Cosa fare se il gatto vuole uscire sempre?

Cosa fare se il gatto vuole uscire sempre da casa, di giorno o di notte, e miagola in continuazione? Ecco perché si comporta così e come risolvere la situazione

gatto certosino che miagola

Cosa fare se il gatto vuole uscire sempre? I piccoli felini domestici non perdono i loro istinti perciò si tratta di una situazione piuttosto comune. Micio vuole esplorare il mondo, cerca sempre nuovi stimoli e ha bisogno di soddisfare le proprie esigenze da gatto. Quali? Pensiamo ad esempio alla voglia di arrampicarsi o di farsi le unghie su un bell’albero, ma anche semplicemente “cambiare aria” e vedere qualcosa di nuovo. Capita con i gatti che vivono in casa e vogliono sempre stare in balcone o in terrazzo, ma anche con quelli che hanno a disposizione un bel giardino che possono guardare soltanto dal vetro della finestra. Insomma, se il gatto vuole uscire sempre forse dovremmo rivedere un po’ le nostre abitudini e l’ambiente domestico.

Il gatto castrato vuole uscire

gatto sulla ringhiera del balcone

Cosa fare se il gatto vuole uscire da casa e inizia a piangere e miagolare a più non posso? Nella maggior parte dei casi quando parliamo di questo comportamento pensiamo immediatamente al gatto che non è stato castrato. Quindi un micio che fa così vuole uscire fuori perché è interessato a una femmina in calore. Ne è naturalmente attratto, vuole raggiungerla per accoppiarsi e in questo caso l’unica cosa da fare è provvedere subito alla sterilizzazione del gatto maschio.

Ma anche un gatto castrato può assumere un comportamento del genere e avere voglia di uscire da casa continuamente. Non lo fa per una questione di istinto sessuale, non cerca una compagna con cui fare coppia ma risponde ad altre esigenze che evidentemente dentro casa non vengono soddisfatte a dovere. Può darsi che si aggiri intorno alla casa, magari in giardino, qualche gatto randagio e voglia semplicemente uscire fuori per fare amicizia. O al contrario che voglia difendere il proprio territorio e allontanarli, perché li vede come una minaccia (ipotesi più probabile).

Controlliamo se c’è qualche intruso che gironzola attorno al nostro micio e cerchiamo di allontanare il gatto randagio dal nostro gatto di casa utilizzando i giusti metodi. Ad esempio se teniamo in giardino le ciotole o la lettiera di Micio, togliamole in modo che non rappresentino un’attrattiva per i gatti randagi che vivono nei dintorni. In generale evitiamo di lasciargli del cibo a disposizione. Se la causa del comportamento del nostro gatto è effettivamente questa, con questi pochi ma semplici accorgimenti potremo risolvere il problema e renderlo più tranquillo e sereno.

Gatto che miagola davanti alla porta di casa

gatto arancione che miagola

Talvolta quando il gatto vuole uscire si piazza davanti alla porta di casa e non la smette di miagolare. Si agita, si lamenta e addirittura si rotola sul pavimento proprio davanti all’uscio. Insomma, a lungo andare questo comportamento diventa anche un tantino fastidioso per chi vive in casa con lui. Ma cosa fare in questo caso? Innanzi tutto cerchiamo di inquadrare la situazione specifica perché, come ben sappiamo, quando un micio si comporta in un certo modo c’è sempre un motivo di fondo.

Può darsi che in quel momento ci sia qualcuno fuori dalla porta, magari un padroncino che sta per scendere con il cane a fare una passeggiata. I gatti sono animali molto curiosi e anche territoriali, quindi può darsi che miagolare davanti alla porta sia un modo per lanciare un allarme. Come se ci volessero avvisare di un imminente pericolo!

Ma se il gatto vuole uscire e inizia a miagolare davanti alla porta di casa è anche plausibile che senta la mancanza del proprio padrone. Come sappiamo i gatti sono animali molto intelligenti e memorizzano con estrema facilità soprattutto i comportamenti più abitudinari. L’atto di uscire o entrare da quella porta principale si ripete tutti i giorni sempre allo stesso modo, in molti casi perfino alla stessa ora. Può darsi che il gatto vi chieda di uscire perché ha sentito che il padroncino sta tornando a casa o perché sa che oltre l’uscio potrebbe trovarlo.

Gatto vuole uscire di notte

gatto che guarda all'insù

Cosa fare se il gatto vuole uscire sempre durante la notte? I piccoli felini, sebbene siano addomesticati, restano animali notturni che trascorrono molte ore durante la giornata a sonnecchiare e si risvegliano di notte. Quando noi padroncini, in teoria, dovremmo dormire e riposare mettendoci in forze per la giornata successiva.

Il gatto ha un ciclo di sonno e veglia diverso dal nostro, perciò non deve apparire strano se quando noi dormiamo lui si attiva e inizia a correre, giocare e a miagolare. Ma un gatto che miagola di notte non è una buona cosa, sia che voglia uscire da casa sia per tutti gli altri possibili motivi. Sta esprimendo in qualche modo un disagio o un bisogno, il più delle volte ha semplicemente capito che miagolando può ottenere quello che vuole e quando vuole.

Perciò armiamoci di tanta pazienza, l’unico modo per evitare che il gatto si metta a miagolare di notte e che si lamenti perché vuole uscire o giocare (o mangiare) è ignorarlo. Assecondando il suo miagolio gli trasmettiamo un messaggio sbagliato, gli facciamo capire che emettendo i suoi tipici suoni ogni richiesta verrà esaudita. Attenzione però perché se il miagolio si fa insistente e compare all’improvviso potrebbe essere motivato da un problema di salute. Micio sta male e in qualche modo deve pur dircelo!

Gatto vuole uscire sempre: cosa fare per risolvere questo problema?

gattino che gioca con una palla

Le situazioni sono molte e diverse tra loro e questo è chiaro, ma quindi se il gatto vuole uscire sempre – di giorno come di notte – cosa dobbiamo fare? La risposta è semplice: dobbiamo capire la causa del problema e porvi rimedio. Se il gatto non è castrato è probabile che sia attratto da una femmina in calore e che voglia uscire per rispondere al suo istinto di accoppiamento. Se il gatto invece è castrato può darsi che ci siano dei randagi che si aggirano intorno a casa nostra, quindi cerca di difendere il suo territorio. Dobbiamo cercare di allontanarli dal nostro giardino.

Se questo comportamento si fa insistente e perdura nel tempo, proviamo a osservare attentamente l’ambiente domestico. Cosa manca al gatto che vive in casa? Cosa potremmo cambiare nell’arredamento o quali oggetti e accessori potremmo aggiungere per tenerlo impegnato? I gatti hanno bisogno di stimoli, sia dal punto di vista fisico che mentale, quindi dobbiamo procurargli giochi e tiragraffi con cui esternare e mettere a frutto tutte le loro energie.