Ragdoll, carattere e personalità: cosa sapere sul suo temperamento

Come mai questo gatto riscuote così tanto successo tra gli appassionati? Semplice: il Ragdoll ha un carattere meraviglioso e unico nel suo genere!

Il mondo dei felini domestici è talmente variegato e speciale che ogni volta riesce a sorprenderci. Possiamo convincerci di conoscere tutti i gatti esistenti, ma ecco che all’improvviso arriva il Ragdoll con il suo carattere particolare a farci perdere ogni certezza.

E a perderle, di fronte a questo Micione, sono soprattutto le persone convinte (ancora) che i gatti non siano in grado di affezionarsi all’uomo, che siano animali opportunisti e non abbiano alcun interesse nei nostri riguardi.

Provate a osservare un gatto Radgoll e vi ricrederete in men che non si dica, con il suo carattere dolcissimo e mite, affettuoso come pochi altri amici a quattro zampe. Un vero gioiello della grande famiglia dei piccolo felini!

Indice

Cosa significa il nome Ragdoll

gatto accovacciato sul pavimento

È vero, il Ragdoll ha un nome un po’ strano, certamente diverso dalla gran parte dei suoi simili. Ma sappiate che è proprio dal nome che potrete già capire tantissimo di questo dolcissimo gattone. La razza è nata negli anni Sessanta grazie all’allevatrice californiana Ann Baker e alla sua gatta domestica Josephine. La piccola era talmente speciale e affettuosa (oltre che bellissima) che la signora Baker decise che avrebbe creato una nuova razza felina proprio a partire da lei.

C’era soltanto un piccolo problema… Nessuno aveva idea di quali fossero le origini di Josephine! Era una bellissima gatta a pelo lungo e bianco che sembrava un Siamese, al contempo però il suo corredo genetico aveva preso in prestito le caratteristiche dei gatti dalle zampe “guantate” (come il Sacro di Birmania) e le dimensioni enormi tipiche di gatti come il Maine Coon. Insomma, Josephine era davvero una gatta unica nel suo genere!

Da questa prima opera di selezione è nata la razza Ragdoll per come la conosciamo oggi, nome che significa “bambola di pezza”. Perché mai dare un nome del genere a un piccolo felino domestico? Per capirlo dobbiamo conoscere a fondo il suo temperamento!

Ragdoll, un gatto dal carattere unico

gattone col pelo grigio

Il Ragdoll non è un gatto come tutti gli altri. Ha quattro zampe, due occhi, un musetto carino e un bel mantello morbido, eppure ciò che lo distingue dai suoi simili è un carattere unico nel suo genere. Proprio come la capostipite della razza Josephine, gli esemplari di Ragdoll sono dei grossi micioni dal pelo fluente con lo sguardo più dolce del mondo e una spiccata propensione per le coccole. A essere precisi un Ragdoll potrebbe starsene tutto il giorno sulle gambe del proprio umano del cuore a lasciarsi coccolare e fare i grattini!

Ma c’è di più dietro gli occhioni dolci di questa “bambola di pezza”. Perché il Ragdoll non solo ha un carattere mite e pacifico, ma dimostra anche una particolare devozione alle persone che fanno parte della propria famiglia. Se è vero che molti esemplari di piccoli felini domestici mostrano una certa indipendenza (talvolta anche diffidenza), il Ragdoll sovverte ogni dogma, dimostrando una affinità unica e speciale con le persone, persino con chi non conosce.

Sembra quasi di parlare di un cane, più che di un gatto! Pensate che la caratteristica peculiare della razza è proprio l’attaccamento quasi morboso al padrone. Il Ragdoll è infatti solito seguire il suo umano ovunque vada all’interno dell’ambiente familiare, persino in bagno. Nonostante questo suo lato appiccicoso, Il Ragdoll non è invadente o insistente come possono risultare altre razze, infatti è capace di passare ore accucciato sopra o accanto al proprio padrone, senza però disturbarlo.

Ragdoll e bambini, un connubio perfetto

gattino di colore chiaro

Vista la sua personalità così docile e rilassata, il Ragdoll è considerato uno dei gatti più adatti alla compagnia dei bambini. Il suo carattere estremamente tollerante fa sì che sia anche disposto ad essere portato a spasso in un passeggino o a farsi acconciare con abiti e accessori senza correre il rischio di reazioni violente.

Attenzione, però, perché – come diciamo sempre – i gatti non sono giocattoli ed è giusto trattarli con il rispetto che merita qualsiasi animale domestico. Per quanto il Ragdoll sia tollerante e pacifico, non possiamo permettere ai nostri bambini di approfittarsene e strapazzarlo troppo: insegniamo loro a comportarsi bene con il Micio, trattandolo nella maniera più corretta.

Un gatto giocherellone

gatto sotto una sedia

C’è un’altra caratteristica tipica di questo micione di cui tener conto, prima di un’adozione: il Ragdoll è un gatto molto giocherellone! Ma al contrario di altri gatti a pelo lungo non è iperattivo e non ve lo ritroverete mai a scattare come un folle, arrampicandosi fino al lampadario. Anche in tal senso la sua personalità è spesso paragonata a quella dei cani perché, proprio come loro, si diverte a giocare persino al riporto (sì, con la pallina!) e possiamo perfino abituarlo ad andare in giro al guinzaglio per una passeggiata.

Il Ragdoll è anche molto socievole nei confronti di altri gatti e persino dei cani, oltre che con le persone e con i bambini (che sono i suoi preferiti). Quindi se state pensando di adottare un gatto ma avete già in casa altri animali domestici, sappiate che il Ragdoll per via del suo carattere è proprio quel che fa al caso vostro!

Ragdoll Carattere, molte persone ci hanno chiesto anche:

gatto con il muso dolcissimo

Quanto pelo perde il Ragdoll?

Il Ragdoll è un gatto a pelo semi-lungo, generalmente di varietà colourpoint (come il Siamese, per intenderci). Questo, però, non implica che perda tantissimo pelo in casa, a eccezione ovviamente dei periodi di muta in cui tutti i piccoli felini domestici hanno una maggiore dispersione.

Quanto costa un cucciolo di gatto Ragdoll?

Se volete adottare un Ragdoll, ricordate sempre di rivolgervi a un allevamento certificato e gestito da persone affidabili. La professionalità è tutto e deve valere la spesa che andremo ad affrontare, per le nostre tasche ma soprattutto per il bene del Micio. Potete trovare cuccioli di razza che costano mediamente tra i 600 e gli 800 euro.

Quanto dura la vita di un Ragdoll?

Sebbene il Ragdoll sia un gattone di dimensioni consistenti, con una corporatura robusta e massiccia (ma sempre molto elegante), non è tra i più longevi che ci siano. Ha bisogno di cure e attenzioni costanti, come tutti i piccoli felini domestici, e mediamente vive tra i 12 e i 15 anni.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati