la possibilità di “vincere” il premio, come uno snack succulento o simili

Dunque, se il nostro German Rex sentisse la nostra mancanza, quelle elencate sopra potrebbero essere delle idee interessanti che avranno alcuni obiettivi:

  • migliorare la considerazione che il felino ha di noi
  • aumentare la sua fiducia in noi
  • fare in modo che lui si senta coccolato e al centro della nostra attenzione sempre, anche quando non siamo in casa
  • avere compagnia e sentirsi meno solo
  • evitare che cada in depressione
  • evitare che combini qualche caos in casa