Gatto Abissino, salute: tutte le attenzioni da dedicargli in vita

Adottare un amico a quattro zampe vuol dire prendersi cura di lui a 360 gradi. Se si ha un gatto Abissino, sapere come gestire la sua salute è fondamentale

Prendere con sé un amico a quattro zampe riempie il cuore di gioia, si tratta di un atto di estremo altruismo (si salva una vita), ma anche di egoismo (Miao salva la vita a chi lo adotta).

Si conoscono i sentimenti puri, incondizionati, privi di sotterfugi. I pet sanno dimostrare gratitudine e riconoscenza nei confronti di coloro che li amano e si prendono cura di loro.

Amore e coccole a parte, il gatto Abissino (e tutti i felini in generale) hanno bisogno di cure e di attenzioni, di essere monitorati anche per quanto riguarda la salute. Deve essere una consapevolezza sempre presente nella mente di un proprietario.

Indice

Gatto Abissino, la salute monitorata dal veterinario
Il gatto Abissino non è un peluche
Gatto Abissino, salute e patologie più comuni Prendersi cura del gatto Abissino e della sua salute

Gatto Abissino, la salute monitorata dal veterinario

gatto abissino come occuparsi della sua salute

Per tutte le ragioni sopracitate, il gatto Abissino necessita che la sua salute venga monitorata con costanza e regolarità dal suo veterinario di fiducia. Colui, quindi, che può avere un quadro completo della sua condizione clinica, anche in base alle caratteristiche di razza e a i pregressi clinici.

Appena lo si adotta, è fondamentale fargli fare un primo controllo. In base alla situazione generale, lo specialista procederà con le vaccinazioni, l’applicazione dell’antiparassitario e la prescrizione di eventuali cure (se ce ne fosse bisogno). Poi fisserà il controllo successivo, che non va mai saltato. Più Miao è sotto controllo, più possibilità ha di crescere sano e forte, di vivere a lungo.

Il gatto Abissino non è un peluche

gatto abissino in salute sul letto

Prima di procedere con l’adozione definitiva, è bene capire se avere un quattro zampe in giro per casa viene visto come un passatempo o se si ha la consapevolezza di quanto impegno comporti prendersi cura di un altro essere vivente che dipende in tutto e per tutto dal proprietario.

Gli animali, infatti, non sono dei peluche che possiamo abbandonare in un angolo quando siamo stanchi, stufi. Si tratta di un impegno per la vita, “finché morte non ci separi”. Oltretutto, l’abbandono non è un’opzione e causa danni irreparabili nella loro psiche, sempre che riescano a sopravvivere.

Per farlo ambientare potrebbe essere utile fornirgli un rifugio, uno spazio sicuro all’interno della casa, in cui può scappare e rimanere quando non si sente a proprio agio. A tal proposito, ecco come abituare il gatto al trasportino.

Anche il rinforzo positivo può essere un modo per avvicinarsi al gatto appena adottato. Premiarlo spesso con biscotti pensati appositamente per lui o con attività ludiche può farlo sentire amato dalla nuova famiglia.
Insieme alle attenzioni di tutti i giorni, per, sono necessarie le cure per mantenerlo in forma e in salute. In quest’ottica conoscere le patologie a cui è maggiormente soggetta questa razza è il primo passo.

Gatto Abissino, salute e patologie più comuni

gatto abissino in salute si riposa

Il gatto Abissino ha una buona salute, ma ci sono alcune malattie a cui è maggiormente soggetto e a causa delle quali è importante monitorarlo. Si tratta di un incrocio fra il Siamese, il Blu di Russia e il Burmese. Tutte e tre sono forti e sani e hanno un’aspettativa di vita lunga. Questo però non vuol dire che non possano ammalarsi. Fra le patologie più frequenti ci sono:

Le visite periodiche dal veterinario di fiducia permettono di prevenire eventuali stati di malessere e di intervenire tempestivamente, qualora ce ne fosse bisogno.

Insufficienza renale cronica

L’insufficienza renale cronica nel gatto Abissino mette a rischio la sua salute. Soprattutto se trascurata e non curata con regolarità. Si tratta di una patologia che spesso eredita e che può presentarsi a qualsiasi età. Tuttavia i soggetti maggiormente a rischio sono gli amici a quattro zampe in là con gli anni. Per poter riconoscere i primi sintomi e contattare il veterinario quanto prima, si devono conoscere i sintomi più frequenti. Fra questi ci sono:

  • Alito pesante;
  • Vomito e diarrea nel gatto;
  • Letargia e debolezza;
  • Sete eccessiva e aumento della minzione;
  • Pressione alta nel gatto.

Se notiamo delle differenze nel comportamento di Miao o lo vediamo star male, non temporeggiamo: una telefonata al veterinario non costa nulla e può salvargli la vita.

Ipertiroidismo nel gatto Abissino

Il gatto Abissino può avere problemi di salute in tal senso, ma il decorso della malattia può essere positivo e addirittura scomparire, se trattata adeguatamente e per tempo.

Il malessere è dovuto a una produzione ormonale superiore alla media. Per questo varia il metabolismo e le calorie vengono bruciate più velocemente. Ecco allora che i segnali da riconoscere sono:

  • Perdita di peso;
  • Fame eccessiva;
  • Aritmia;
  • Manto opaco e sporco.

Se la guarigione completa non è un’opzione per il nostro amico a quattro zampe, lo specialista può prescrivere una terapia molto efficace a cui sottoporlo per il resto della vita.

Atrofia progressiva della retina

Questa patologia è parecchio antipatica perché, fra le conseguenze più gravi, si arriva alla completa cecità del gatto. Questo accade perché vengono interessate le cellule della retina. I sintomi sono:

  • Difficoltà a vederci durante le ore notturne;
  • Disturbi generali alla vista;
  • Cambiamenti cromatici degli occhi.

Al momento, purtroppo, non c’è una cura e la patologia è destinata a peggiorare nel tempo. In genere, la cecità sopraggiunge entro i primi quattro anni di vita del malcapitato. L’individuazione precoce, però, può aiutare a tenerla a bada e a migliorare lo stile di vita di Miao.

Deficit di Piruvato Chinasi

Anche in questo caso il gatto Abissino rischia gravemente la sua salute. Si tratta, infatti di una malattia che non ha cure. A debilitare il felino è un enzima, il Piruvato Chinasi (da cui prende il nome la patologia). Infatti, non viene sintetizzato dai globuli rossi, come dovrebbe avvenire in una condizione di normalità e benessere. I sintomi da riconoscere sono:

Gengive pallide,
Anemia del gatto;
Letargia e debolezza;
Perdita di peso.

Questa patologia riduce le aspettative di vita del felino, ma ci sono delle terapie che possono migliorare le condizioni generali. Le trasfusioni di sangue, infatti, migliorano la salute di Micio ma non sono risolutive.

Lo sarebbe soltanto un trapianto di midollo osseo, ma si tratta di un’operazione molto costosa, invasiva e rischiosa per la vita del nostro amico a quattro zampe.

Prendersi cura del gatto Abissino e della sua salute

gatto abissino in salute con gli occhi chiari

In conclusione, nella speranza che il gatto Abissino cresca sano e forte, e che la sua salute non sia mai cagionevole, portiamolo periodicamente al controllo dallo specialista. In questo modo si riduce il rischio dell’insorgenza di malattie.

Se, nonostante gli sforzi e le attenzioni rivolta alla piccola palla di pelo, un qualche malessere dovesse colpirlo, la tempestività può fare la differenza fra la vita e la morte. Non è mai ‘sprecato’ un controllo dallo specialista. Ricordiamolo sempre.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati