Effipro Spot-On per gatti: cosa sapere su questo farmaco contro pulci e zecche

Effipro Spot-On è un antiparassitario per gatti efficace nel trattamento di pulci e zecche. Ecco tutti i dettagli e come si utilizza

gatto che si gratta l'orecchio

Effipro Spot-On è un farmaco antiparassitario per gatti che si usa per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche. Un problema comune per i nostri amati felini, specialmente per quelli che vivono in casa ma hanno la possibilità di fare due passi all’aria aperta.

Il farmaco mantiene la sua efficacia fino a 2 settimane per le pulci e fino a 5 settimane per le zecche e si può usare anche nelle terapie per il controllo della dermatite allergica da pulci. Possiamo acquistarlo sia nelle farmacie che nei negozi specializzati in prodotti per animali ma, come sempre, affidiamoci ai consigli del veterinario per la somministrazione.

Effipro Spot- On per gatti: composizione e posologia

gatto che si gratta spesso

Effipro Spot-On per gatti si può acquistare in confezioni da 4 o 24 pipette. Ognuna di esse contiene 0.5 ml di liquido con 50 gr di Fipronil, il principio attivo che combatte le infestazioni parassitarie.

Il farmaco è efficace nei mici aggrediti da pulci (Ctenocephalides) e zecche (Rhipicephalus sanguineus, Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus). Le zecche della specie Dermacentor reticulatus vengono uccise praticamente subito (entro 48 ore dall’applicazione) mentre le altre due specie, Rhipicephalus sanguineus Ixodes ricinus, talvolta risultano più resistenti e potrebbero morire nel giro di una settimana.

La durata del trattamento va concordata con il veterinario anche in base a eventuali problemi della pelle del gatto. Ma in generale si consiglia di effettuare una pausa di almeno 4 settimane tra un trattamento e l’altro. Naturalmente se in casa abbiamo altri gatti o animali come i cani, anche questi vanno trattati con un farmaco antiparassitario.

Come si applica l’antiparassitario

antiparassitario in pipette

Effipro per gatti è un farmaco spot-on, significa quindi che è contenuto all’interno di piccole pipette e va applicato direttamente sulla cute dell’animale. Ogni pipetta equivale a un’applicazione e non si deve mai superare questa dose. Parliamo di un farmaco molto efficace ma, come sempre, anche la nostra manualità gioca un ruolo fondamentale per la buona riuscita del trattamento. Spesso i padroncini lamentano che l‘antiparassitario non funziona e che il micio continua ad essere infestato dalle pulci e dalle zecche. Ma dipende magari dal fatto che viene applicato male, non sulla pelle ma sul pelo dove chiaramente si disperde e non fa alcun effetto.

Per applicare correttamente Effipro Spot-On per gatti dobbiamo seguire alcuni semplici passaggi. Innanzi tutto prendiamo una pipetta, teniamola in posizione verticale e spezziamo il sigillo lungo la linea segnata.

Poniamo il nostro micio su una superficie piana, dove possiamo avere un maggiore controllo sui suoi movimenti. Badiamo bene che i gatti non amano essere maneggiati troppo a lungo perciò applichiamo il farmaco in modo rapido e senza stressarli. Con una mano separiamo il pelo sotto il cranio finché la pelle non è visibile e con l’altra mano prendiamo la pipetta e poniamo la punta (aperta) contro la cute. A questo punto non dobbiamo far altro che schiacciare delicatamente finché non sarà completamente vuota. In base alle dimensioni del micio possiamo scegliere di applicare il prodotto in uno o due punti diversi della cute.

Avvertenze speciali

gatto arancione tigrato che sta male

Come per tutti i farmaci, anche Effipro Spot-On per gatti riporta alcune avvertente speciali sul foglietto illustrativo. Innanzi tutto è specificato che non previene le infestazioni da zecche, perciò se abbiamo applicato il farmaco al micio e dopo viene esposto alle zecche queste si attaccano comunque. Con la differenza che anziché proliferare muoiono entro 24 o 48 ore dall’applicazione. Questo significa che le zecche muoiono in breve tempo ma hanno comunque il tempo di mordere il micio, che resta esposto al rischio di eventuali malattie. Quando le zecche sono morte possiamo rimuoverle delicatamente con le mani, qualora restassero attaccate alla pelle.

L’efficacia del trattamento con Effipro Spot-On per gatti è indubbia, ma dobbiamo anche tener conto dell’ambiente domestico in cui vive il micio. Quando prende le pulci queste infestano anche la cuccia e tutti i luoghi in cui abitualmente fa i suoi sonnellini, come tappeti e cuscini. Perciò muniamoci dei prodotti adatti e disinfettiamo per bene tutto, onde evitare che l’infestazione raggiunga proporzioni gigantesche.

Parlando di ambiente domestico, non dimentichiamo che se abbiamo altri animali come gatti o cani anche loro devono essere trattati con farmaci e prodotti antiparassitari. Se curiamo soltanto uno di loro ci penseranno gli altri a trasmetterli pulci e zecche e non guariranno mai!

Tra le altre avvertenze speciali c’è il caso di contatto con gli occhi. Una parte del corpo tanto delicata non deve toccare il farmaco per evitare problemi come irritazioni. Perciò facciamo molta attenzione e, se dovesse accadere accidentalmente, corriamo subito a sciacquare gli occhi del micio con abbondante acqua. Il farmaco non si deve mai applicare neanche su ferite o su una pelle con problemi.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Gli studi sul farmaco ci forniscono dati sulla sua efficacia in gattini di almeno 2 mesi di vita o che pesano almeno 1 kg. Non possiamo conoscere gli effetti su gattini più piccoli perciò non applichiamolo mai su di loro! La confezione del farmaco suggerisce di non usarlo su gatti malati, neanche su quelli con la febbre, o in quelli che sono in terapia per una patologia. Non si deve mai usare sui conigli perché potrebbe provocarne la morte. Naturalmente, come sempre, non dobbiamo usarlo su gatti ipersensibili al principio attivo  agli eccipienti contenuti nelle pipette.

Come ben sappiamo i gatti non perdono occasione per “pettinarsi” e pulirsi il mantello, perciò può capitare che lecchino un po’ di farmaco dopo l’applicazione. Cosa che eviteremo se applichiamo il farmaco nel modo giusto e soprattutto nei punti giusti, ma spesso i piccoli felini approfittano di un nostro momento di distrazione e ce la fanno proprio sotto il naso. In questi casi Effipro Spot-On può provocare degli effetti collaterali come ipersalivazione.

Talvolta alcuni mici potrebbero avere anche altri tipi di effetti indesiderati, come ad esempio reazioni cutanee passeggere tra alopecia, prurito ed eritema proprio nel punto in cui abbiamo applicato il liquido.

In casi davvero molto rari sono stati osservati sintomi come vomito o reazioni di tipo neurologico, perciò possiamo stare tranquilli. Qualora vedessimo che il micio sta male subito dopo l’applicazione del farmaco, non perdiamo tempo e portiamolo immediatamente dal veterinario per risolvere il problema.