British Longhair: carattere e personalità

Il British Longhair non è solo una variante a pelo lungo ma una razza a sé: scopriamo tutte le particolarità del suo carattere.

british longhair sfondo bianco

Quella del British Longhair è una storia lunga e travagliata, che solo di recente lo ha visto finalmente riconosciuto come razza a sé invece che una semplice variante a pelo lungo di razze già esistenti. Impareremo qui a conoscere il suo carattere e la sua personalità.

british longhair su parquet

Nonostante la premessa appena fatta è impossibile non notare le somiglianze anche caratteriali tra il British Longhair e lo Shorthair. Si tratta di gatti innanzitutto molto intelligenti ma che, a differenza di razze più “problematiche” come il Siamese, non sfogano questa loro caratteristica combinando guai in giro per casa.

Non mancano momenti di maggiore attività in cui si divertono a giocare ed esplorare a più non posso, ma in generale tendono a preferire la quiete degli ambienti silenziosi, che trovano più accoglienti: in questo somigliano più a un altro loro antenato, il Persiano. È raro che si arrampichino in luoghi elevati o poco accessibili e si mettano a saltare da un punto all’altro della casa.

british longhair grigio

Se il loro pelo lungo e soffice li fa apparire perfetti per lunghissime sessioni di coccole, in realtà questi gatti non vanno matti per questo genere di manifestazioni di affetto: non amano essere presi o tenuti in braccio ed è per questo che, nonostante la loro indole paziente e amichevole, non sono molto adatti a famiglie con bambini.

Ciò non significa che non siano amichevoli o che non sappiano stringere profondi legami affettivi con le persone: semplicemente dimostrano il loro affetto in modo diverso, magari facendosi accarezzare un po’ per poi accoccolarsi sul bracciolo di una poltrona o ai piedi del letto, vicini (ma non troppo) ai loro umani preferiti; oppure giocando al riporto, o ancora unendosi a loro per una passeggiata con guinzaglio e pettorina.

british longhair primo piano

Il British Longhair è il compagno ideale per persone che vivono sole in casa e magari trascorrono al lavoro gran parte delle loro giornate: con questo gatto non è il caso di preoccuparsi perché è estremamente indipendente e saprà sicuramente come tenersi occupato fino al ritorno del suo umano. Preferisce probabilmente qualche ora di solitudine all’arrivo di nuovi animali domestici, soprattutto se si tratta di altri gatti e se finora è stato sempre l’unico animale di casa. Sembra però andare abbastanza d’accordo con i cani, in particolare quelli dalla personalità simile alla sua.

due cuccioli di british longhair