Il gattino può bere lo spumante? Cosa succede se per caso lo lecca?

Gattino può bere lo spumante? La risposta è no, ma vediamo cosa fare se dovesse succedere

gattino può bere lo spumante

In questi giorni di festa, siamo abbastanza certi che abbiate il piacere di godervi un po’ di meritato relax insieme ai vostri amici a quattro zampe. Ed è piuttosto normale. Ma quello a cui dovete fare estrema attenzione è come decidete di festeggiare in compagnia di cani e gatti. Se da un lato il Natale è il momento perfetto per godersi la vostra compagnia, dall’altro queste festività possono rivelarsi particolarmente pericolose per i nostri amici pelosi. Le decorazioni, la cioccolata e i regali stessi possono nuocere a micio. E se vi state chiedendo se il gattino può bere lo spumante, la risposta è no.

Al pari degli elementi sopra citati, questo può rivelarsi infatti particolarmente dannoso per la sua salute. Ma cosa fare se il piccolo dovesse leccare per errore un po’ di alcol caduto terra? Oppure se dovesse trovare un bicchiere abbandonato su di un ripiano facilmente raggiungibile? Anzitutto, è bene mantenere la calma e la lucidità, così da poter agire in modo corretto. Ma vediamo come comportarsi più nel dettaglio.

Quali sono gli effetti dello spumante sul gattino?

Anzitutto, considerate che gli animali domestici non reagiscono all’alcol come noi umani. Questo significa che il vostro gattino non si prenderà una sbronza, ma incapperà piuttosto in quelli che sono i sintomi di un avvelenamento. A poche ore dall’ingestione dello spumante, il gattino potrebbe cominciare a mostrare chiari problemi comportamentali: aggressività, ansia, iperattività e nervosismo sono soltanto alcune delle conseguenze. E non è tutto. L’assunzione di alcolici nei felini arriva addirittura a compromettere il funzionamento degli organi interni, andando a colpire in particolare cuore, fegato e polmoni, rischiando di causare un’insufficienza epatica.

gattino può bere lo spumante

A risentirne saranno anche l’apparato respiratorio ed il cuore, tanto che nei casi più gravi il felino non riesce neppure a sopravvivere all’ingestione di alcol. Tra l’altro, anche laddove ci sia la possibilità di salvare il micio, questo potrebbe riportare comunque gravi danni a fegato e reni. Dato che il suo organismo riconosce lo spumante come una sostanza tossica, sarà portato a fare di tutto per eliminarlo, sovraccaricando di lavoro questi due organi.

Insomma, in tutti i casi, la salute del vostro amico a quattro zampe avrà qualche problema, per cui vi consigliamo vivamente di evitare che il gattino beva lo spumante o qualunque altro alcolico. Come fare? Evitando di lasciare in giro bicchieri o bottiglie semipiene, sia sul tavolo – che comunque il gattino può raggiungere – sia sui mobili più bassi. E soprattutto, nei giorni di festa ricordate anche ai vostri invitati di comportarsi in modo corretto, così da non mettere a rischio la salute del vostro amico a quattro zampe. Qualcuno forse trova divertente l’idea di far bere un gatto, ma sappiate che è estremamente pericoloso.

Il gattino ha bevuto alcol: i sintomi

Il gattino può bere lo spumante? No. Ma cosa succede se il micio dovesse leccare qualche residuo alcolico e voi non ve ne accorgete in tempo? In questo caso, la situazione può diventare preoccupante, perché con il passare del tempo la condizione di avvelenamento non fa altro che peggiorare. E soprattutto, è importante agire in modo repentino per evitare che il piccolo possa morire per via dell’alcol ingerito. A questo punto, lasciateci pure dire che non vi sarà difficile capire se il gattino ha bevuto qualcosa di altamente tossico, perché i sintomi saranno ben evidenti.

gattino può bere lo spumante

Ve li elenchiamo qui, in modo tale che possiate riconoscerli velocemente e chiamare il veterinario per un consulto immediato, il che potrebbe rivelarsi davvero essenziale per la salvezza del micio:

  • difficoltà ad alzarsi e/o muoversi – in generale, i movimenti saranno lenti e imprecisi nel caso in cui ci sia un’intossicazione in corso
  • sensazione di stordimento
  • vomito o nausea entro un paio di ore dall’ingestione
  • difficoltà a respirare
  • diarrea
  • disidratazione, che in alcuni casi può addirittura accompagnarsi ad una sete eccessiva
  • disturbi comportamentali di vario genere come ansia, aggressività, paura, iperattività, nervosismo, depressione e molto altro ancora
  • convulsioni – in alcuni casi con la comparsa di schiuma alla bocca
  • svenimento e/o collasso.

Come potete notare, quindi, è abbastanza difficile non accorgersi che il micio ha bevuto qualcosa di alcolico, anche se non avete visto con i vostri occhi l’accaduto. Tra l’altro, considerando i sintomi gravi dell’ingestione, è abbastanza chiaro perché la risposta alla domande se il gattino può bere lo spumante sia no. Chiaramente, il nostro suggerimento è di evitare che possa presentarsi una situazione del genere, ma se dovesse accadere vi spiegheremo anche come agire di conseguenza. In ogni caso, la prima cosa importante da fare è identificare i sintomi, così da essere certi di trovarsi di fronte ad un caso di avvelenamento da alcol.

Cosa fare se il micio beve alcol?

Come vi abbiamo anticipato, la prima cosa importante da fare è monitorare il comportamento del vostro micio. Generalmente, dopo poco tempo dall’ingestione di alcol cominciano a comparire i primi problemi comportamentali. Se micio si fa improvvisamente aggressivo, iperattivo o depresso, allora cominciate pure a pensare che qualcosa non va. È un piccolo campanello d’allarme, ma molto importante. Nel caso di avvelenamento, è importante agire subito per salvare il vostro amico a quattro zampe. Pertanto, non appena notate uno dei sintomi sopra elencati, chiamate subito il vostro veterinario per sapere come comportarvi.

gattino può bere lo spumante

Sarà uno specialista a dirvi cosa fare, e se necessario portare il micio in clinica per una visita di emergenza. In molti casi, infatti, per risolvere questa problematica si ricorrere ad una lavanda gastrica d’urgenza, così da poter salvare il micio senza che questo avvenimento abbia troppe ripercussioni sulla sua salute. Certo, al termine della lavanda il felino potrebbe sentirsi disidratato, ma è davvero una conseguenza irrisoria rispetto a quello che sarebbe potuto accadere.

Questo significa che anche se il gattino non può bere lo spumante, c’è comunque modo di rimediare a quanto accaduto nel caso in cui lo facesse. Non è necessario arrivare a tempo, però. Prevenire queste situazioni con una serie di comportamenti attenti e ponderati è il modo migliore per garantirsi di trascorrere le feste in serenità con il vostro amico a quattro zampe.