Igiene orale del gattino, una guida per una bocca sana

Igiene orale del gattino, tutti i passi da seguire e gli accessori per il benessere del cavo orale del piccolo felino di affezione.

L’igiene orale del gattino riveste un ruolo importante nella sua esistenza ed è spesso sottovalutata, si pensa sia un’operazione difficile da portare a termine. O anche che l’igiene del cavo orale sia un’esclusiva dell’uomo, niente di più sbagliato perché la salute degli amici a quattro zampe passa anche attraverso la loro bocca. Pulire i denti del gattino si rivela una necessità importante, che impedisce la formazione di batteri e infezioni.

In particolare in funzione del cambio degli stessi che avviene proprio durante i primi mesi di vita, una sostituzione fondamentale per la masticazione del gattino. I denti da latte cadono e lasciano lo spazio alla dentizione definitiva, per questo è necessaria la massima igiene e pulizia. Il cavo orale deve poter contare sulle cure costanti messe in atto dal proprietario, ma principalmente su una pulizia quotidiana o quasi.

Certo l’idea di lavare i denti al gattino potrebbe angosciare più del dovuto, la paura di ricevere morsi e graffi rendere il tutto meno fluido. Per questo abituare il piccolo sin dai primi mesi potrebbe rivelarsi una strategia vincente, sia per l’interazione con il proprietario che per l’igiene orale del gattino. Scopriamo come fare.

Come pulire i denti al gattino

gattino che miagola

Abbiamo scoperto che curare l’igiene orale del gattino di casa riveste un ruolo importante all’interno del suo benessere personale, perché rallenta o impedisce la formazione di dannose problematiche. Rendendo più salda la dentizione finale, favorendo in modo graduale il passaggio alla stessa. Per questo è importante educarlo alla pulizia dei denti sin dai primissimi mesi, anche durante la fase denti da latte.

La pratica potrebbe rivelarsi poco intrigante per il piccolino di casa, ma impostare una routine potrebbe renderla meno stressante. Quasi parte integrante della quotidianità e per questo accettata, anche se con riluttanza. Per abituarlo alla presenza dello spazzolino è importante agire per gradi e con molta calma, interrompendo il tutto alle prime avvisaglie di nervosismo.

Si potrebbe iniziare a massaggiare i denti e le guance con delicatezza, condendo il tutto con coccole e paroline dolci. Per poi sfregare i denti con un dito con movimenti circolari, stendendo al contempo un piccolo quantitativo di dentifricio per gatti. Se il cucciolo sopporterà il tutto si potrà passare allo spazzolino a dito oppure con manico, preferendo sempre un articolo per gatti.

Igiene dentale, tutti gli accessori utili

gatto con bocca aperta

Gli accessori più importanti sono anche i più classici ovvero lo spazzolino e il dentifricio, rigorosamente per gatti e non per utilizzo umano. Una scelta necessaria vista la conformazione del cavo orale dei felini e gli ingredienti presenti all’interno del dentifricio. Un prodotto contenente aromi specifici in grado di renderlo appetibile e interessante al palato dello stesso felino.

Lo spazzolino è stato progettato appositamente per poter raggiungere le parti più nascoste della bocca del quadrupede, così da assicurare una perfetta igiene orale del gattino. Abituarlo alla pratica potrebbe rendere il tutto più veloce, ma non è certo un’impresa facile vista l’indole del gattino. Che da tenero batuffolo di pelo potrebbe trasformarsi in una tigre feroce, reagendo con forza e rendendo vani tutti i tentativi.

Per impedire che l’amore di Fufi per il proprietario si trasformi in odio e terrore è meglio chiedere supporto all’esperto di fiducia, ovvero il veterinario. Un supporto importante che potrà consigliare le strategie migliori, ma anche i prodotti più indicati e le soluzioni alternative. Come ad esempio la pulizia dei denti ed eliminazione del tartaro sotto sedazione, una procedura rapida da effettuare quando necessario. Un appuntamento annuale o biennale di tipo risolutivo e in grado di prevenire infiammazioni, permettendo anche l’eliminazione di denti malati.

Consigli per una buona igiene orale

primo piano bocca del gatto

In commercio sono presenti molti prodotti utili per agevolare la pulizia dei denti del gatto di casa, non solo gli articoli più classici e già citati quali spazzolino e dentifricio. Ma anche spray, collutorio, paste, gel, biscotti, bastoncini e polveri alimentari in grado di rimuovere il tartaro. Senza dimenticare il ruolo fondamentale del cibo stesso, croccantini specifici per migliorare la salute e l’igiene orale del gattino.

Grazie alla loro particolare consistenza in grado di creare un attrito contro i denti, per merito della masticazione stessa. Uno procedimento sicuramente meno stressante e maggiormente apprezzato dal gattino del cuore che potrà sia gustare del cibo invitante, sia rimuovere sporcizia e tartaro. Migliorando al contempo anche la profumazione dell’alito stesso, spesso dall’odore forte e nauseante frutto di infezioni dentali e residui di cibo.

L’amore per il gattino passa anche attraverso la pulizia degli stessi denti, come abbiamo visto una pratica forse un po’ ostica ma non impossibile. Sicuramente un’attività da inserire nella routine quotidiana sin dalle prime settimane di vita del gattino, così da agevolare in modo sano il naturale ricambio dei denti. Perdendo quelli da latte intorno al primo mese di età e favorendo un cavo orale sano, così da agevolare la crescita sana della dentizione definitiva.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati