Home Razze di Gatti German Rex

German Rex

German Rex
gatto German Rex

Esemplare di German Rex

Dati generali
Etimologia Il nome ne indica l’area d’origine e la tipologia, Rex, contraddistinta dal pelo particolarmente riccio
Genitori Blu di Russia x Angora
Presente in natura No
Longevità 9-14 anni
Impieghi Animale da compagnia
Riproduzione
Fecondità Riproduzione consentita con l’European Shorthair

Il German Rex è una razza felina la cui provenienza, come suggerisce il nome, è da attribuire alla Germania; la sua nascita è collocabile intorno gli anni ’50 ed ebbe sin da subito parecchio successo, a tal punto che intorno agli anni ’60 questi felini vennero esposti alle mostre dedicati ai gatti.

Inoltre nel 1969 i German Rex vennero ufficialmente riconosciuti nella CFA (Cat Fanciers Association), il più grande registro felino di tutto il mondo, nato nel 1906 negli Stati Uniti d’America con lo scopo di promuovere i gatti più belli del mondo. Questa associazione promuove ed organizza dei veri e propri concorsi dove è possibile ammirare le più belle razze del pianeta.

Scheda informativa del German Rex
Taglia Media
Per bambini Sarà felice di relazionarsi con bambini che sanno rispettarlo
Con altri gatti Messo in condizioni di conoscere il suo simile, la convivenza non potrà che essere serena
Con cani Con un rapporto nato gradualmente, con i cani può nascere una convivenza molto più che felice
Anallergico No
Tendenza al sovrappeso La tendenza è alta in quanto per mantenere il calore corporeo ha bisogno di più energia delle altre razze, va quindi controllata molto bene l’alimentazione
Tendenza a fuggire Ha un’anima da avventuriero ma generalmente preferisce le comodità ed il calore di casa

Origini storiche della razza

Ci sono due storie legate alla nascita di questa razza, la prima, quella più contestata, farebbe risalire questa razza intorno al 1930, quando sarebbe nato il primo esemplare di nome Kater Munk, esemplare frutto di un incrocio tra in “Blu di Russia” e un “Angora”; questo sarebbe avvenuto nella città di Konigsberg, ai tempi Prussia Orientale e attuale territorio che adesso è suddiviso politicamente tra Russia, Lituania e Polonia.

Gli esperti tuttavia non sono favorevoli a questa teoria e quella più accreditata vorrebbe che il German Rex sia nato nel 1951, quando una certa Rose Scheuer – Karpin casualmente fece un ritrovamento a dir poco straordinario, ovvero un cucciolo con il pelo completamente riccio. La Karpin avrebbe ritrovato questo cucciolo tra le rovine di un ospedale distrutto a Berlino est, a causa dei bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale. La suddetta, credendo che tale caratteristica del felino fosse frutto di una mutazione genetica, decise di fare accoppiare il trovatello con il proprio gatto, scoprendo che il gene in questione è considerato recessivo. Gli accoppiamenti aumentarono con gli stessi figli dei due felini che nacquero tutti con il pelo riccio.

Prezzo

È possibile prendere un esemplare di questa razza ad un prezzo che oscilla tra i 400 e i 1.500€.

Carattere

Questi felini sono molto giocherelloni e desiderosi di affetto, le poche attenzioni potrebbero irritarlo e perfino innervosirlo; necessitano di costante compagnia con il proprio padrone, per cui hanno un amore incondizionato. Spesso ci si sente dire che i gatti non vanno d’accordo con nessuno, nemmeno con altri gatti, cani o altri animali domestici. In realtà per questa razza non si può affermare quanto detto, ovviamente ogni gatto ha il proprio carattere, ma tendenzialmente questa razza è in grado di andare d’accordo con tutti; non solo con tutti i membri della famiglia, bambini compresi, qualora ce ne fossero, ma vanno anche molto d’accordo con gli altri animali domestici.

Sono gatti che amano profondamente stare a casa e nutrono profonda ammirazione per il proprio padrone, anche se è dolce con tutti i membri della famiglia. Il German Rex in sostanza hanno diverse caratteristiche caratteriali molto simili al Devon e al Cornish, entrambi altrettanto dolci e gentili; tuttavia dal punto di vista fisico il German Rex è totalmente diverso da quelle due razze. Tuttavia è sempre bene tener presenti che i gatti, a differenza dei cani, sono sempre molto indipendenti e lo sono anche questi gatti nello specifico, anche se hanno un temperamento dolce e sono molto tranquilli; per questo motivo è importante non esagerare con le attenzioni, soprattutto se queste non sono richieste dal gatto

Zampe

Le zampe sono particolarmente dritte e di lunghezza media, risultano anche parecchio affusolate, forti e robuste. Le zampe sono tonde, compatte e le unghie sottili, ma molto resistenti. Questo vale sia per le zampe anteriori che per quelle posteriori. Queste zampe permettono al gatto di saltare e raggiungere altezze veramente incredibili.

Corpo

Il German Rex è caratterizzato da una corporatura media, sono gatti muscolosi e abbastanza resistenti, ma non risultano per nulla pesanti.

Peso e altezza

Il German rex ha un’altezza che varia dai 30 ai 35 cm, per un peso che si aggira tra i 3 e i 6 kg, anche se il maschio potrebbe raggiungere anche i 7 kg.

Testa

La testa è più lunga che larga, risulta anche abbastanza rotonda e il viso è rotondo, caratterizzato da delle guance ben piene. Il collo presenta una lunghezza media, anche se è parecchio muscoloso, nonostante le dimensioni del gatto. Il cranio e la fronte sono tendenzialmente rotondi; il naso risulta particolarmente dritto, anche se di media lunghezza ed ha una base ben definita. Gli occhi sono grandi e risultano leggermente inclinati; il colore degli occhi può variare tra arancione, verde e anche giallo.

Coda

La coda è abbastanza spessa dalla base fino all’estremità, è di media lunghezza ed è dotata di un pelo parecchio folto.

Pelo

Il pelo, come già accennato, è riccio e possono essere o ad uncino o perfino piegati; questa caratteristica può anche coinvolgere i baffi; spesso il pelo però può essere abbastanza fragile e può spezzarsi molto facilmente anche lo si spazzola con molta delicatezza. La pelle inoltre proprio perché circondato da questo tipo di pelo, risulta essere parecchio sensibile e può perfino dare prurito e sfortunatamente può essere soggetta a varie irritazioni e arrossamenti.

Colori

È possibile trovare il German Rex nelle seguenti colorazioni: fulvo, marrone, blu, grigio foca, champagne, blu, color platino, color cannella, castagno e bianco; inoltre è possibile trovarlo di due colori o anche con sfumature di più colori. Sono moltissimi quindi i colori in cui è possibile trovare questi cuccioli; tutti sono comunque accomunati dal pelo riccio; altri colori oltre quelli sopracitati sono considerati difetti o non appartenenti a questa razza.

Cuccioli

I cuccioli di questa razza sono particolarmente delicati e necessitano di attenzione soprattutto durante i primi due tre mesi di vita; intanto bisogna specificare che questi, come tutti i gatti, al momento risultano senza pelo. Questo infatti tende a comparire nei mesi successivi; è preferibile non toccare mai questi cuccioli, tranne se effettivamente non risulta necessario; se la necessità dovesse presentarsi, è importante che questi non vengano presi a mani nude, ma siano presi con una tovaglia morbida per evitare di fare irritare la pelle. Soprattutto durante le prime settimane di vita, la cura dei cuccioli dipende solo ed esclusivamente dalla madre ed è totalmente sconsigliato e controproducente intervenire e mettersi in mezzo tra la madre e i cuccioli.

I cuccioli possono essere tolti alla madre solo ed esclusivamente dopo lo svezzamento, altrimenti rischierebbero di morire o di non apprendere gli insegnamenti che la madre dà ai cuccioli. Una volta preso il cucciolo è necessario non farlo uscire subito, proprio perché soffrono di sbalzi di temperature che possono compromettere la loro salute. Il lavaggio inoltre a questa età è totalmente sconsigliato perché potrebbero i cuccioli potrebbero raffreddarsi e potrebbero perfino morire.

Salute

Il German Rex è un gatto particolarmente raro e tale rarità non ha dato modo di diagnosticare la presenza di eventuali malattie ereditarie o di tipo genetico. Solo gli allevatori possono effettivamente dire se la famiglia del gatto che si è deciso di prendere, soffre o soffriva di alcune malattie o problemi; tuttavia bisogna effettivamente fidarsi dell’allevatore, il quale potrebbe perfino mentire per evitare di compromettere i suoi affari. Però quello che si può effettivamente confermare è che è possibile che i German Rex possano comunque soffrire di altre patologie, comuni a tutti i gatti di tutte le razze; queste includono problematicità alla bocca e al tratto orale in generale ed eventuali problemi di articolazioni.

Quello che è certo è che questi gatti sono parecchio longevi e hanno un’aspettativa di vita che oscilla tra i 12 e i 17 anni. Particolare attenzione necessitano gli occhi, perché è alta la possibilità che questi possano contrarre problemi che possono compromettere la loro vista. Un serio problema, effettivamente riscontrato è l’alopecia, ovvero perdita parziale o totale del pelo; un sintomo che potrebbe fare capire che tale patologia si sta manifestando è quando il gatto si lecca costantemente una parte ben specifica del corpo.

In ogni caso risulterà necessario portarlo dal veterinario non solo per i vaccini obbligatori per non fargli contrarre malattie che sono facilmente evitabili con il vaccino, ma anche per escludere altri problemi di tipo esterno. La cura dei gatti è indispensabile per mettere loro di vivere a lungo e per fare in modo che possano avere una qualità di vita alta.

Indicazioni sull’alimentazione

Questi felini sono particolarmente golosi, per questo è necessario non esagerare troppo con le porzioni; è fondamentale che questi mangino del cibo in scatola che sia di alta qualità ed è sconsigliato fare assumere loro cibo che solitamente è destinato ad uso umano.

In ogni caso è necessario che si seguano i consigli del veterinario, che potrà stilare una dieta apposita e potrà dare ulteriori consigli, prendendo in considerazione alcuni fattori del peloso, quali peso, età, stato di salute e stile di vita. Fortunatamente non sono gatti particolarmente golosi o che amano particolarmente mangiare e quindi proprio l’alimentazione risulta il problema minore.

Toelettatura

Il German Rex essendo un gatto a pelo corto, non necessita di particolari cure o particolare manutenzione, risulterà quindi bastevole una spazzolatura ogni due settimane per evitare che i peli morti possano accumularsi e possano sparpagliarsi per tutta casa. Non bisogna in nessun modo stressare il pelo di questi gatti, visto il serio problema di alopecia che potrebbe colpirli; è consigliabile quindi trattare il pelo con un panno morbido o con un guanto con setole, decisamente più consigliato della classica spazzola. Quello a cui bisogna prestare particolare attenzione sono le orecchie che possono accumulare cerume o sporcizia e che comprometterebbero l’udito del gatto.

Inoltre risulta necessario tagliare le unghie ogni qualvolta si presentano troppo lunghe, non solo per evitare che possano farsi male, ma anche per evitare che, inavvertitamente, possano fare male anche a voi. Nel caso in cui si dovessero presentare delle difficoltà durante il taglio o se non si dovesse essere sicuri di dove fare il taglio, risulta necessario fare intervenire un toelettatore o il veterinario che potrà spiegare come fare il taglio correttamente ed evitare che il gatto possa farsi male e per evitare che possa perfino uscire del cane.

Allevamenti

Sul sito Anfi, in Italia non risultano presenti allevamenti che si occupano di questa razza. La spiegazione risiede nella rarità di questi felini; particolarmente difficili tra trovare non solo nel nostro Paese, ma anche nel resto del mondo.

Prendersi cura del German Rex

Il German Rex anche se è un gatto di vivere tranquillamente all’interno di un appartamento, necessita comunque di parecchio spazio per giocare liberamente e per non sentirsi oppresso a causa del poco spazio. Inoltre questa razza soffre in particolar modo di sbalzi di temperature; per tale motivo, soprattutto durante la stagione invernale, necessitano di essere ben coperti, soprattutto quando viene portato fuori casa. Per evitare inoltre che questi gatti possano distruggervi il divano e le tende per rifarsi le unghie, è altamente consigliato l’acquisto di un tiragraffi; questo permette al gatto di affilarsi le unghie se dover per forza distruggere casa. Un altro gioco consigliato per riuscire a non farlo annoiare è il trespolo; in questo modo potrà arrampicarsi e saltare, senza dover per forza arrivare in cima all’armadio o sui mobili.

L’ausilio di un topo di stoffa o di un campanello attirerà l’attenzione del gatto e gli permetterà di giocare in totale sicurezza. Infine questi gatti sono totalmente in grado di dividere l’appartamento con un altro animale domestico, che sia un gatto o che sia un cane, tuttavia è necessario che gli animali facciano una conoscenza approfondita prima di costringerli a convivere; il German Rex generalmente è ben predisposto a condividere il proprio spazio con un altro animale, ma in questi casi la prudenza non risulta mai troppa, soprattutto se lo scopo è quello di farli convivere.

Curiosità

Nel 1960 due femmine di German Rex, i cui nomi erano Marigold e Jet furono portate negli Stati Uniti d’America e vennero fatte accoppiare con un gatto maschio di colore nero che si chiama Cristoforo Colombo, tale accoppiamento portò quindi alla nascita di quella che poi sarà la Rex America.

Il German Rex ha rischiato seriamente l’estinzione; per evitare che ciò avvenisse, in extremis, nel 1986 un allevamento tedesco decise di adottare gli ultimi tre esemplari discendenti originari, con lo scopo di salvare la razza. La razza è salva, ma ancora oggi ne esistono pochissimi esemplari.

Quali sono le migliori crocchette per gatti?

Scoprilo con la nostra guida