Come si allena il gatto? Tutti i suoi esercizi per restare in forma

Una corretta alimentazione insieme ad un'attività fisica costante sono il segreto per mantenere il vostro gatto in perfetta forma. Ma come si allena un gatto?

L’estate si avvicina e in questo periodo solitamente si corre ai ripari: alimentazione più equilibrata e attività fisica.
Questo vale per noi, ma potrebbe benissimo valere per il nostro micio.

Ma in che modo? Come si allena il gatto?
Strano, ma vero, ci sono molti modi per mantenere il nostro gatto in splendida forma.

Ma quale tipo di allenamento occorre per mantenerlo in salute? Oltre all’impegno necessario per mantenere la sua dieta varia ed equilibrata, se abbiamo in casa uno splendido micio dobbiamo anche fare i conti con la sua attività fisica.
Anche i gatti hanno bisogno di mantenersi sani e in allenamento, ma vediamo come.

L’alimentazione del gatto: come gestirla?

gatto si lecca

Curare l’alimentazione del gatto è fondamentale: una dieta equilibrata e varia insieme ad un corretto allenamento fanno sì che il gatto mantenga un peso ideale e perché no, anche una forma splendente.

Il segreto è organizzare la sua dieta rispettando il perfetto equilibrio tra tutte le sostanze nutritive di cui il gatto ha bisogno.
Grassi, carboidrati e proteine animali, sono gli elementi fondanti per mantenere un regime alimentare sano e soddisfacente.

Diventa fondamentale il confronto continuo con il vostro veterinario di fiducia, il quale saprà consigliarvi, già dai primi mesi di vita, un regime alimentare in grado di rendere il vostro gatto energico e sano.
Seguite sempre i suoi preziosi consigli per evitare che il micio possa appesantirsi o prendere chili di troppo che lo porterebbero a soffrire di obesità.

Gatto in sovrappeso: come evitarlo

gatto con lingua fuori

La prima e naturale conseguenza di una cattiva alimentazione è sicuramente il sovrappeso che porta all’obesità.
Un gatto obeso non è un gatto sano, perché potrebbe portare addosso anche il peso minaccioso di ulteriori complicazioni.

Un’alimentazione troppo ricca di grassi o poco attenta anche allo stile di vita del gatto potrebbe in alcuni casi compromettere la sua salute.
Cosa fare dunque se il nostro gatto è in sovrappeso e rischia di mettere a repentaglio anche tutte le normali attività quotidiane?

Se avete dei dubbi che il vostro gatto abbia problemi di peso, valutate l’ipotesi di effettuare dei controlli più approfonditi col veterinario per sfatare qualsiasi tipo di dubbio.
Successivamente a questo potreste analizzare la questione valutando anche lo stato psicofisico del micio.
Sappiate che ansia, stress e mancanza di stimoli, sono anche le cause del sovrappeso del vostro gatto.

Per questo motivo, non solo è fondamentale variare e monitorare la sua alimentazione, ma è importante gestire e stimolare un’attività fisica corretta.
Non vi stiamo suggerendo di sottoscrivere, anche per il vostro gatto, un abbonamento in palestra, vi stiamo suggerendo di stimolare il vostro micio, quotidianamente, ad un preciso e anche divertente allenamento.

Come stimolare il nostro gatto ad allenarsi

gatto bianco con occhi azzurri

Non esistono pesi o step e non dovete nemmeno acquistare delle fascette o scaldamuscoli fashion per il gatto.
Bastano poche, semplici e sane abitudini per stimolarlo a mantenersi in forma.

Il segreto è mantenerlo in forma attraverso il gioco.
Sono animali con un altissimo livello di istinto predatorio e stimolando questa loro tendenza attraverso giochi sempre più intensi gli consentite di mantenersi in forma ma soprattutto in salute.
Vediamo come:

Giochi che stimolano la sua innata curiosità: sono animali molto curiosi e hanno costantemente bisogno che questa loro predisposizione naturale venga stimolata il più possibile.
Ben vengano dunque giochi stimolanti sia per il corpo che per la mente.
Nascondino e agguati in giro per casa, sono per il gatto solo alcuni dei passatempi più divertenti.
Nascondetevi dietro un muro o una colonna, il vostro gatto non perderà tempo e vi cercherà per saltarvi addosso e rifarlo subito dopo.

Gomitoli e fili: i gomitoli, come si racconta spesso nelle fiabe, sono i passatempi migliori per i nostri mici.
Così come lo sono fili penzolanti e tutto quello che stimola la loro curiosità.
Vedendoli come prede da acchiappare, tutto ciò che pende li incuriosisce a tal punto da stimolare il loro istinto predatorio.
Aprite dunque la vostra scatola del cucito e donategli un gomitolo o attaccate un filo da qualche parte, impazzirà per prenderli.

Scatole: adorano i luoghi al sicuro e nascosti. Cosa c’è di meglio che rannicchiarsi dentro una scatola? Importante però provocarli con dei rumori per evitare che ci si addormentino dentro.

Giochi di luce: tutto quello che provoca un qualsiasi movimento, soprattutto se fatto con la luce, siate certi che farà impazzire il vostro gatto il quale farà il possibile per acchiappare e catturare quello che lo incuriosisce.

Questi sono solo alcuni degli innumerevoli esempi di giochi da inventare per mantenerlo attivo tutto il giorno. Importantissimo fate in modo che abbia, durante l’arco della giornata, la possibilità di muoversi e giocare insieme a voi.

Gatto in sovrappeso, quali sono i rischi?

gatto nero

Purtroppo sono tanti, per questo motivo è importante trovare il perfetto equilibrio tra dieta sana ed equilibrata e giusto allenamento quotidiano.
Ma quali sono i rischi a cui un gatto va incontro se il suo peso forma non viene monitorato?

Malattie come diabete mellito, infezioni urinarie e lipidosi epatica, sono solo alcune delle patologie rischiose per la salute del gatto.
Vi consigliamo dunque di monitorare costantemente lo stato del vostro micio e di organizzare, insieme al vostro veterinario, dei costanti e periodici controlli.

Peso, analisi del sangue e accertamenti periodici, possono prevenire l’insorgere di queste malattie.
Ulteriori cause del suo sovrappeso sono gli squilibri endocrini e l’invecchiamento.
Come capita agli umani, anche i gatti, col passare del tempo tendono ad ingrassare.
A causarlo è il cambio del loro metabolismo che in un gatto anziano è sempre più lento rispetto ad un micio giovane e attivo.

Riconosciamo che vi piacerebbe viziarli, come se fossero dei figli, ma è importante fare attenzione al suo stato di salute e farlo con precisione.
Per far questo serve ordine, costanza e molta volontà.
Servono a voi quanto a lui regole ferree ed essere costanti nel seguire una dieta oltre che diventare molto precisi con l’allenamento.

Anche la routine è importante, mantenete sempre un orario in cui somministrargli i pasti e se potete, mantenete anche un diario aggiornato dei progressi: segnate peso, attività fisica ed eventuali variazioni di grammatura del cibo.


Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati