Gatto Egeo e altri animali: con chi va d’accordo e con chi invece no

Il Gatto Egeo e gli altri animali possono convivere tranquillamente, ma è necessario considerare le dovute eccezioni. Vediamo nel dettaglio

gatto che fa un agguato

Per via della sua natura socievole il Gatto Egeo va d’accordo con l’uomo e perfino con gli altri animali, con i quali può convivere senza problemi.

Parliamo di una razza felina antichissima, probabilmente la più longeva dell’area mediterranea, che ancora oggi vive in Grecia e nelle isole dell’Egeo.

Alla luce di ciò possiamo immaginare quante siano le qualità di questo gatto e come gli abbiano consentito di sopravvivere indenne fino ai nostri giorni.

La capacità di socializzare con le persone è la vera peculiarità del Gatto Egeo e riesce a sfruttarla anche nel rapporto con gli altri animali.

Naturalmente, come sempre, dobbiamo fare le dovute eccezioni. Un gatto è sempre un gatto e il suo istinto predatorio lo rende pericoloso per gli animali più piccoli.

Gatto Egeo e altri animali: come si comporta con i gatti

Il Gatto Egeo ha un carattere particolare ma davvero splendido, riesce a fare amicizia praticamente con chiunque e lega in modo particolare con l’essere umano.

gatto con lo sguardo curioso

Del resto è una razza felina che da sempre vive allo stato selvatico nelle cittadine portuali della Grecia e del Mar Egeo e per sopravvivere ha imparato nel tempo che il rapporto con le persone può essere d’aiuto per la sua vita.

Per questo motivo il Gatto Egeo è a tutti gli effetti uno dei gatti più socievoli che ci siano a dispetto della sua vita randagia.

Mantiene la propria indipendenza, tuttavia non disdegna la vicinanza delle persone e non solo quando si parla di “pappa” o affini.

Il Gatto Egeo e gli altri animali possono essere un connubio vincente perché la capacità di socializzare di questo micio si estende anche a loro.

Se parliamo di gatti, il rapporto è semplicemente splendido e naturalmente improntato al rispetto reciproco.

Il Gatto Egeo non è un micio invadente o inopportuno, è indipendente e tiene moltissimo a coltivare i propri spazi, senza che vengano invasi.

In Grecia e nelle isole come le Cicladi ha sempre vissuto allo stato selvatico in vere e proprie colonie di gatti, perciò la vita insieme ai suoi simili è qualcosa di assolutamente naturale e spontaneo.

tre gatti che guardano il mare

Di certo la vita in casa è tutta un’altra storia, le dinamiche che la caratterizzano sono ben diverse e ne dobbiamo tenere conto.

Quando un micio si abitua a un ambiente domestico in cui non siano presenti altri animali è necessario introdurre il nuovo “inquilino” felino in modo graduale e con intelligenza.

Stessa cosa vale quando, al contrario, dobbiamo accogliere il Gatto Egeo in una casa dove vivono già altri gatti. Anche in questo caso l’incontro deve essere graduale.

In ogni caso il Gatto Egeo è un micio tranquillo che ama preservare i propri spazi ma allo stesso tempo adora giocare ed essere stimolato.

La presenza di un altro o più gatti in casa potrebbe solo giovargli e offrirgli una compagnia con cui divertirsi e trascorrere parte del suo tempo.

Come si comporta con i cani

Quando sentiamo parlare di cani e gatti nella stessa frase, i presupposti non sono mai buoni per via del preconcetto che li vede acerrimi nemici praticamente da sempre.

gatto domestico di due colori

Da una parte è vero che molti cani non sopportano i gatti, così come molti gatti non sopportano la presenza dei cani.

Ma dall’altra è bene sfatare una volta per tutte questo pregiudizio: non è vero che tutti i cani e tutti i gatti non vanno d’accordo.

Se, ad esempio, parliamo di Gatto Egeo e altri animali non possiamo assolutamente dire che il cane sia il suo nemico, tutt’altro.

A detta di chi conosce bene la razza felina e ha avuto la possibilità di osservarla da vicino, il Gatto Egeo non solo va d’accordo con i cani ma sono proprio i suoi animali preferiti.

Perciò la convivenza in casa non sarà mai un problema, sempre nel rispetto degli spazi e delle abitudini del micio (ma anche del cane).

Il Gatto Egeo ha un carattere docile e tranquillo che compensa la sua parte giocherellona e di questo dobbiamo sempre tenerne conto.

Non ama essere disturbato troppo specialmente se è impegnato a schiacciare un pisolino o a godersi un momento di relax tra una toelettatura e un pasto.

L’ideale, quindi, sarebbe un cane dal carattere simile, non troppo invadente con il micio e soprattutto che non sia geloso e non si lasci andare a comportamenti aggressivi nei suoi riguardi.

Con quali animali non va d’accordo

Sebbene il Gatto Egeo, come abbiamo visto, non abbia problemi a convivere e socializzare con cani e altri gatti dobbiamo considerare alcune eccezioni.

gatto vive in una casa con giardino

Non dobbiamo dimenticare che si tratta di una razza felina che si è sviluppata naturalmente ed è sopravvissuta allo stato selvatico, dunque nutrendosi come poteva.

In particolare il Gatto Egeo è rinomato per le sue grandi doti da cacciatore che sin dalle origini lo hanno reso celebre.

Infatti si dice che i primi esemplari siano giunti nelle isole dell’Egeo mediante le navi mercantili provenienti dal Medio Oriente, dove venivano imbarcati per eliminare i topi che mettevano a rischio le merci ma soprattutto la salute dell’equipaggio.

Perciò è indubbio che si tratti di un micio con una naturale propensione alla caccia delle piccole prede.

Metterlo a contatto con topi, criceti o altri piccoli roditori non è l’ideale perché li vedrebbe essenzialmente come animali da cacciare mettendone a rischio la vita.

Stessa cosa vale per i pesci e per chi possiede un bell’acquario: il Gatto Egeo nel tempo ha imparato non solo a nuotare molto bene ma anche a pescare le piccole creature marine per nutrirsi.

Un acquario pieno di colorati pesci sarebbe una bella tentazione e, anche in quel caso, potrebbe mettere a repentaglio la vita delle piccole creature.