Kohona, carattere e personalità: conosciamo meglio questa razza

Qual è il carattere tipico di un Kohona? Cerchiamo di conoscerlo al meglio questo esemplare dalla pelle nuda.

gatti giocano

Chi è il Kohona e qual è il carattere di questo splendido esemplare dalla pelle nuda e dallo sguardo intrigante? Ecco quello che bisogna sapere riguardo questa razza di felino: cerchiamo di conoscerlo un po’ più a fondo per scoprire cosa aspettarci da lui.

Kohona: chi è?

gatto senza pelo

Per capire chi è il Kohona e cosa dobbiamo aspettarci dal suo carattere, si deve prima di tutto partire da un breve cenno riguardo la sua storia.

Da dove viene questo gatto dalla pelle nuda? Oltre alle caratteristiche fisiche, ha ripreso anche il temperamento dai presunti genitori?

Ci sono, come spesso succede, varie teorie che riportano la storia e le origini del Kohona. Purtroppo, non ce n’è una unica che può essere considerata la più attendibile rispetto a tutte le altre, poiché gli studiosi sono ancora un po’ confusi a riguardo.

È inevitabile, però, che ci siano degli elementi su cui tutti devono necessariamente concordare, poiché abbastanza evidenti e indiscutibili:

  • il Kohona è un gatto dalla pelle nuda. In base a questo dettaglio abbastanza palese, si presume che, durante lo sviluppo, il suo organismo abbia subito una mutazione genetica che ha permesso al gene “senza pelo” di rendersi dominante
  • è generalmente un gatto di taglia medio-grande, con un’aspettativa di vita media che si aggira intorno ai 13-15- anni
  • è originario delle isole Hawaii, tanto che spesso è anche più conosciuto con l’appellativo “gatto nudo hawaiiano”.

Fra le varie teorie non concordi fra loro, ce ne sono alcune che sostengono alquanto a buon diritto la discendenza esclusiva del Kohona dallo Sphynx, probabilmente incrociato con il Don Sphynx.

I fattori che sostengono queste ipotesi possono trovare riscontro ovviamente nelle caratteristiche fisiche che contraddistinguono gli esemplari citati. Esse sono: magrezza, pelle nuda o semi-nuda, occhi profondi e orecchi grandi, sguardo intrigante e vispo.

Però, c’è un altro fattore altrettanto importante che di certo non può essere escluso. Osservando bene tutte queste razze, possiamo notare che lo Sphynx e il Don Sphynx abbiano una specie di peluria, sottilissima e quasi impercettibile, mentre il Kohona non presenta neanche quella.

O meglio, sono soltanto i cuccioli che, appena nati, hanno questo minimo accenno di pelo, che tende a scomparire entro il primo anno di vita.

Ecco perché gli studiosi e gli appassionati, tutt’oggi, si fanno ancora tante domande riguardo le possibili origini del Kohona. Nel frattempo, una volta superato lo scoglio del “quali sono i suoi genitori”, rimangono evidenti quegli elementi sui quali, come abbiamo citato sopra, non si può non essere d’accordo.

Ecco allora che si può arrivare alla questione del giorno, ovvero: qual è il carattere del Kohona? Anche in questo caso, la genetica si è fatta sentire e non ha inciso soltanto a livello di fisico, oppure il temperamento è completamente a sé rispetto a quello dei presunti genitori?

Come si pone questo gatto dalla pelle nuda nei confronti del mondo esterno? E dell’uomo? Di altri animali? Vediamo più nel dettaglio queste informazioni, cercando di delineare i tratti essenziali del suo temperamento.

Kohona: carattere e personalità

gatto pelle scura

Cosa sappiamo nello specifico del carattere del Kohona? Quali sono le principali caratteristiche che contraddistinguono l’indole più profonda di questo splendido esemplare dalla pelle nuda?

Se è vero che il Kohona deriva da incroci fatti fra esemplari di Sphynx e Don Sphynx, si può presupporre che alcuni elementi tipici del suo temperamento siano derivanti direttamente da tali genitori.

Chi conosce tutte e tre le razze, infatti, può facilmente confermare che il loro temperamento sia davvero affine: che sia un coincidenza o no, non ci interessa scoprirlo in questa sede. Quello che vogliamo sottolineare, è che questa sembra essere la realtà dei fatti.

Il Kohona è un gatto molto dolce, affettuoso e super tenero nei confronti davvero di tutti. Contro quello che comunemente si pensa dei felini, spesso visti come solitari e scontrosi, possiamo affermare che esistano alcune razze che smentiscono tali stereotipi.

C’è chi sostiene che i gatti siano degli animali molto territoriali, non adatti ad avere coinquilini o comunque sempre più propensi alla solitudine che alla compagnia.

Il Kohona, invece, instaura con l’uomo un bellissimo rapporto di amicizia. È facile per lui riuscire a fidarsi degli altri, in particolare se queste persone sono particolarmente propense a rispettarlo e amarlo.

Quello che più ama del rapporto con gli altri è proprio l’interazione. Lo scambio di coccole, gli sguardi dolci, i giochi, i divertimenti, i dialoghi: tutto quell’insieme di cose che implica avere un contatto con chi considera amici è davvero fondamentale per lui.

Anzi, possiamo proprio affermare con decisione che il Kohona sia un amante del contatto fisico. Strano, potremmo pensare! Solitamente, come si accennava sopra, i gatti non sono così ben disposti verso gli altri, tanto meno sono propensi al contatto fisico!

Invece, il carattere del Kohona lo porta ad avere una personalità molto sensibile e amichevole, sempre pronta ad aprirsi con chi riesce a percepire come amico.

Proprio per questo, infatti, si rende un perfetto felino d’appartamento, ottimo per la convivenza con tutti i membri della famiglia. In casa, inoltre, non crea mai un problema! La sua indole tranquilla e giocherellona quanto basta gli permette di rendersi conto come doversi comportare in ogni situazione.

È difficile, dunque, che il nostro Kohona combini qualche guaio in casa, a meno che non ci siano situazioni particolari che lo spingono o costringono a farlo.

Conquistare la sua fiducia, insomma, non è così difficile. Il Kohona riesce perfettamente a inserirsi nel contesto “famiglia” quando vede disponibilità e attenzioni da parte dei componenti.

Anche perché, fra l’altro, dobbiamo anche tener presente l’idea che prendersi cura del Kohona non è una strada troppo facile. Il suo corpo è molto delicato e sensibile, dunque il nostro contributo ad aiutarlo in ogni momento della vita si renderà determinante.

Nel momento in cui lui stesso percepisce amore e attenzioni, ma anche rispetto e appoggio da parte nostra, diventerà davvero un ottimo componente della nostra famiglia.

Per quanto sia giocherellone e vispo, è anche un grande amante della quiete e della tranquillità. Trascorrere molte ore sul divano, diventando un ottimo pantofolaio, infatti, è proprio quello che ci vuole per renderlo felice, sereno e rilassato.

Indole e necessità

gatto si riposa

Come abbiamo già sottolineato più volte, il Kohona è un gatto molto delicato, il cui corpo completamente nudo necessita di molte attenzioni particolari. Senza di esse, quindi, il suo organismo sarebbe esposto a dei rischi troppo grandi che potrebbero compromettere il suo generale stato di salute.

L’assenza di pelo, infatti, è determinante per molti aspetti della vita del Kohona. Avere la pelle senza alcun tipo di protezione esposta all’aria e, dunque, ai pericoli del mondo esterno è un fattore che non può mai essere sottovalutato.

Fortunatamente, il Kohona è un gatto abbastanza tranquillo che preferisce di gran lunga trascorrere le sue giornate sdraiato sul divano a prendersi le coccole, piuttosto che uscire a farsi i giretti perlustrativi.

La sua indole, perciò, lo protegge automaticamente da eventuali pericoli. Quest’ultimi, trovandosi soprattutto in ambienti esterni (ma ovviamente non solo), potrebbero davvero mettere a repentaglio la salute fisica – e anche psichica – del nostro Kohona.

Chiaramente, essendo lui un gatto che per la maggior parte del tempo è felice a stare in casa, in quel luogo dove ha a disposizione tutti quei confort che gli permettono di stare bene, il problema sorge in modo minore.

Come mai è così importante proteggere il corpo del Kohona e fare in modo che rimanga sempre al sicuro? Soprattutto: qual è il nostro contributo per aiutare il piccolo micio a non incorrere in rischi?

Ancora una volta torna l’importanza che assume il gene “senza pelo” non solo per determinare l’aspetto fisico del Kohona, ma anche nel condizionare la sua vita.

La pelle nuda, ovviamente, è maggiormente esposta a qualunque tipo di infezione o infiammazione possibile. Non avendo alcuna difesa naturale, può incorrere in particolari pericoli.

Il primo grande rischio, che si può verificare facilmente, è quello dei raggi solari. L’esposizione prolungata al Sole può comportare scottature e bruciatura più o meno gravi che, di sicuro, non portano niente di buono alla salute del Kohona!

Evitare, quindi, che lui stia per un tempo dilatato al sole è il primo elemento di cui preoccuparsi. Ecco perché si cercava di sottolineare l’importanza del carattere del Kohona: tranquillità e pacatezza sono fondamentali in questo caso! La sua poca voglia di uscire o lo stimolo quasi nullo di affrontare la vita esterna alla casa può salvaguardarlo da varie minacce.

Un altro elemento che di certo si ricollega a quanto detto finora è il freddo: come affronta le basse temperature? Anche in questo caso, dobbiamo far capo all’assenza di pelo! Non avendo il calore che proviene dal manto e che scalda il corpo, il Kohona è soggetto in modo particolare al freddo.

È solito prendere febbre, raffreddore, tosse (o simili) assai facilmente! Ecco perché si rende fondamentale fare in modo che lui stia lontano da eventuali fonti di freddo, da spifferi d’aria, da finestre, da tutto ciò che potrebbe mettere a repentaglio la sua salute.

Inoltre, noi potremmo posizionare le sue cuccette, le ciotole, tiragraffi o tutto quello che gli appartiene in angoli della casa che rimangono sempre lontani da fonti di freddo. Al contrario, fare in modo che essi siano vicino a fonti di calore è un ottimo punto di partenza.

Il carattere del Kohona, allora, si delinea anche in base alle esigenze fisiche richieste dal suo stesso organismo. Ecco scovato, allora, un altro motivo che ci introduce al suo grande bisogno di contatto.

Il Kohona tende a cercare calore in qualunque fonte possa provocarglielo. Per questo, molto spesso si avvicina a noi padroncini e fa in modo di accoccolarsi e restarci vicino. Ancora più “strano”, inoltre, potrebbe sembrare il fatto che lui faccia lo stesso anche con altri eventuali animali presenti in casa, che essi siano gatti o cani.

Il suo carattere così dolce, affettuoso e affabile, insomma, è davvero una bella risorsa per creare degli splendidi rapporti col nostro Kohona. La sua personalità, insomma, è fatta appositamente per tutta la famiglia.