American Curl: le malattie comuni di questo gatto

Conoscere l’American Curl a 360 gradi vuol dire sapere quali sono le malattie a cui è soggetto e cercare di prevenirle perché stia al meglio

Adottare un amico a quattro zampe significa prendersi cura di lui completamente. Non si tratta solo di coccole e momenti di armonia, ma anche fare in modo che stia al meglio delle proprie possibilità.

Ecco allora che non saltare mai i controlli periodici dal veterinario, fare sempre i richiami dei vaccini e applicare l’antiparassitario con regolarità diventano pratiche fondamentali.

Poi, però, è anche conoscere la genetica e la predisposizione del proprio esemplare. Tutte le razze, infatti, hanno delle patologie a cui sono maggiormente soggette. L’American Curl ha delle malattie dalle quali deve stare alla larga il più possibile.

Indice

American Curl, le malattie è meglio prevenirle che curarle
La salute dell’American Curl
American Curl, le malattie più frequenti La leucemia felina

American Curl, le malattie è meglio prevenirle che curarle

american curl malattie ereditarie

Vale per l’American Curl, ma anche per qualsiasi altro amico a quattro zampe: quando si parla di malattie è sempre meglio prevenire che curare. Ecco perché è così importante sapere chi può essere il potenziale nemico e come tenerlo alla larga.

Un felino in salute, che va sempre dal proprio veterinario per i check-up di rito, che segue una dieta sana e bilanciata, che dosa correttamente riposo ed esercizio fisico ha più possibilità di crescere sano e vivere a lungo.

Certo, ci sono delle variabili che – nonostante tutto il nostro impegno – sono incontrollabili, ma fondamentale è non andarsi a cercare le patologie. Per prevenirle è fondamentale conoscerle.

La salute dell’American Curl

american curl malattie insidiose

Vederlo sempre allegro e pimpante, pronto a correre perché è arrivata la pappa o per divertirsi con il suo nuovo gioco è una gioia per i nostri occhi. Come qualsiasi mamma e papà, siamo felici di vedere il nostro adorato Miao in forma.

Per fare in modo che gli imprevisti si riducano al minimo, è importante conoscere i suoi punti deboli e renderli meno vulnerabili con l’aiuto e i consigli del veterinario. Il segreto è prevenire, ma se non si riesce è bene accorgersene tempestivamente e correre ai ripari.

Prima si colgono i segnali di una malattia, prima si può intervenire ed evitare che diventi qualcosa di grave, lungo da gestire o – peggio – impossibile da curare.

Di norma questa razza specifica non soffre di particolari patologie. Nel complesso è forte e in salute, tanto che la sua aspettativa di vita media si aggira attorno ai 13/15 anni.

Anche dal punto di vista ereditario non ci sono grosse problematiche da segnalare e, con uno stile di vita corretto e pensato per la specifica fase che Miao sta attraversando, tutto dovrebbe filare liscio. Insomma, la maggior parte dei felini di questa razza muore di vecchiaia.

American Curl, le malattie più frequenti

american curl malattie rischiose

La longevità di questo amico a quattro zampe è da ricercare nelle origini relativamente recenti e dal fatto che abbia un corredo genetico molto vario e forte. Tuttavia, l’American Curl può essere soggetto a delle malattie. Alcune sono davvero lievi e di facile risoluzione, altre più serie. Ma c’è una buona notizia: si possono prevenire.

Partendo dalle meno gravi e da quelle che accomunano un po’ tutti i felini troviamo certamente le infestazioni da parassiti. Pulci e zecche, ma non solo, sono i nemici numero uno dei nostri amici a quattro zampe.

Tuttavia, basta un buon piano preventivo, concordato con il proprio veterinario di fiducia, per correre ai ripari prima di dover chiamare qualcuno che ci disinfesti casa. A tal proposito, può tornare utile sapere quale antiparassitario scegliere per il gatto (in base a età ed esigenze specifiche).

Anche le problematiche della pelle sono un disturbo che interessa qualsiasi razza. Per evitarle, anche qui, è importante prendersi cura di Miao senza pensare che ci sia qualcosa di superfluo, se consigliato dallo specialista. Inoltre, l’otite è un’altra patologia da tenere a bada. L’anatomia dell’American Curl infatti lo predispone a malattie che riguardano il padiglione uditivo.

Infine, perché è fra le patologie più insidiose e pericolose per il nostro amico a quattro zampe, dobbiamo tenere alla larga Micio dalla cosiddetta leucemia felina. Ma vediamo tutto con ordine.

Pulci e zecche nell’American Curl

Soprattutto se il felino vive libero o in semi libertà, la probabilità che si imbatta in pulci, zecche e altri parassiti insidiosi è molto alta. Sin da piccolini i gatti hanno a che fare con i vermi intestinali e le pulci.

Una cura adeguata e una prevenzione periodica risolvono il problema. Infatti, le pulci possono portare l’anemia e i parassiti in generale problemi alla pelle e carenze di natura nutrizionale.

Sarà in veterinario di fiducia, dopo un’attenta analisi delle condizioni generali del gatto, a decidere se è il caso di sverminarlo e/o di sottoporlo a terapie particolari. Quel che è certo è che l’antiparassitario va passato con regolarità sul manto del felino, così che non si debba curare (ma solo star tranquilli).

Dermatiti e disturbi della pelle

L’American Curl, lo abbiamo già detto, ha una pelle delicata che va trattata con cura, se non vogliamo che abbia a che fare – e noi con lui – con dermatiti, tigna del gatto, alopecia e acne.

Le motivazioni sottostanti a determinati sfoghi sono da ricercare nei già citati parassiti, dalla presenza di funghi e da una alimentazione scorretta. Ecco allora che, anche in questo caso, la chiave di volta è la prevenzione.

Soprattutto se siamo alla prima esperienza, affidiamoci ai consigli degli specialisti. Loro ci diranno quale dieta deve seguire Miao (in base a età, stile di vita e condizioni di salute) e quali antiparassitari fanno al caso suo. Al primo sintomo chiamiamo il veterinario e fissiamo una visita di controllo.

L’American Curl è incline all’otite

Per l’American Curl, fra le malattie più comuni e insidiose c’è proprio lei: i medici la descrivono come un’infiammazione dell’epitelio che ricopre il padiglione auricolare o il condotto uditivo.

La possiamo riconoscere perché il nostro amico a quattro zampe perde momentaneamente l’udito, prova dolore e si gratta a causa di un prurito fastidioso. Inoltre, dalle orecchie fuoriescono delle secrezioni di colore scuro e che producono cattivo odore. Attenzione se le orecchie sono gonfie e arrossate.

Sarà il veterinario, in base alle condizioni generali del felino, a stabilire la cura più indicata per risolvere il problema nel più breve tempo possibile. L’aspetto più importante, però, è prevenire. Le orecchie, infatti, vanno controllate e pulite con regolarità. Ci sono dei prodotti pensati ad hoc in commercio, ma prima di procedere all’acquisto confrontiamoci con il veterinario e non usiamo mai i cotton fioc.

La leucemia felina

american curl malattie che lo fanno star male

Si tratta di una malattia insidiosa e pericolosa che, purtroppo, può colpire qualsiasi gatto. Ecco allora che anche per l’American Curl diventa una malattia da cercare di non contrarre. Infatti, a essere colpito è il sistema immunitario e Miao rischia persino di morire.

La FELV nel gatto si trasmette attraverso le perdite ematiche, la saliva e le secrezioni. Mamma gatta può contagiare i suoi piccoli, ma ne sono esposti soprattutto i felini randagi, spesso in lotta per il predominio del territorio.

Per prevenire questo tipo di patologia, gli specialisti consigliano di sterilizzare. Chi è già affetto è bene che non conviva con altri felini, vista l’altissima possibilità di trasmissione.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati