8 consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto: così Micio è sempre al sicuro

Ecco alcuni consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto in casa, le basi per vivere in tutta tranquillità l’amicizia più bella del mondo

Adottare dolce felino riempie la casa di coccole e amore, ma non dimentichiamo che è prima di tutto una grande responsabilità. Basta seguire alcuni semplici consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto per rendere la vita di Micio felice ma soprattutto lontana dai pericoli. La casa è l’ambiente che più ci piace, quello in cui ci sentiamo al sicuro e non ci manca nulla. Deve essere così anche per Micio e per questo motivo è importante prendere delle precauzioni per evitare i possibili rischi che potrebbe correre.

Quel che per noi è innocuo per un gatto potrebbe essere fonte di guai. Sappiamo bene quanto i piccoli felini possano essere curiosi, per questo il pericolo è dietro l’angolo. Ecco allora del consigli sulla sicurezza utili per chi ha un gatto e vuole assicurarsi che tutto sia a misura di Micio. Per continuare a vivere in tutta tranquillità l’amicizia più bella del mondo!

Veterinario, prevenzione e vaccinazioni

gattino tigrato

Prevenire è meglio che curare, i detti non sbagliano mai e soprattutto in questo caso. I gatti come noi umani e gli altri animali possono contrarre tanti tipi di malattie, dalle più gravi a quelle più lievi. In ogni caso la cosa più importante è cercare di prevenire e quindi portare Micio a fare sempre controlli dal veterinario, sin da quando è piccino. In effetti la gran parte delle malattie (salvo le dovute eccezioni) è più semplice da prevenire che non da curare, appunto. Ecco perché per la sicurezza e la salute del nostro cane non dobbiamo mai tralasciare le visite dal veterinario. Facciamo sempre i controlli di routine, anche se il nostro Micio sta bene. In questo modo il medico può monitorare le sue condizioni di salute con regolarità ed eventualmente far caso anche al più innocuo sintomo, agendo tempestivamente. Naturalmente ricordiamo sempre di fare tutte le vaccinazioni al gatto seguendo il calendario di richiami stilato dal nostro veterinario di fiducia.

Gatti e luoghi pericolosi: teniamoli d’occhio

I gatti per certi versi sono come i bambini. Non stanno mai fermi (a parte quando dormono) e non perdono occasione per curiosare in giro, talvolta intrufolandosi in luoghi potenzialmente pericolosi. Per quanto la casa possa essere sicura non dimentichiamo mai che Micio corre dei rischi perciò individuiamo tutti gli spazi di questo tipo ed evitiamo che vi entri. Basta tenere la porta chiusa e non consentirgli l’ingresso.

La stessa cosa vale per gli stipetti, specialmente quelli della cucina, al cui interno spesso conserviamo detersivi e altri prodotti chimici. È pur vero che un gatto non sarà mai attratto dal loro odore ma state certi che se ne avrà la possibilità si avvicinerà per dare un’annusatina. Facciamo moltissima attenzione perché in questi casi l’avvelenamento è dietro l’angolo. Tenere sportelli e cassetti chiusi è importante anche per preservarlo da ferite e lesioni, vedi con coltelli e altre posate o anche solo con i fornelli accesi. A tal proposito torna utile insegnare al gatto a non saltare sul tavolo o sulle altre superfici della casa.

Altro consiglio utile: teniamo il Micio alla larga dagli elettrodomestici. Quasi tutti hanno in casa la lavatrice, l’asciugatrice o anche la lavastoviglie e lasciare gli sportelli aperti non è affatto una buona idea. I gatti amano gli spazi stretti e angusti perciò non è raro che vi si intrufolino anche per schiacciare un pisolino. Stessa cosa accade con gli armadi che, anzi, tra abiti e accessori contengono anche il nostro odore che a Micio piace tanto. Non lasciamoli mai aperti e assicuriamoci che non vi resti chiuso dentro.

Non lasciare cibo e bevande incustoditi per casa

gatto bianco che dorme sul pavimento

I gatti sono davvero incorreggibili, sono curiosi e non appena captano un delizioso profumino non perdono tempo per fiondarsi sul tavolo e rubare un pezzettino del nostro cibo. Parlando di consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto dobbiamo per forza pensare a questo importante punto: mai lasciare il cibo incustodito sul tavolo o in qualsiasi altro luogo che Micio possa raggiungere con facilità.

I gatti devono mangiare la propria pappa e non fare un assaggino dietro l’altro, brutta abitudine che troppi padroncini prendono alla leggera. Non devono mangiare gli avanzi del nostro cibo e lasciandoli in giro per casa non facciamo altro che offrirgli un’occasione per stare male. Con alcuni cibi c’è poco da scherzare perché possono provocare dal semplice mal di pancia al vomito fino a problemi molto più seri. Stessa cosa vale per le bevande come caffè, tè, bibite alcoliche o bevande gasate. L’alcol, la teina, la caffeina, i dolcificanti e tutte le altre sostanze contenute all’interno di questi prodotti sono tossiche per i gatti e li mettono in serio pericolo.

Tenere porte e finestre chiuse

Il solo pensiero che il gatto possa scappare via o che, peggio, venga rubato da qualche malintenzionato o finisca sotto un’automobile è semplicemente terrificante. A proposito di consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto dobbiamo evitare queste spiacevoli situazioni e per farlo basta davvero poco. Non è un male che il micio abbia la possibilità di uscire in giardino e magari socializzare con altri gatti, ma questo lo espone ad alcuni rischi. Teniamo quindi porte e finestre chiuse sia per evitare che fugga che per evitare che si faccia male!

Mettere i balconi in sicurezza

gatto tricolore

Questo consiglio per la sicurezza del gatto è una diretta conseguenza di quello precedente. Quando possibile è giusto dare al nostro amato micio la possibilità di stare all’aria aperta e godersi il calduccio direttamente sotto il sole, ma per farlo dobbiamo mettere balconi e terrazzi in sicurezza. Avete mai sentito parlare di sindrome del gatto volante? Ebbene, anche se così non fosse chiunque abbia un micio sa di cosa si tratta. I gatti tendono a lanciarsi dai piani alti senza tener conto del rischio che corrono anche solo per inseguire un insetto o un rivolo di polvere. Ma se Micio cade dal balcone non è detto che si riprenda, c’è il rischio che addirittura non riesca a sopravvivere.

Per mettere in sicurezza il balcone o il terrazzo bastano pochi e semplici accessori. Innanzi tutto dobbiamo recintare lo spazio con una rete di protezione, di plastica o metallo, sia per tutta la larghezza che per tutta l’altezza del balcone. Non è esteticamente il massimo, però è l’unico modo per evitare che Micio cada giù e si faccia male. Per rendere lo spazio più confortevole possiamo mettere una cuccia o un cuscino in cui possa fare qualche pisolino.

Attenzione agli oggetti pericolosi per Micio

I consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto in casa spaziano dal cibo agli elettrodomestici, fino ai balconi. Ma anche alcuni oggetti possono essere un pericolo per i piccoli felini perciò non dobbiamo mai lasciarli in giro. Innanzi tutto i cavi elettrici che per la loro forma e consistenza piacciono tantissimo ai gatti. Li mordicchiano, li leccano e ci giocano ma da lì passa la corrente e rischiano di farsi molto male. Altri oggetti potenzialmente dannosi sono quelli in plastica, anche i semplici residui di imballaggio. Ai gatti per qualche inspiegabile motivo piacciono e adorano giocarci, ma a forza di metterli in bocca rischiano di soffocarsi.

La lista di oggetti potrebbe essere davvero infinita ma per avere cognizione dei potenziali pericoli basta porsi qualche domanda. L’oggetto è troppo piccolo e Micio potrebbe ingoiarlo? Vi passa elettricità e potrebbe prendere la scossa? È appuntito e potrebbe ferirlo? Se la risposta è sì dobbiamo assolutamente farlo sparire!

Piante e gatti: scegliamo quelle giuste

gatto in giardino

C’è chi ha il pollice verde e adora coltivare piante e alberelli in casa o in giardino. Cosa c’entrano con i consigli sulla sicurezza per chi ha un gatto? Ebbene c’entrano, eccome. Le piante sono belle, ne esistono di tantissimi tipi. Molte sono ornamentali con foglie e fiori stupendi, altre sono aromatiche e le usiamo anche in cucina. Ma alcune piante sono tossiche per i gatti e non possiamo tenerle in casa alla sua portata.

I gatti istintivamente tendono a ingerire foglie e simili, perché è un modo per ripulire lo stomaco. Lo fanno anche per curiosità, specialmente se ci sono fiori con un particolare profumo o le foglie hanno una forma che li attira. Perciò se proprio vogliamo mettergli a disposizione delle piante cerchiamo di capire quali sono quelle giuste e quali assolutamente bandire da casa. E per farli contenti compriamogli una bella piantina di erba gatta che non solo gli piace, ma apporta anche tanti benefici!

Ciotole, cuccia e lettiera: occhio all’igiene

Quando si adotta un micio la primissima cosa da fare è comprare tutto ciò di cui ha bisogno per le principali funzioni. Due ciotole per mangiare la pappa e bere l’acqua e una lettiera in cui fare i propri bisognini sono gli immancabili in una casa da gattari. È essenziale sceglierne di materiali e misure adatte al gattino ma soprattutto dobbiamo assicurarci che siano sempre pulite. Le ciotole vanno lavate regolarmente utilizzando prodotti non troppo aggressivi e preferibilmente privi di profumi, in modo che non alterino il sapore della pappa o dell’acqua. L’acqua deve essere sempre fresca e pulita perché al suo interno possono depositarsi polvere, sporco e germi causando problemi di salute al micio. Lo stesso vale per la lettiera da cui dobbiamo togliere regolarmente feci e urina (torna utile in tal senso la lettiera agglomerante) ma che dobbiamo anche igienizzare. La sabbietta ha una lunga durata in genere ma non possiamo mica lasciare la stessa per mesi! E poi anche la cassetta va pulita a ogni cambio di sabbietta, usando sempre prodotti non nocivi per i gatti.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati